giovedì 22 marzo 2018

Enit... beh?

L'accusa del giornalista è l'assenza di strategie, e la risposta di Gianni Bastianelli, il GM dell'Enit, è: “Come cosa? L'anno scorso abbiamo fatto... e bla bla bla... e poi bla bla bla...”!?! (ved. qui).

Beh, allora andiamo a vedere, anche perché mi farebbe piacere cosa caspita fanno ogni giorno le 25 persone che lavorano all'Enit.

Ma per prima cosa mi farebbe soprattutto piacere conoscere quel che Bastianelli ebbe a dichiarare un anno fa (ved. qui), e vale a dire quei 21 che dovevano essere assunti entro l'estate 2017, e che invece a marzo 2018... vabbeh, nisba.
Una “tragedia” simil greca che già nacque con i peggiori auspici nonché fornitrice dell'ilarità o dell'incazzamento generale di chi nel turismo ci campa o ci vorrebbe campare (ved. Qui).

Provate ad andare sul sito dell'Enit e l'ultima news risale al 27 dicembre 2017 (praticamente sono 3 mesi fa).
Andate poi nell'area Provvedimenti (ved. Qui), e troverete che è tutto fermo al 2017.
Guardatevi i dati aggregati dell'attività amministrativa (ved. Qui), e nemmeno si sa a che anno siano riferiti i numeri che pubblicano e...

se ne è andata la ex direttrice Marketing a metà ottobre 2017, Roberta Milano, e la sostituta, Maria Elena Rossi, comincerà a lavorare praticamente a distanza di sei mesi.
A inizio aprile 2018, se va tutto bene.

Delle 21 persone che dovevano assumere con bando del 23.12.2016 (vedi sopra), di fatto, dopo 15 mesi, ne hanno selezionate solo 9 (i ruoli che leggete nell'home-page di ENIT) che, cominceranno a lavorare (forse) a inizio dell'estate 2018... altroché l'estate 2017.
Giusto in tempo perché decada il CdA (.... e meno male che se ne vanno!!).

Del bilancio consuntivo al 31/12/2017, ovviamente, neanche a parlarne...
Il budget economico 2018 fa ridere... praticamente è un conto economico che avranno redatto in al più qualche oretta buttando giù dei numeri più o meno ragionevoli (dove alla fine c'è scritto che sarà €1 l'avanzo economico... roba da far ridere i polli).

Se andate nel budget pluriennale 2019-2020, si evince chiaramente che nei prossimi due anni si prevede che scompaiano quei 20 milioni di euro di contributi dallo Stato.
Praticamente staranno lì per amministrare se stessi, visto che i costi per servizi si dimezzeranno, per quel che prevedono.
Non c'è uno straccio di piano delle attività previste per il 2018 che sia pubblicato... però miracolosamente il sito ONT ha un paio di news pubblicate nel 2018 (ved. Qui)... solo che è robetta di 10-20 righe di testo corredate di un grafichetto misero misero.
Dati pubblicati da altri enti, ovviamente.

Andate sul sito italia.it e guardatevi le notizie in corso (ved. qui)
Cinque in tutto (sic!).

A vederla così si direbbe che questi qui passino il tempo sostanzialmente a produrre delibere, cioè documenti burocratici, per appaltare la gestione delle fiere a qualche azienda (e anche qui ci sarebbe da dire), e stop.
Non vi sembra tutto veramente molto ma molto ma molto de-so-lan-te?




8 commenti:

sergio cusumano ha detto...

peggio di così.................

:-(((

vinc ha detto...

DESOLANTE è essere gentili
Mentre se uno non lo è............. puntini puntini

;-)

Anonimo ha detto...

Se prima la situazione era sicuramente migliorabile, adesso la definirei irrecuperabile!
@lscnp

Anonimo ha detto...

https://www.youtube.com/watch?v=cPNlRAbWYxg

Anonimo ha detto...

Solo “quelo” può risollevare il turismo ������������

frap1964 ha detto...

Gv: E nel 2018?
“Abbiamo un piano annuale, è sul sito, da ottobre, è stato approvato dal ministero. Quest’anno abbiamo una serie di attività impressionante all’estero. E per ognuna impegni di spesa”.

Dove starebbe sul sito questo piano annuale (2018) sarebbe anche interessante saperlo.
Perchè QUI dove ci sono quelli del 2016 e del 2017, quello del 2018, al momento, dopo 5 mesi, da ottobre, proprio non c'è.
C'è quello triennale 2016-2018, volendo... :-)
E sul resto del sito questo piano annuale del 2018 proprio non si trova.
O se per caso c'è l'hanno nascosto davvero ben bene.
Ma io credo sia una notizia vera quanto quella dei primi nuovi assunti che sarebbero dovuti entrare in ENIT nell'estate del 2017 (a "Chi l'ha visto?" li stanno cercando da allora...).

In compenso si direbbe che a metà febbraio 2018 il CdA abbia finalmente deciso di riunirsi... bontà loro !!.
Approvando ben 11 diverse delibere in una sola seduta, di cui la n. 11 è: Approvazione Programmazione iniziative promozionali estere_1° semestre 2018.
Peraltro tutte delibere datate 15/02/2016, secondo il sito. :-)

Per cui si deve evincere che per il primo semestre 2018, 45 gg. se ne siano già andati solo per avere l'approvazione formale del piano "impressionante" delle attività.

Poi forse cominceranno davvero a fare qualcosa... a parte il centinaio di determine dirigenziali che hanno prodotto in poco più di due mesi, per quel che si evince dal sito, per lo più per appaltare la gestione delle fiere ed altre varie e piccole amenità.

Non c'è un solo importo, ovviamente, perchè da sempre, per questa "nuova" gestione di ENIT, la trasparenza amministrativa è un punto primario di forza, di orgoglio e di vera efficienza. :-)

Anonimo ha detto...

Franceschini ha perso le elezioni
Tutte le sue riforme sono perdenti
Voi che siete più dentro al settore, ma Bastianelli è vero che ha avuto un’assunzione a tempo determinato come direttore esecutivo?
Che vuol dire tecnicamente, che per mandarlo a casa bisogna riorganizzare l’ente ed eliminare la figura del direttore esecutivo?
Ma davvero sono tre o quattro i dirigenti enit ?
Hanno chiuso quindi le sedi estere?
A me non risulta, e mi sembra una follia, oltre che un danno all’erario
Dovremo attendere la relazione della corte conti, che interviene sempre a babbo morto?

Luciano Ardoino ha detto...

@Anonimo

Eh no, quelle che tu definisci "anomalie" ci sono tutte e seguono l'andazzo peggiore che mai sia esistito in seno a quell'ente...
In poche parole: arrivati nel fondo si sono messi a scavare per andare ancor più in fondo di prima.

Che tristezza infinita!