domenica 3 gennaio 2010

Bonus Vacanze (la resa dei conti)


A pensar male si dice faccia peccato, ma è sempre meglio che passare per scemi.
Siamo quindi andati a spulciare i “benedetti” 5 milioni del Bonus Vacanze che la Brambilla ha messo a disposizione degli indigenti.
Abbiamo trovato, o crediamo d'aver capito, che quello che di più ne “guadagna” forse sarà il signor Intesa San Paolo; si, la banca che è stata incaricata di tutto l’ambaradan; e senza colpo ferire anche lo Stato.
Strano ma vero, seguiteci un po.
I 5 mln vengono dati (quando ?) alla banca sopraddetta (Intesa San Paolo) che emetterà dei buoni nominativi del valore di 5 o 20 euro e che a sua volta consegnerà ai richiedenti, ma solo dopo che questi avranno versato la differenza del totale della prenotazione, mica scemi.
Va subito detto che i Bonus Vacanze copriranno quote che variano dal 20 al 45%, per cui, ipotizzando una media del 33%, nelle casse del "signor" Intesa dovrebbero entrare circa 15mln di euro (5 dei Bonus Vacanze + 10 degli “indigenti”).
Per carità, una briciola per una banca, ma è pur sempre qualcosa come 30 miliardi di vecchie lirette.
Ma non è finita perché il pagamento dei buoni verrà corrisposto alle strutture turistiche che hanno aderito, solo dopo 45 o 60 giorni (fine vacanze), con una detrazione di un altro 4% che serve per far funzionare l’Associazione.
Per dirla in breve; voi pagate subito mentre loro li liquidano dopo circa cinque/sei/sette mesi (sempre che vada bene), e con un alleggerimento "legale" del 4%.
A parte che quello dichiarato con tanta enfasi dalla Michela alla stampa, TV, radio eccetera, eccetera, e vale a dire che questo importo genererà un indotto di 170 milioni di euro, è meritorio del Pinocchio d’oro a livello mondiale.
Primo perché i “veri nullatenenti” avranno purtroppo altro da fare; come ad esempio pensare a mangiare.
Mentre il secondo motivo è che nessun calcolo può portarti a quel totale d’indotto, mentre non riusciamo a comprendere come un’indigente possa disporre di quel denaro da anticipare per mesi.
Inoltre i buoni sono a scadenza e se per caso qualcuno richiede il rimborso per vari motivi, si gioca un’altro 4% di spese.
Dulcis in fundo, perché perdere circa 10 euro a famiglia per distribuire avanti e indietro dei pezzi di carta filigranati al posto di denaro contante?
I "malpensanti" sostengono sia per agevolare la banca.
Inoltre ri-girovagando sullo splendido sito nella sezione operatori, salta fuori che sui buoni la BVI (Bonus Vacanze Italia), si trattiene all’indigente, quale contributo, il 4% + IVA (una fatturina), che ovviamente torna poi allo Stato.
Beh, non c’era un altro modo d’organizzare la cosa?
Si, c’era e c’è, perché in Francia, che è la nazione che per prima ha ideato i Bonus Vacanze, il tutto è gestito dall’equivalente di un semplice studio di Ragioneria Comunale.
In pratica alla fin fine il 4,8% dei 15 milioni (cioè 720.000 euro) prendono il volo tra "spese" e tasse che se invece fossero dati agli “indigenti":
Sempre che non scattino delle aliquote per le strutture turistiche e sempre che c’abbiamo capito qualcosa, ma crediamo proprio di si.
Scritto col gradito e indispensabile aiuto di Frap1964

52 commenti:

Anonimo ha detto...

Tu Ardoino sei un fenomeno.
Le cose che riesci a vedere in quel massacro di professionalità del turismo, gli altri se le sognano.
Un gran piacere leggerti.
Grazie anche a Frap1964 che ha dato il via.

Luciano Ardoino ha detto...

@anonimo
Grazie ma è tutta farina di frap, e senza questa il pane non si fa. Per lo meno non buono.
Comunque grazie ancora

vinc ha detto...

