lunedì 5 aprile 2010

La Sua lettera sarà sicuramente presa in visione e ringraziandoLa.......


Scrivere ad un neo Presidente di Regione per invogliarlo a scegliere l’assessore al turismo ed i suoi collaboratori più competenti attraverso il merito, è come uscire di casa e strofinare le suole delle scarpe sullo zerbino; non serve a un bel niente.
E dire che avevo pensato ad uno scherzo della Roberta Milano perché il post sul suo blog portava la data del 1° di aprile.
Neanche per idea, la cosa è vera, infatti ne seguono altre:
Lettera per la Regione Campania di Antonio Maresca
Lettera per la Regione Marche di Fabio Curzi
Lettera per la Regione Calabria di Giovanni Cerminara
Lettera per la Regione Emilia Romagna di Lidia Marongiu
e le considerazioni di Andrea Pruiti.
Lettera per la Regione Toscana di Robi Veltroni
Lettera per la Regione Toscana di Tommaso Galli
Lettera per la Regione Veneto di Danilo Pontone
Lettera per la Regione Lombardia di Alex Kornfeind
Lettera per la Regione Campania di Fabrizio Todisco
Lettera per la Regione Umbria di Alessio Carciofi
Lettera per la Regione Piemonte di Franco Iavicoli
Lettera per la Regione Piemonte di Valentina Moretti
Sappiamo tutti che la meritocrazia in Italia non esiste, né per gli uomini né per le donne; e il posto dove esiste di meno è appunto la politica, Regioni incluse.
Basti pensare ai tanti politici figli di politici, e al nepotismo che ne permette la permanenza al potere.
E qui in Liguria, come altrove, qualcosa si sa.
Se poi ci aggiungiamo qualche nomina di presunto o probabile interesse e i famosissimi sempre presenti lecca “qualcosa”, ecco che il cerchio si chiude e non c’è più posto per altri.
D'altronde il settore in Italia, ma non solo questo, è sempre stato ritenuto come una conventicola di gente un po’ parassita e un po’ furbacchiona che campa di privilegi, di raccomandazioni concesse e ricevute, concepisce l’amicizia come un veicolo per arrivare in alto, considera il turismo una carriera per campare al meglio – prebende e onori – senza naturalmente lavorare, amare questo lavoro o almeno capirne qualcosa.
Invero da molti dei sopracitati, che spesso leggo e sovente approvo, mi sarei aspettato qualche rigo di delusione alla nomina del Paolo Rubini a Direttore Generale dell’Enit, che da congelatore di cordoni ombelicali si è ritrovato, tutto ad un tratto, a gestire l’ente più importante del marketing nazionale del turismo.
Che dalla prima o seconda conferenza stampa che ha effettuato, ha estratto dal cilindro delle sue conoscenze, l'aver capito che il turista tedesco è differente da quello indiano, perchè il primo arriva in macchina, mentre il secondo in aereo.
Oh perbacco!
Ed è stato nominato con la causale che è stato accertato d’essere in possesso di comprovati e adeguati requisiti tecnico-professionali in relazione ai compiti istituzionali dell'Enit...", si legge nel protocollo firmato il 5 agosto 2009 dalla Brambilla; e come spiego qui, qui, qui, qui e qui, che di turismo ne sa quanto e come ….vabbè.
Però è stato ed è il responsabile della banca dati dei circoli della libertà della ministra; ma guarda un po’.
O la moltitudine di cose non fatte da stò dicastero, dove i loro componenti, addirittura si pregiano d'aver perso "pochi" clienti.
Scusate ma io le suole delle scarpe le strofino sullo zerbino quando entro; lo sporco è di fuori.
...e da questi signori, qualcosina di più.

46 commenti:

Anonimo ha detto...

Credo che lei abbia colto il problema.
Tutti vogliono mettersi in grande evidenza, e quando ci sarebbe da dire qualcosa, se ne guardano bene per non urtare nessuno.
E queste lettere così educatine, saccenti, inutili etc. etc. etc. ne attestano lo scopo.
E il turismo va avanti o è meglio dire che va indietro?

vinc ha detto...

Neanche a Pasqua riesci a stare tranquillo, nè?
O conoscendoti, li stai aiutando?

antonio ha detto...

