venerdì 6 febbraio 2015

Adesso, per coerenza, Dario Franceschini chiederà le proprie dimissioni da ministro ?

Dario Franceschini deve avere un'esagerato giustificazionismo nei suoi stessi confronti mentre è nella stessa maniera giustizialista quando si tratta di dare in testa agli altri.
Seppur con le medesime causali.

Ma veniamo al fatto.

Pochi anni fa quando alcune infiltrazioni d’acqua fecero tracollare la Schola Armaturarum lungo la via dell’Abbondanza, fulmini e saette colpirono Sandro Bondi, il ministro della Cultura dell’allora governo.

Contro di lui si scagliarono circa duecento parlamentari, mentre il più acceso sostenitore della «linea dura» contro il ministro Bondi fu l’allora presidente del Pd Dario Franceschini che oggi occupa quella stessa poltrona: “Ho chiesto che il governo venga urgentemente a riferire in Aula sui vergognosi fatti di Pompei- tuonò Franceschini - Sandro Bondi si dimetta oppure presenteremo una mozione di sfiducia”.
Insomma per Franceschini un crollo a Pompei giustificava la cacciata di un ministro “con le buone e con le cattive”.

Però, nel marzo 2014 (toh, proprio nell'attuale periodo di Dario Franceschini come ministro del Mibact), a Pompei si verificarono tre crolli in tre giorni (sabato 1, domenica 2, lunedì 3).... ma nessuno presentò le sue dimissioni.
Mentre il 18 dello stesso mese avvenne che... hanno potuto agire con tranquillità i ladri che hanno trafugato circa 20 centimetri di un affresco che riproduce la figura Artemide nella Domus di Nettuno a Pompei.
Capitò poi, il 20 di quel piovosissimo marzo, che accadde un altro cedimento di mura in un’area interessata da interventi di messa in sicurezza nell’ambito del Grande progetto Pompei.
Ma Franceschini certo non si recò alla Camera per autodimettersi e a nessuno venne in mente di farlo.
Ma non è mica finita qui neh.
Infatti è notizia di due giorni fa dell'avvenuto crollo del muro di contenimento del giardino della casa di Venus a Pompei.
Franceschini presenterà le proprie dimissioni?

Eppure nel caso di Sandro Bondi non perse un attimo per... ma è evidente che oggi non la pensi più così.

Questione di serietà?







5 commenti:

sergio cusumano ha detto...

Dico

c'è da crederci nelle dimissioni?

:-DDD

sergio cusumano ha detto...

almeno sperarci


Luciano Ardoino ha detto...

Manco un po!

Né uno e neppure l'altro

frap1964 ha detto...

Sono crolli avvenuti "a sua insaputa" e mica tanto "verybelli"...

frap1964 ha detto...

Purtroppo non sono solo i muri di Pompei a crollare...