Bravissimi.

frap1964 ha detto...

Resta inspiegabile come sia possibile scrivere nel decreto (art. 5), pubblicato anche sul sito della BVI: i predetti buoni vacanze sono destinati ai settori del turismo balneare, montano e termale e poi mettere a disposizione un elenco di strutture in cui ne compaiono parecchie che, per la loro posizione geografica, palesemente, non rientrano nei casi di cui sopra (Milano, Roma, Firenze, Bologna, Padova, ecc. ecc.)

Ah... naturalmente in carattere opportunamente ridotto;
(*) La Buoni Vacanze Italia declina e si ritiene esente da ogni responsabilità nei riguardi dei titolari dei Buoni Vacanze circa il mancato adempimento ancorché parziale degli obblighi imposti agli operatori turistici convenzionati nei loro confronti.

Quindi se all'arrivo ti fanno problemi coi buoni, sono solo cavoli tuoi (al massimo potrai poi richiedere il rimborso solo della tua quota parte, detratto il 4%).

Tra l'altro, secondo la scheda, gli operatori turistici, oltre a rimetterci il 4% all'atto del rimborso, in teoria si sarebbero pure impegnati a praticare uno sconto sulle normali tariffe, variabile tra l'1% ed il 50%, secondo tipologie e servizi, almeno guardando un po' di schede (agenzie comprese).

Infine, sul reddito: basta autocertificare.
E i controlli?
Con la detassazione parziale del soggiorno turistico, ovviamente, sarebbero stati automatici.

Anonimo ha detto...

Ammazzate ò.
Laurea ad honorem in fenomenologia a frap1946.

frap1964 ha detto...

Ohibò.
All'improvviso è comparsa una versione accessibile del sito di BVI. ;-)

Luciano Ardoino ha detto...

@frap
Arieccomi.
Ho letto i tuoi ultimi dato che sono in ballo con i Bonus, con il tuo nuovo suggerimento, vado avanti.
Ma si dai!
Anche ieri sera sul tardi funzionava.
;-)

frap1964 ha detto...

La cosa che lascia basiti è come ilSole24Ore (quotidiano economico-finanziario... sic!) e il Corsera abbiano potuto rilanciare la bufala ministeriale palesemente stratosferica dei 170 milioni di euro di indotto dei Buoni Vacanze (a partire da 5 di contributo) senza il benché minimo senso critico.
Se MVB avesse sparato 500 milioni se la sarebbero bevuta uguale, imho.
Da ieri Corsera costa il 20% in più e si può discutere con il direttore F. DeBortoli via e-mail (fdebortoli@corriere.it) o telefono 02-62827507 su costi e qualità.
Ecco, ci sarebbe da chiedergli, magari, perché si dovrebbe pagare il 20% in più per avere il cut&paste dei comunicati stampa governativi, fesserie comprese.
O no?

Luciano Ardoino ha detto...

Quei 500 mln da qualche parte li avevo visti.
Infatti eccolo: http://taggatore.com/articolo/buoni-vacanza-il-turismo-non-va-in-crisi

Ora bisognerebbe vedere se corrispondono alla verità dell'eventuale dichiarazione.
Comunque avevo anche visto un'Ansa con lo stesso importo.
Vado a vedere se lo ritrovo e poi ti faccio sapere.
;-)

Luciano Ardoino ha detto...