Ciao ardoino, i tuoi post sono sempre arguti e intelligenti. Complimenti e...buona pasquetta!

Anonimo ha detto...

Provocatio?
B.C.

Francesco Pedroni ha detto...

Magari li chiamano per farsi consigliare. In questo caso faranno dei nomi di merito o anche loro quelli degli amici migliori???

Luciano Ardoino ha detto...

Beh, personalmente in tutte le Università inserirei la materia "Pensare prima di dire o fare".
Cosa dite; scriviamo anche noi una lettera a tutti i neo Magnifici Rettori affinchè instaurino questo esame nel loro programma?

sergio cusumano ha detto...

@Luciano

Questa è una provocazione bella e buona che non credo sarà recepita.
Anzi.

:-D

frap1964 ha detto...

Manca la lettera al PdC.
Ecco, magari, quella potresti scriverla tu, no? :-D

Luciano Ardoino ha detto...

@frap

Considerando la scelta felice che ha fatto nel turismo e l'accannimento nel mantenerla, credo che la mia lettera faccia la seguente fine:
Il tiro da tre punti (detto anche tripla) definisce nella pallacanestro un canestro realizzato al di fuori di una linea delimitata da un arco semiellittico radiante dal centro del canestro: nel basket internazionale, la distanza è stabilita in 6,25 metri, mentre nella NBA tale distanza sale a 7,24 metri, anche se vicino alle linee laterali, tale linea è diritta e parallela a quelle laterali, in modo da lasciare spazio ai piedi del tiratore, e per tale motivo la distanza scende a 6,72 metri.

Anonimo ha detto...

Cosa serve quella lettera, la Roberta Milano dovrebbe sapere che l'assessore al turismo in Liguria sarà Angelo Berlingeri.

Luciano Ardoino ha detto...

Infatti, è facile individuare Angelo Berlingeri come futuro Assessore al turismo ligure.
era in lista e la stessa cosa non è accaduta nelle altre Regioni, dove non c'era nessuno (credo).
Ci sarebbe d'aggiungere che nelle ultime elezioni europee, tra tutti i candidati d'Italia, vi era una sola persona che proveniva da questo settore. Non ricordo il nome ma è di La Spezia ed era nelle liste del PD. Eletto.
Ne avevo esaminati circa 1.200 e la maggioranza erano Avvocati, Commercialisti e laureati in politica, e il nostro blog è stato l'unico a rivendicarlo.
Dov'erano questi signori che adesso scrivono tanto?
Anche nelle precedenti elezioni politiche (oltre il migliaio esaminati) erano presenti in tre o quattro (comunque nel blog ci sono molti post che riportano questi dati), e basta fare una semplice ricerca.
Mi chiedo il come mai non abbiano scritto una lettera prima, e vale a dire appena compilate le liste.
Se poi pensiamo che in Parlamento o al Senato sono pochissimi; beh, è facile immaginare su cosa si basino le esamine e le conclusioni.
Ma questo all'Italia è chiedere troppo.

alessioc83 ha detto...

Ciao Luciano è un piacere ritrovarti. Ho letto con interesse il tuo post.
Complimenti

A presto

Luciano Ardoino ha detto...

Ciao Alessio, anche per me è sempre un piacere, anche se devo dire che questa volta sei "capitato" nella mia critica.
Comunque è a fin di bene, e che questa vostra coalizione possa veramente farli pensare che qualcuno li "osserva".
Il perbuonismo con questi signori, al pari dell'assurda denigrazione, non porta da nessuna parte, pochissime eccezioni a parte, e spero che possiate continuare anche durante la gestione.
O forse anche questa è utopia?
Ciao

Anonimo ha detto...

Dott. Luciano Ardoino,
lei è persona veramente speciale e che ama smisuratamente questo settore, mentre quello che scrive molti non riescono neppure a pensarlo.
Per me è un grande piacere collegarmi col suo blog ogni giorno per più volte, nella speranza di poter leggere sempre qualcosa di nuovo e di mai sentito o detto.
Continui, c'è tanto bisogno di professionisti così.
Purtroppo non posso usare il mio nome e cognome e quindi userò la forma anonima, mi dispiace.
Mi permetta un caro e sincero saluto.

Sabaudo ha detto...

