mercoledì 14 aprile 2010

Zero tituli

Motivo del titolo?
E’ che ormai sono talmente abituato a sentire e leggere delle dichiarazioni pseudo risolutive sul turismo, che non ci speravo proprio più di vedere qualcosa d’intelligente.
E “zero tituli” è appunto quello che abbiamo saputo estrapolare negli ultimi 40anni da cotanta saggezza dei professoroni del nulla.
Mai primi, se non nelle cose che sono malfatte!
Spesso abbiamo qui rimarcato la necessità di impiegare a livello anche politico dirigenziale, delle persone che abbiano delle nozioni e soprattutto amore per questo settore.
Anche perché sanno di cosa si tratta e non perdano tempo per poterne almeno capire qualcosa.
Ma in particolare non sentire più il loro rimedio al male del turismo, la solita medicina e la solita “supposta” per noi...e neanche ben oleata.
Non ho molto piacere a parlare della mia regione, la Liguria; infatti sono troppe le str…anezze viste qui in questo comparto, e che mi hanno portato al totale disinnamoramento.
E' tempo sprecato.
Comunque bando alle ciance e veniamo al fatto; anzi alle dichiarazioni (a questo punto si spera) del prossimo assessore al turismo ligure: Angelo Berlangieri che per ora è in pectore.
Tengo a precisare, nel qual caso a qualcuno venga in mente qualche scemenza (e in questa regione di “quelli” ce né tanti), che non ho mai avuto granché fiducia nel sopraddetto, nonostante da anni egli sia interessato direttivamente e aziendalmente al settore, inoltre non sono attratto a niente che sia convergente con la politica (ho già dato e mi è stato più che sufficiente), mentre qualche volta l’ho pure scritto e detto.
Ma quando leggo, come in questo caso, cose sensate… ce vò.
La speranza è che le parole lette non siano una boutade o un modo di dire per dire qualcosa, ma sentir parlare che si vuole che finalmente emergano le politiche economiche turistiche e non le solite leggi, decreti, eventi e promozioni di un solo territorio periferico; beh, questo è quello che aspettavo da anni.
Chiaramente ci sono moltissime altre cose che bisogna aggiustare, ma questo è l'inizio ed è già qualcosa di differente dall’accennata perenne “supposta” di molti dei suoi predecessori, e non solo in Liguria.
Il resto dell’intervista sta qui: Travel Quotidiano 07-09/04/2010 (pagina 3).
Concludo nella speranza che altri neo Presidenti di Regione possano fare, per questo ed altri dipartimenti, delle scelte non solo politiche.
Ma questo lo so, è un’utopia.

2 commenti:

Francesco Pedroni ha detto...

Quando leggevo non credevo ai miei occhi.
Tu che parli bene di qualcuno della Liguria sul turismo?
E poi Berlangieri?
Incredibile!!!!!

Anonimo ha detto...

Oh questa poi.
B.C.