Ho appena ricevuto una personale e piacevole richiesta da un'amica del blog che a volte qui scrive e spesso ci fa visita (A).
La missiva proviene dalle Marche ed è come molti di noi innamorata del turismo; dice d'aver questa sostanza nel sangue, e ci credo da come si propone.
La richiesta è di conoscere la nostra opinione in merito a questo spot di D. Hoffman (http://www.youtube.com/watch?v=FuA67mTq3Qc&feature=email)
e questo (http://www.scribd.com/doc/24731548/DUE-MONOLOGHI-testo-Integrale-2010).
In merito vorrei aggiungere che non oltre 10 giorni addietro ho personalmente chiamato alcune personalità politiche della regione perchè avevo letto che l'assessore della regione Marche
aveva dichiarato un incremento delle presenze turistiche sull'ordine del 4% per il 2009.
Ora sappiamo bene come questi dati vengono lanciati e rilanciati nella nostra penisola ma mi è sorto il dubbio che siano stati conteggiati con le presenze dei terremotati dell'Abruzzo (parecchie decine di migliaia, contando le notti).
Le Marche non hanno grandi numeri di presenze e quindi queste possono cambiare radicalmente il totale effettivo.
Inutile dirvi che le risposte ricevute sono state "disuguali" ed avanescenti,a dimostrazione che l'amica che ci scrive abbia completamente ragione, come pure l'autore dei due monologhi.
Avevo visto lo spot tempo addietro e mi sono meravigliato dell'inconsistenza del prodotto (opinione strettamente personale)pur disponendo di un attore di quel valore.
Beh che dire; avrei piacere anche della vostra opinione.

frap1964 ha detto...

Mi pare evidente che, sul mercato internazionale, il claim non lo capirà praticamente nessuno.
Sul piano nazionale la presenza di Hoffman è invece del tutto incomprensibile.
Solari in questo spot mi pare di una banalità piuttosto sconcertante.
1,7 milioni di euro per 'sta roba, di cui 0,7 a DH gridano vendetta.
La storiella della società spagnola che, casualmente, ma guarda un po', va a scegliersi come regista proprio il direttore artistico del Teatro Stabile delle Marche (dal 1998) ovviamente non se la beve nessuno.
Questi sono i tipici casi in cui i cittadini italiani (marchigiani nello specifico) dovrebbero avere la possibilità di intentare una class action nei confronti dei loro amministratori, imho.

frap1964 ha detto...

@luciano
Brambi non ha mai parlato di 500 milioni.
Sul suo sito c'è anche il testo dell'intervento, per cui la verifica è molto facile.

frap1964 ha detto...

Per la cronaca, i 700.000 euro a DH sono il compenso per ben 3 gg di lavoro (4,5 e 6 novembre), che purtroppo l'attore era già impegnato in un film in Canada e non poteva fare altrimenti.
Lo dice Solari a Corriere Adriatico il 9 ottobre.
I documenti si scaricano a partire da QUI.

Luciano Ardoino ha detto...

@frap

OK per i 500 ml della Brambilla; lei non ha detto questo.
Chiedo venia e così imparo a informarmi meglio prima di dire str...anezze.
Saranno contagiosi?
;-)
Sono anche contento che tu la pensi esattamente come me in merito allo spot di H.D. ed in merito stò anche aspettando l'opinione di un gran bravo regista teatrale genovese: Sergio Maifredi.
Vediamo cos'avrà da dirci.

sergio cusumano ha detto...

Ho visto lo spot e non ne capisco la ragione.
Mi unisco allo sconforto, tralasciando di pensare intensamente alla spesa effettuata dalla regione per non usarmi violenza.
Per fortuna quì in Piemonte non abbiamo avuto dei casi simili, anche se, con quello che segue (vedi dati presenze)...
Se posso usare una similitudine, lo parogonerei ad una partita di pallone senza il pallone: inutile.

vinc ha detto...

@luciano
Conosco di fama il S. Maifredi e sono certo che sia un'autorevole opinione.
Io invece non ho avuto la pazienza di guardarlo tutto (spot) ho perso la pazienza molto tempo prima.
Improponibile

Francesco Pedroni ha detto...

Signori in questo blog siete sempre troppo educati.
Infatti avrei ben altri aggettivi per definire questa "cosaccia".
Comunque per rimanere nell'indottrinamento del blog li tengo chiusi per altre occasioni.
Non mancherà di certo l'opportunità per liberarli.
A presto

Anonimo ha detto...

@Luciano

Ho buone nuove dal Giappone riguardo le dichiarazioni della MVB ma ne aspetto altre prima di inoltrartele.
B.C.

vinc ha detto...