Ecco perchè il settore non riuscirà mai ad esprimere professionalità valide, pur avendone al proprio interno un apprezzabile numero.
Perchè manca di capacità nel "fare Politica", sì, quella con la P maiuscola.
Il ché significa sapersi organizzare ed operare a tal fine nel tempo che intercorre tra un mandato e l'altro e non - come solitamente si vede - nel mandare paludati messaggi a Lorsignori (appena eletti o un pelino prima, cosa che sà tanto di captatio benevolentia).
Ma c'è comunque di peggio: nei prossimi giorni vedremo un prostrarsi di terga di rappresentanti (più o meno illustri) delle varie Organizzazioni che pullulano nel Paese in rappresentanza (più carpìta che rilasciata...) delle varie consorterie, lobbies, ecc...economiche, finanziarie, sindacali, eccc...). Galleggeremo nel mare magnum di dichiarazioni untuose quanto suadenti e volte a raccogliere bocconi dal desco dei Potenti...

vinc ha detto...

@sabaudo

Non avrei saputo dir di meglio e quello letto collima perfettamente col mio pensiero.

@Luciano

A parte Alessio83 non vedo dei commenti da parte degli interessati.
Che si sentano al di sopra delle parti e non si vogliano sporcare con te?

vinc ha detto...

O ti hanno scritto in separata sede.
Vorrei tanto sapere.
:-D

annasirolo ha detto...

Ciao a tutti! E' sempre con gran piacere che visito questo blog.. .. peccato che il lavoro non mi lascia (e per fortuna!) il tempo necessario per essere più presente. Magari le lettere venissero lette, ascoltate e le richieste accolte! Sarebbe un buon inizio. Io non condannerei a priori gli autori delle lettere ... anzi potremmo far arrivare a tutti i Presidenti, a tutte le testate locali, a tutte le associazioni o lobbies, la stessa richiesta: che ai vertici ci siano persone provatamente competenti e non con CV artatamente preparati il giorno prima della nomina ..
@ Luciano: grazie per questo blog, anche se vedo che siamo sempre gli stessi .. .. ciao a tutti e Buon lavoro!!

Luciano Ardoino ha detto...

@Vincenzo

dai, non è il caso che tu possa seminare zizzania.
Ognuno fa quello che meglio l'aggrada.

Luciano Ardoino ha detto...

@sabaudo

Che dire; captatio benevolentia sono forse le parole più esatte per definire questa cosa.
Staremo a vedere se una volta che avranno visionati gli "eletti" avremo nuovamente il piacere di leggere altre lettere di congratulazioni o chissà?
Mare nostrum magnum?
No, molto più grande, credo un oceano di varie consorterie, lobbies, ecc...economiche, finanziarie, sindacali, eccc...
E quante felicitazioni!!!
;-)

vinc ha detto...

Sorry

Luciano Ardoino ha detto...

@Annasirolo

Ciao Anna, è sempre un piacere leggerti.
Rispetto la tua opinione come quella di chi ha scritto quelle lettere.
Ma non condivido, mi sembra una nota stonata, e la stessa risposta del Governatore dell'Umbria mi conferma questa ipotesi.
Un gran salutone

Anonimo ha detto...

Ragazzi questa è solo propaganda personale per mettersi in luce di fronte ai comandanti delle regioni, ma otterranno solo l'opposto.
Sai che risate quando le leggono, se le leggono.
Quale cittadino non vuole che sia scelto il meglio in ogni dipartimento?
Banale, molto banale e sono str...

Anonimo ha detto...

Concordo che c'è una buona dose di autoreferenzialitò, un gruppo di blogger che si ritengono esperti di turismo e che magari sperano ... la lettera è rimasta circoscritta alla loro stretta cerchia non vedo una strategia se non quella di promuoversi a vicenda e fare la figura dei primi della classe.

renata ha detto...

