giovedì 2 marzo 2017

La palla d'acqua, la formichina e quelli dell'Enit

In data 28 febbraio 2017 mi sono sorbito tutta l'audizione della Christillin, il presidente dell'agenzia nazionale del turismo (Enit), alla Camera dei Deputati (ved. qui) e...

... ed è stata desolante sotto tutti gli aspetti, esposizione, domande (non tutte), ecc. ecc.
Cosa ci facessero lì tutti i dirigenti dell'Enit (Lazzerini, Preiti, Bastianelli e la Milano), invece di lavorare, sarebbe anche bello saperlo.
Visto che non era previsto dovessero aprire bocca.

Certo è che potevo anche evitarmi il supplizio (e non solo a me) e dirmi da solo che non ne valeva la pena di perderci del tempo ad ascoltarli!... ma tant'è...
Poi in considerazione che i parlamentari della decima commissione non hanno posto che pochissime domande e tanto meno si sono accorti che qualcosa non quadrava per nulla nelle parole della Christillin... beh, allora lo si farà su di 'sto blog.

e comunque Ignazio Abrignani aveva chiesto espressamente di indicare una data presumibile entro la quale si sarebbe potuto considerare effettivamente come pienamente operativo l'ente.
Ma (casualmente ?) a questa domanda non hanno risposto.
Tra i deputati c'è poi chi a sostenuto che i bandi di assunzione non siano stati sufficientemente pubblicizzati... ma dopo che ti hanno detto che per 21 posti hanno ricevuto 12.000 CV, beh; forse sarebbe stato meglio evitare di porre la domanda, o no?
Pertanto di domande effettivamente incisive, nessuna.
Anche se Aris Prodani ha fatto “giustamente” notare che del numero contatti su i social non frega niente a nessuno.
E cercando di fare un po d'ordine...

la Convenzione triennale è stata definitivamente registrata dalla Corte dei Conti in data 6 dicembre 2016 dopo una interlocuzione con i Ministeri competenti di circa 13 mesi.

Quindi vedete voi cosa possono aver fatto di concreto nel 2016...seppur la Christillin e soci ci siano da molto più tempo (la presidentessa c'è dalla metà del 2015... ).

A seguito della sottoscrizione della Convenzione, nel perseguimento dei compiti e finalità attribuitagli dalla legge e dallo statuto e sotto la vigilanza del Ministero, ENIT provvederà nel triennio 2016 – 2018 alla realizzazione degli obiettivi indicati nel piano triennale 2016-2018.

Nel biennio 2017-2018 forse, perché è ovvio che nel 2016, vista la firma della convenzione a dicembre, non si è fatto una benemerita cippa...

Le fiere dovevano essere le 7-8 principali secondo la Christillin, in audizione.
Ma se andate a pagina 12, dal piano risultano invece essere 19.

Praticamente...
3 nei mesi di ottobre e novembre
2 nei mesi di gennaio, febbraio, marzo, aprile e luglio.
1 nei mesi di maggio, settembre e dicembre
0 nei mesi di giugno e agosto

Ma se lo saranno letto il documento, prima di presentarlo, o no ?

Sui bandi per 21 posti scrivono di circa 10.000 domande; in audizione erano diventate 12.000.
Il Consiglio di Amministrazione di ENIT in data 3 febbraio 2017 ha deliberato di affidare, mediante avvisi pubblici, a delle Commissioni esterne SEDE CENTRALE composte da professionisti di comprovata esperienza il compito di procedere alla valutazione e alla verifica dei titoli e dei requisiti previsti nei relativi bandi.

Quanti mesi potranno metterci, secondo voi, a creare le commissioni che gli facciano le preselezioni su 12.000 domande e poi a verificarne i risultati secondo criteri uniformi?
Quanto sarà costato alla fine assumere le 21 persone?

Ad oggi il personale in servizio presso la sede Centrale è costituito da 22 dipendenti e 3 Dirigenti a fronte di 75 dipendenti e 8 Dirigenti che sono transitati presso altre PP.AA.
Il personale delle sedi Estere è stato ridotto da 93 a 86 unità.

Dei 22, 16 sono ex Promuovitalia (ne capiranno di turismo?) e i restanti 6 sono ex-ENIT.
I costi dei dirigenti non sono confrontabili col passato, e comunque sono il 20% e non il 10%.
Ci sarebbe molto altro da ribattere su quanto ascoltato... ma non ne ho proprio più voglia.

In definitiva, secondo me, forse alla fine del 2017 riusciranno ad essere effettivamente operativi.
Peraltro in assenza di metriche reali sui risultati da perseguire.

3 commenti:

frap1964 ha detto...

"...perché abbiamo rispettato i piani..." secondo Lazzerini.

13 mesi solo per arrivare alla firma definitiva di una convenzione.
Se questi erano i piani... andiamo bene. Complimentoni !!

Nessuno che dica chiaramente che questi signori qui, fra 3 mesi, arriveranno alla metà esatta del loro mandato e senza che ancora l'ente possa essere pienamente operativo.
Notare che il decreto di conversione dell' ente è del 31 maggio 2014.
Cioè fra tre mesi... saranno passati già tre anni.
Pensa te quanto furbi e incompetenti sono stati Renzi e Franceschini, nel fare questa cosa qui, invece di abolire l'ente pubblico e creare parallelamente una nuova agenzia completamente da zero.
Quanto sarà davvero costata alla fine tutta la cosa in milioni di euro?
E in opportunità perse?
Per non parlare di altre cosette... tipo il meraviglioso progetto di rifacimento dell'ecosistema digitale.
Andarsi a rivedere cosa scrivevano quelli del TDLAB sull'argomento: tutto improvvisamente dimenticato.
Curioso no? Eppure...

frap1964 ha detto...

Ah... e il famoso quarto dirigente, il direttore vendite, è finito definitivamente nel dimenticatoio, evidentemente.
Per la serie dovremmo in teoria promocommercializzare, come missione, ma ci piace invece molto di più trastullarci con i social essendo peraltro profumatamente pagati per farlo.

Luciano Ardoino ha detto...

Aggiungo un altro pezzo di commento pervenutomi (?) che credo meriti suffragio, in considerazione che la penso esattamente così.

Non sarebbe stato più furbo, secondo te, mettere in mano tutto il lavoro di preselezione ad una agenzia di recruitment chiedendo di suddividere i CV su 4-5 livelli per ogni posizione e poi limitarsi alla selezione finale sui CV col livello più alto, eventualmente ripetendo il meccanismo sino ad arrivare al più a 10 candidati per ogni posizione?
Mica penseranno di poter fare 12mila colloqui, spero, per 21 posizioni finali.
Secondo me ci metteranno mesi e mesi... il 2017 se ne andrà via così.