Sono riuscito a vederlo tutto ma non ho cambiato idea, anzi.
E' la regia che non mi piace, sempre per restare in tema che quì non si possono scrivere parolaccie per non essere bannati a vita.
Veramente penoso e pensoso.

Stella di mare ha detto...

Come si può valorizzare un paesaggio con le proprie opere d'arte e altro che si vuole far conoscere, ambientando lo spot televisivo in gran parte in un ambito chiuso?

frap1964 ha detto...

Oltre al regista marchigiano, c'è la società di produzione GamaMovie che è di Falconara Marittima e che ha già lavorato con l'Assessorato al Turismo.
La gara internazionale è stata fatta effettivamente, ma vi sembra credibile il resto?

frap1964 ha detto...

La risposta migliore si ascolta integralmente QUI.

Luciano Ardoino ha detto...

@frap
si, è lo stesso che ti indicavo nel commento precedente (http://www.scribd.com/doc/24731548/DUE-MONOLOGHI-testo-Integrale-2010), questa volta per iscritto.
Ho avuto una gran bella impressione di Andrea, sia oratoria che di logica.
Una unica cosa che però lo mette un pò in una posizione di stallo, ma prima di scriverla vedo cosa ne pensa.

frap1964 ha detto...

La "presunta società spagnola" (una delle due sole che avrebbero partecipato alla gara, secondo la regione Marche) pare essere il gruppo spagnolo Europroducciones che ha una filiale a Roma.
Ora questi qui, al costo di 700mila euro in gara (dati della Regione), si sarebbero impegnati a far mettere in onda 1087 spot, di cui 527 da 7", 285 da 15", 274 da 30" nelle fasce orarie di maggior ascolto e per un controvalore di mercato che la stessa regione Marche avrebbe stimato pari a 2.403.362,00 euro, cioè quasi 700.000 euro in più dell'intero valore del bando di gara.
Praticamente a quasi un quarto dei prezzi di mercato.
Sono dei maghi: praticamente è un affarone!!

Il bando di gara risale al 5 agosto 2009 (periodo tipico...) con termine presentazione domande 1 settembre 2009, poi spostato all' 8 settembre. La base d'asta era 1.825.375(+IVA), aggiudicazione per 1.785.000(+IVA).
Ribasso di meno del 3%: non ho mai visto una roba così, in una gara internazionale. Sarebbe interessante sapere chi era l'altra partecipante.

Sempre la regione dichiara nel video linkato sopra di aver chiesto nel disciplinare di gara un dettagliato piano di uscite su RAI, Mediaset, Sky, LA7.
Se ne deduce che la promozione dello spot è in realtà prevista nell'ambito nazionale e non internazionale, da cui la scelta del "testimonial d'eccezione" appare ancora più incredibile e sintomo solamente di un desolante provincialismo, imho.

frap1964 ha detto...

Naturalmente accolto invece con tutti gli onori e salutato poi con targa-ricordo finale (vedi il backstage).

Anonimo ha detto...

E poi, diciamolo, una pubblicità è fatta proprio per far discutere. E questo spot ci è riuscito alla grande. Quindi chapeau per chi ha avuto l'idea, per chi lo ha progettato e per chi è riuscito ad accaparrarsi un divo di primo livello come Dustin Hoffman per interpretarlo.

Anonimo ha detto...

Mi sono dimenticata di dire che rimango stupita che una persona come lei Dott. Ardoino, che in questo settore ha dimostrato doti non certo comuni, non abbia capito che il -during scratching an itch causes electricity-.

Luciano Ardoino ha detto...