ce li vedete voi dei professori, chirurghi o docenti di medicina che scrivono al presidente di una regione per dire di mettere alla sanità una persona esperta e valida.
oppure dei commercialisti, contabili o notai che gli scrivono per quello al bilancio, e via dicendo?
ha ragione ardoino.
perchè non hanno scritto niente quando è stato nominato rubini, quello dell'enit?
non conoscevo questa storia ma è bastato leggere poco per capire che col turismo non c'entra niente.
ma come fanno a non capire che i presidenti delle regioni hanno degli obblighi con i partiti della coalizione che li hanno fatti vincere e che tutto è stato già deciso per quanto riguarda il numero degli assessorati che vanno a questo, quello o quell'altro.
leggo nei commenti che nelle liste dei partiti non c'era nessuno che si occupa di turismo.
allora perchè non sono intervenuti prima per mettere in evidenza questo futuro problema?
è impossibile non capire l'inutilità di queste lettere e resto scioccata nel vedere un solo commento da parte di chi si è sicuramente sentito offeso.
bravo bravo bravo ardoino, però è dura nel tuo settore.
renata

Luciano Ardoino ha detto...

Ciao Renata, sempre tutto minuscolo, vero?

Beh, che dire; grazie ma credo che anche nel tuo settore ci siano grossi problemi.
Un abbraccio-nè

Anonimo ha detto...

Anch'io quando ero giovane scrivevo le lettere a questi signori.
Tengo le brutte e le copie in un cassetto per ricordarmi di quanto ero ......

roberta ha detto...

e invece eccomi, vi ho letto e vi ho anche linkato ieri dal mio blog (non solo il post anche i commenti).
Non ho risposto qui perchè non ho visto un dibattito ma l'esposizione di idee radicate e convinte. Non le condivido ma le rispetto e non credo che potrei far cambiare idea a nessuno.
Sappiate però che, negli ambienti istituzionali, alcuni funzionari o dirigenti(non liguri per precisione) ci han detto che siamo pazzi, che "qualcuno potrà aversela a male".
Come vedete, questione di punti di vista.

vinc ha detto...

Aversela a male?
Preferisco non commentare

sergio cusumano ha detto...

Certo Vinc, perchè il cittadino dovrebbe richiedere o controllare il lavoro e le decisioni dei governatori con tutti i "buoni" esempi che giornalmente ci danno?
Vuoi vedere che tutti quelli che hanno inquisito sono dei martiri.
@Luciano
OK!!!

sergio cusumano ha detto...

Naturalmente mi riferisco agli assessori (vedi proprio quello del turismo della passata giunta, Prosperini).

Francesco Pedroni ha detto...

@Luciano
Ho letto la risposta che la Roberta Milano ti ha dato sul suo blog e che sicuramente non ti sarà sfuggita.
Sono mortificato per te, non credevo, ma forse è meglio non parlarne più.

Luciano Ardoino ha detto...

@Francesco

Si, ho letto.
Beh, che dire; meglio non dire, ed il tempo li aiuterà.

Spero solo che continuino veramente a monitorare.
Fine

Fabrizio ha detto...

Gentile Sig. Ardoino,
massimo rispetto per il suo punto di vista.
Anche se sono giovane e non ho contribuito allo sviluppo delle Seychelles conosco bene come funzionano certi meccanismi e condivido pienamente le sue considerazioni... Personalmente non cerco la poltrona e non cerco la fama, sogno semplicemente delle istituzioni capaci di operare efficacemente in modo da garantire ai tanti giovani come me di lavorare e contribuire allo sviluppo di questo settore.
Ha ragione... forse questo appello ai presidenti non servirà a nulla... ma forse nemmeno le sue "critiche costruttive" cambieranno le cose... Ma credo anche che non sia giusto abbandonarci del tutto al qualuquismo... Sul mio blog anche se preferisco non parlare di politica non sono mancati post sul caso italia.it e su diverse cosette che riguardavano la "ministra" Brambilla...

Alcune sue considerazioni sopratutto conoscendo la maggior parte delle persone che hanno condiviso questo appello sono inopportune... noi un umile e piccolissimo contributo all'innovazione del settore lo diamo quotidianamente e questo è sicuramente più efficace di una qualsiasi "critica costruttiva"!

frap1964 ha detto...

E avanti con la competenza, il merito e la meritocrazia... :-D
(poi dice che uno ha idee radicate e convinte)
Dopo Albano nella task-force Italia, ora Raoul Bova all'ENIT.
Chi sarà il prossimo/a del circo?

sergio cusumano ha detto...

@fabrizio

Hai esagerato, ripensaci.

Anonimo ha detto...