Gentile Anonima,
stavo per rimettermi sul mio lavoro e non avrei mai pensato di dover ancora una volta interromperne la programmazione, ma il suo commento mi ha completamente coinvolto.
Eccomi qua!
A) il video è stato visto circa 27.000 che sono praticamente i contatti che ha questo blog in 40 gg. e mi creda non siamo così famosi.
B) E' inoltre ipotizzabile che oltre la metà dei contatti sia avvenuta nella regione delle Marche.
C) Accapparrarsi un divo del valore di D. H. non è assolutamente difficile; basta pagare, e quello che il pur bravissimo attore ha ricevuto per soli 3 gg., dopo informazioni autorevoli, è anche oltre il budget, non di molto, ma oltre.
D) Il movimento (vedere frap64) che deriva da questo ambaradan è già di per se stesso sufficientemente descrittivo.
E) E con questo concludo, perchè devo mettermi a finire seriamente una logistica alberghiera; il grattarsi produce oltre all'elettricità anche della pelle morta che si stacca dal tessuto cutaneo e che cadendo per terra o sui vestiti non produce un bell'effetto.
P.S.: Riveda il suo inglese.

vinc ha detto...

Infatti se non ne parlavi tu Luciano, io non l'avevo letta o ascoltata da nessuna parte.
Diciamo che non c'è stato quel tanto clamore.
Ma adesso cosa facciamo, il loro gioco?

frap1964 ha detto...

Mina ne ha scritto su LaStampa due giorni fa e io concordo riga-riga con quel che scrive (pare che per DH abbiano mobilitato pure un vocal coach, perché ovviamente l'italiano non lo conosce).

sergio cusumano ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
sergio cusumano ha detto...

@frap
Si oggi leggevo e l'autore del pezzo non ha preso molto bene l'intervento.
Prima (commenti di anonimo) sono riportate le stesse frasi dell'articolo, più precisamente le ultime frasi.
Mah?
Sarà la stessa persona?

frap1964 ha detto...

E comunque anche all'estero si sono accorti del brillante risultato di Spacca e DH. ;-)

Anonimo ha detto...

@Luciano e >Vinc
Una certa risonanza c'è stata.
Non so però se possa essere produttiva ma non credo.
Personalmente non andrei in una regione dove i responsabili politici fanno questi sperperi a danno di altri di ben maggiore importanza e spessore.
@Anonima
La pubblicità a qualunque costo mi riporta a delle sciocche logiche della Vittoria Brambilla e alle "bugie" che continua a raccontarci.
B.C.

frap1964 ha detto...

Degno epilogo.

GianMarioSpacca (4 minuti fa)

Ho rimosso la bozza privvisoria dello spot di Dustin Hoffman, mentre ho lasciato il video del back stage; il 21 gennaio condividerò le versioni definitive dello spot su youtube e su facebook.
L'11 gennaio, presso la sala conferenze di Palazzo Raffalello ci sarà una Conferenza Stampa per presentare la campagna promozionale ufficiale, seguiranno maggiori dettagli a riguardo.
Gian Mario Spacca.


Video rimosso ovviamente con tutta la barcata di commenti e di critiche.

Luciano Ardoino ha detto...

@frap
quello che scrivi ha dell'incredibile e non capisco come l'opposizione non intervenga presso la Corte dei Conti, e vale a dire questo...
Il bando di gara risale al 5 agosto 2009 (periodo tipico...) con termine presentazione domande 1 settembre 2009, poi spostato all' 8 settembre. La base d'asta era 1.825.375(+IVA), aggiudicazione per 1.785.000(+IVA).
Ribasso di meno del 3%: non ho mai visto una roba così, in una gara internazionale. Sarebbe interessante sapere chi era l'altra partecipante.

Sempre la regione dichiara nel video linkato sopra di aver chiesto nel disciplinare di gara un dettagliato piano di uscite su RAI, Mediaset, Sky, LA7.
Se ne deduce che la promozione dello spot è in realtà prevista nell'ambito nazionale e non internazionale, da cui la scelta del "testimonial d'eccezione" appare ancora più incredibile e sintomo solamente di un desolante provincialismo.

Ma cos'è questa storia?

frap1964 ha detto...