@fabrizio

Cosa c'entrano le Seychelles, vuoi fare dell'ironia?
B.C.

Stella di mare ha detto...

Scrivi: ‘massimo rispetto per il suo punto di vista’ …e per una sola cosa, e poi fai del sarcasmo di improduttività su tutto il blog senza aver neanche letto un rigo?
Ma che c’azzecca?
Cosa c’entra il lavoro di Luciano alle Seychelles?
E poi parli di umiltà, ma sei sicuro che il tuo è più produttivo del nostro?
Oh mamma mia.

vinc ha detto...

@ Fabrizio
Eh si, scrivi 'massimo rispetto' all'inizio del commento mentre alla fine dici che sono 'inopportune'.
E poi...: 'noi un umile e piccolissimo contributo all'innovazione del settore lo diamo quotidianamente e questo è sicuramente più efficace di una qualsiasi "critica costruttiva'!
E' umiltà sostenere che tu sei meglio?

Luciano Ardoino ha detto...

@tutti

Credo che l'argomento abbia raggiunto dei toni che non si addicono a questo blog, naturalmente a prescindere dalla poca o scarsa costruttività del medesimo, cosa che alcuni sostengono e di cui me ne dispiaccio, essendo una mia/nostra “creatura” realizzata con un’esperienza, ahimè, 40ennale.
Ricordo inoltre che il mio post sulla lettera scritta all’indirizzo dei Presidenti delle Regioni e che continuo a ritenere inutile; cosa che gli stessi scriventi adesso sembra vogliano anche loro confermare, era limitata a questa sola considerazione.
Non ai loro rispettivi blog, non ai loro rispettivi lavori e soprattutto non al loro rispettivo personale passato.
In particolar modo usando del sarcasmo.
Pertanto con la considerazione di chi ci troviamo davanti, vi prego di voler porre la parola fine a qualsiasi commento della cosa in questione.
Grazie

Francesco Pedroni ha detto...

@Luciano

Ottima conclusione e per fortuna ho fatto in tempo a leggere il tuo ultimo commento.
Mi riprometto di non andare neanche a leggere il blog di quel signore, l'ho già dimenticato.

vinc ha detto...

@Luciano

Giusto e ben fatto.

vinc ha detto...

@frap

La nomina a co-presidente dell'Enit di R. Bova capita proprio a fagiolo con la lettera ai Presidenti delle Regioni.
Infatti....

renata ha detto...

@luciano

di questi ..... neanche la polvere sui calzari....(dante alighieri).
scusa ma non sono riuscita a stare zitta e ti giuro che non ne parlo più.

Fabrizio ha detto...

Sig Ardoino, i toni dovevano essere moderati ben prima del mio intervento... perchè sparare a zero su qualcuno senza nemmeno conoscerlo e senza nemmeno firmarsi non credo che sia eticamente corretto... Io cmq non ho detto che l'appello è inutile ho semplicemente detto che forse l'appello non servirà a nulla come del resto nemmeno le sue "critiche costruttive e non politiche" cambieranno le cose, è un paragone per farle capire che potrei interpretare allo stesso modo i suoi interventi e invece credo che se ci fossero 10 100 1000 di queste iniziative e di blog come il suo qualcosa forse si riuscirebbe a muovere... Qui nessuno si illude di poter influenzare con una lettera la scelta politica di un assessore...Sappiamo bene come funziona... ma è importante anche generare attenzione e creare interesse su quella che per noi è una scelta decisiva per i prossimi anni... Perchè al di là delle proprie idee politiche qui non si deve ne guardare a destra e ne a sinistra ma bisogna semplicemente guardare avanti...

Luciano Ardoino ha detto...

@Fabrizio

Sul blog tutti possono intervenire, ci mancherebbe altro. Anche gli anonimi.
E sicuramente anche per contraddire quello che diciamo.
Le uniche cose che non vengono accolte sono: le scurrilità, le male parole e la politica.
Nel turismo non esiste
E solo due volte, in 16 mesi circa, ho cancellato un commento.
Fabrizio, nessuno ha sparato ad alzo zero, ma hanno interpretato la cosa da un punto di vista opposto; tutto quì.
Ma senza usare terminologie improprie e soprattutto senza ricorrere al tempo presente o passato di altri.