Errata Corrige

Leggendo vivere marche (online) si scopre che in realtà la permanenza di DH sarebbe durata solo un paio di giorni. Sarebbe arrivato nella serata del 15/11 e ripartito in fretta e furia nel pomeriggio del 17/11, subito dopo le riprese nel Teatro Ventidio Basso di Ascoli con 600 comparse, senza nemmeno incontrare i giornalisti.
La "targa ricordo" (vedi backstage), in realtà, è conseguente al conferimento della cittadinanza onoraria di Ascoli Piceno.

700.000 euro (1.040.760 dollari, al 15/11) per un giorno e mezzo di lavoro si e no, non mi pare neanche tanto male, eh?
Mi sa che DH ha trovato l'America in Italia. ;-)

frap1964 ha detto...

Comunque... rimarchevole poesia. :-D

frap1964 ha detto...

Giusto per avere un termine di paragone... ecco quanto hanno guadagnato le star di Hollywood più pagate in UN ANNO (2008) di lavoro.
Io dico che si commenta da sé... ;-)

frap1964 ha detto...

Qui pero' (e chiudo), grande DH!

(la terza morale era forse un acuto suggerimento per Spacca... :-D )

Andrea Lodovichetti ha detto...

Salve a tutti, mi chiamo Andrea Lodovichetti e sono l'autore della lettera aperta “due monologhi non fanno un dialogo” di cui qualcuno accennava anche nei recenti posts sull'argomento "Hoffman". Ringrazio anzitutto l'amico Luciano che mi ha invitato qui, portandomi a conoscenza di questo bel blog. Riguardo la questione Solari/Spacca/Hoffman credo di aver espresso in toto il mio punto di vista (in modo certo sintetico, ma spero chiaro); volevo solo aggiungere che questa mattina è apparsa una "nota informativa”, sul canale youtube della regione (e non su quello di Spacca dove era comparso il video, ora rimosso, come sappiamo, insieme al mare di critiche) in cui si portavano a conoscenza gli internauti delle cifre (le stesse che cito io, ovviamente) e come ultimo si "invitava" me ad evitare di diffondere materiale "lesivo la reputazione di persone ed enti in Regione". Altrimenti si sarebbero valutati eventuali procedimenti legali BLA BLA BLA. Ora ditemi voi se questa non è INTIMIDAZIONE (ok, è una patetica buffonata, siamo d’accordo ma è gravissimo!): tutti i dati di cui parlo, sono da tutti scaricabili, sottoforma di pdf o jpg di screenshots, in server pubblici i cui links sono segnalati a margine della lettera (nella versione testuale) e nelle "note" nella versione youtube. Io ho espresso una mia opinione, documentandola. E l'Istituzione che fa? Pubblica su youtube uno slideshow intimidatorio (è qui: http://www.youtube.com/watch?v=T5nIIGeAglI e ovviamente hanno disabilitato i commenti) A parte questa pagliacciata, nessuno ha ancora risposto alle mie richieste di chiarimento. Nè ad ottobre, con la precedente lettera, nè ora. Stiamo andando DAVVERO alla deriva più completa. MA NON FINISCE QUI: la mia ingenuità è sicuramente superata dalla mia determinazione. Il perchè è scritto alla fine della mia lettera... un caro saluto a tutti, Andrea

Luciano Ardoino ha detto...

@Andrea
Credo che non abbiano nessun elemento per fare una denuncia.
Hai sempre usato dei termini propri ma cercherò di saperne di più da amici che meglio di me possono dare un professionale parere legale.
La storia che hai raccontato è abitudinale nel nostro caro paese e spesso ne leggiamo di queste situazioni a tutti i livelli.
Certo che la cosa è stancante, logorroica e purtroppo si ferma alle prime avvisaglie.
Tu hai avuto la forza di controbatterle con intelligenza e ragion di causa e a parte le parole di conforto che ti possono giungere da tutte le parti è fondamentale che tu hai detto cose che sono sotto gli occhi di tutti.
Restiamo in contatto e per quanto mi riguarda io vado avanti; anzi, credo che farò delle mie personali indagini, anche per altre cose che non riesco bene a capire in quella regione e che da alcuni giorni cercavo di scoprire sempre nel settore del turismo.
Come ad esempio le presenze turistiche date dall'assessore al turismo che elenca con un +4% per il 2009, ma che credo siano comprensive delle presenze dei terremotati.
Vedremo.
a presto

Luciano Ardoino ha detto...

@frap
No, non chiudere.

Andrea Lodovichetti ha detto...

Grazie Luciano. Conta su di me. Piacere di averti conosciuto (anche se, al momento, solo virtualmente) e a presto. Buona notte a tutti, Andrea

frap1964 ha detto...

@Andrea
Ho personalmente fatto i miei complimenti a Spacca su YouTube, nel video di backstage, per la scelta di eliminare (inutilmente) la bozza del video e gli oltre 360 commenti e critiche. Quelli in mezzo ai quali lui stesso aveva scritto che lui si "confronta con gli altri e non zittisce nessuno", in risposta ad un commentatore che gli consigliava piuttosto di tacere.
Naturalmente i commenti nel video di backstage sono moderati, per cui compaiono solo quelli che vuole lui.
Il mio personale consiglio è di non lasciarsi intimidire affatto e piuttosto di fare un circostanziato esposto presso la Corte dei Conti della regione Marche.
Io, a suo tempo, per un caso piuttosto "famosetto", lo feci e firmai nei confronti dei massimi esponenti dell'allora governo italiano.

Per il resto, consiglio strettamente personale, è decisamente meglio evitare di parlare e/o di scrivere paventando "clientelismi" e/o "soliti giri di persone", senza prove certe e inconfutabili.
Meglio limitarsi piuttosto a descrivere e documentare puntualmente e precisamente fatti, numeri e incongruenze.
Come avevi/hai ben fatto raccogliendo la documentazione.
Che le conclusioni, ciascuno di noi, sa poi come trarle autonomamente.

frap1964 ha detto...

@Andrea
Oltre alla Corte dei Conti, spedirei l'eventuale esposto all'Autorità di vigilanza sugli appalti pubblici.

C'è un aspetto della gara che ha sollevato una mia piccola curiosità, ovvero il ricorso alla procedura aperta e la proroga dei termini.
Generalmente le PA, specie se hanno fretta, prediligono la procedura ristretta, poiché si passa da 52 a 37 gg minimi di durata della gara (a meno di non ricorrere ad un avviso di pre informazione, in questo caso si passa da 52 a 36).
36 gg sono appunto il minimo di legge tra il 3 agosto (data spedizione avviso alla CE) e la data "prorogata" dell'8 settembre (peraltro con delibera del 27/08, appena 4 gg prima dell'originale scadenza del 1 settembre).

Leggendo con più attenzione la delibera dirigenziale (vedi al link), si scopre però che la tipologia di servizi in appalto è di tipo particolare, cioè proprio fra quelle che non ricade sotto la normativa prevista dal Codice degli appalti. E infatti viene specificato chiaramente che in realtà la gara è svolta "in analogia" alla procedura aperta e che le norme cui fare riferimento sono tutte e sole quelle espressamente richiamate nell'allegato disciplinare di gara (che è leggibile).
E che al punto 11 prevede, tra le disposizioni varie:
Sono esclusi dalla gara i concorrenti:
...
- coinvolti in situazioni oggettive lesive della par condicio tra concorrenti o lesive della segretezza delle offerte;


Ora ci sarebbe da chiedersi, oggettivamente, se le documentabili e documentate affermazioni fatte al Corriere Adratico dal regista Solari il 9 ottobre ("certo l'idea è partita da me, poi ho trovato una produzione che ha saputo creare il contatto") non configurino de-facto proprio una tale situazione, stante lo stretto rapporto di collaborazione già in essere con la regione Marche, peraltro espressamente dichiarato anche dal governatore sul suo sito, dopo il rimpasto di giunta del 2006, e puntualmente documentate da te, Andrea.

E' chiaro che queste risposte però non spettano a noi, ma certamente c'è chi al posto nostro dovrebbe e potrebbe essere chiamato a rispondere e chi invece a decidere nel merito.

Luciano Ardoino ha detto...

@Andrea

Riporto una frase di frap che reputo importantissima.....

Per il resto, consiglio strettamente personale, è decisamente meglio evitare di parlare e/o di scrivere paventando "clientelismi" e/o "soliti giri di persone", senza prove certe e inconfutabili.
Meglio limitarsi piuttosto a descrivere e documentare puntualmente e precisamente fatti, numeri e incongruenze.
Come avevi/hai ben fatto raccogliendo la documentazione.
Che le conclusioni, ciascuno di noi, sa poi come trarle autonomamente....

non ti allontanare mai da questa base.
E continua a dire che non fai tutto questo perchè non ti sono stati dati degli incarichi e quindi ti senti trascurato o fuori dal "giro", ma per il giusto e lo scempio che hai reputato mettere in risalto.
Purtroppo a chi ama molto il proprio lavoro, queste cose succedono frequentemente. Se poi ci mette un l'onesta personale, ecco che il gioco è fatto.
Ciao

frap1964 ha detto...

Errata corrige 2

Sul valore degli spot, mi era sfuggito nella nota video della regione Marche un piccolo particolare:

...si rileva che la proposta di campagna promozionale sulle emittenti televisive nazionali, alla quale sarà destinata una somma iniziale di 700.000,00 euro.... ecc. ecc. ... ha un valore di 2.403.362 euro.

Temo che non ci siano affatto dei maghi del passaggio TV; semplicemente non passeranno 1087 spot (meno di 700 euro a passaggio TV pare effettivamente parecchio a buon mercato), ma solo un numero iniziale corrispondente al controvalore, secondo listino 2009, dei 700.000 euro iniziali previsti.
Il disciplinare non prevede infatti nulla sul numero minimo di passaggi TV da prevedere (si chiede una generica programmazione).

Prevede invece come data di consegna ultima (e prorogata) del materiale il 16/12/2009.
Per cui gli spot dovevano già essere disponibili il 25/12, altro che "bozza non definitiva".
Pure inadempienti sono...

Infine da leggere il chiarimento n. 4: forse è solo distinguendo tra produzione e post-produzione che si è riusciti a far lavorare anche la ditta di Falconara (il subappalto non era consentito). ;-)

Luciano Ardoino ha detto...

@frap
Si mette male per quei signori.
Scusa il ripetermi ma non capisco proprio l'opposizione che in quella regione tra breve avranno le elezioni regionali.
Sparta piange Atene non ride?

Luciano Ardoino ha detto...

@tutti

Vi prego di inserire i prossimi commenti sulla questione nel nuovo post che riporterà tutte le novità del caso, grazie.

http://tuttosbagliatotuttodarifare.blogspot.com/2010/01/dustin-hoffman-lo-spot-delle-marche-sul.html

luciano

Anonimo ha detto...

leggendo attentamente ho notato che avete pubblicato in un commento il link del bando:
http://www.regione.marche.it/Home/Settori/AttidellaRegione/Bandi/tabid/180/ctl/wsDettagli/mid/3148/BandoID/187/Default.aspx ...
ma scusate, visto che è pubblico e che negli allegati addirittura sono riportate le risposte alle domande fatte dalle società che erano inteerssate a partecpare (mi sembra due, ma a questo punto visto le domande fatte e le risposte date dagli uffici della regione, mi viene da pensare che ad informarsi sian stati di più), come fate a parlare di bando poco trasparente? vi pare che se volen fare le porchette si mettevano a dare le risposte online a chi faceva le domande per email, ma che concetto di trasparenza avete?? vi devono telefonare a casa e dirvi..SVEGLIA C'è UN BANDO..tipico gene della polemica italiana, a questo punto sembra che siate mossi dall'invidia...

Affitto vacanze ha detto...

Ho letto i tuoi ultimi dato che sono in ballo con i Bonus, con il tuo nuovo suggerimento, vado avanti.
Ma si dai!
Anche ieri sera sul tardi funzionava.