giovedì 27 ottobre 2016

Turismo Liguria: dati in tempo reale, ma dopo circa un mese, e numeri a piccolo caso (un casino)

Oggi giovedì 27 ottobre arrivano i dati “in tempo reale” (vabbeh, lo dicono loro) degli arrivi e delle presenze dei turisti che sono venuti in Liguria... sì, ma quelli di settembre.
E vale a dire un mese dopo, mentre a luglio (ved. qui) qualcuno affermava che...



E pensare che anche averli 10 gg. dopo non serve 'na mazza per fare del buon marketing, c'è da considerare che la cosa la stanno studiando già da qualche anno per avere i dati in tempo reale... così, giusto per spiegare come la va in Liguria Digitale (ex Datasiel) che seppur cambiando il nome, beh; non è cambiato un tubo di niente ... ma questo è nulla... il "bello" segue...




A parte quel “abbiamo studiato” del Carlo Fidanza che detto così può anche apparire come una grande sua/loro novità, mentre tutta l'Italia lo fa da almeno due decenni... ma è quel 7,7% (ved. qui) di turisti stranieri in più (pernottamenti) che non appare per nulla nei dati forniti dalla Regione Liguria, e che mi fa specie... anche perché io non li trovo proprio... vedete voi se ce la fate... sono nell'immagine qua sotto (oppure ved. qui)...



Infine (vedi qui)...



Quindi per lui le altre Regioni starebbero marciando col - 2% (presenze) e solo la Liguria... peccato però che sia l'ennesima frottola, anche perché la media dell'Italia intera pare (ved. qui) si attesti sul + 10% (con punte  che superano addirittura il 20% nelle località di mare)... e se contiamo che le preferenze dei turisti (nazionali e stranieri) sono andate alle Regioni bagnate dal mare... beh, quella percentuale del + 10% sarebbe dovuta essere senz'altro maggiore per la Liguria, mentre invece non arriva al 6% (presenze).





Non aggiungo altro che tanto ci pensano loro da soli a narrare che cosa invero fanno.

Ah, dimenticavo solo di aggiungere che gli arrivi, che sono poi quelli che contano ma che lor "galantuomini" non menzionano mai per il motivo che così possono fornire numeri ben più alti per fare presa sulla gente, beh; sono del 3,75%, che con tutto quello che è successo nel mondo a causa degli attentati, è davvero ben poca cosa... ma poca ben. 


13 commenti:

frap1964 ha detto...

Dare numeri a caso è lo sport nazionale preferito...

vinc ha detto...

Credo lo sia anche più del calcio al pallone

Paolo Boz ha detto...

Il -2% è certificato dall'ISTAT e dall'Enit, (primo semestre) se hanno dato numeri sbagliati, colpa loro non dell'assessore regionale che ha "solo" i dati propri ;)

http://www.ontit.it/opencms/opencms/ont/it/focus/focus/turismo_in_cifre_4_2016?category=documenti/ricerche_ONT&sezione=focus

sergio cusumano ha detto...

@Boz
Non credevo che esistesse ancora qualcuno che potesse considerare i dati dell'osservatorio nazionale italiano (ONT).
Infatti sarebbe stato sufficiente scendere in quella pagina che hai linkato per capire che non hanno nessuna logica confrontando la prima immagine con le restanti dove appaiono solo segni + in base alla spesa.
Quest'ultimi estrapolati però dalla Banca d'Italia che come si sa è certamente più seria.







vinc ha detto...

@Paolo Boz

Credere nell'Ont è come credere alla Befana, ma per saperlo bisogna aver avuto almeno un minimo di pregresso.

Appunto, come non detto.


:-DDDDD



sergio cusumano ha detto...

@Vinc

E' probabile che la cosa che cerchino con maggiore assiduità sia quella di cercare qualsiasi numero che li possa mettere in evidenza. Falso o vero che sia.
D'altronde cos'altro potrebbero fare.

;-)))

N.B.
Nessuna menzione a quel +7,7% fantomatico
Nessun menzione in merito ai dati in [tempo reale] dopo un mesetto
E nessuna menzione per quanto riguarda la bella trovata di Fidanza dopo che tutta l'Italia la stessa cosa la fa da circa 20 anni.

Sarebbe da non rispondergli nemmeno.

Anonimo ha detto...

classico esempio di NON TURISMO

Luciano Ardoino ha detto...

LE 2 INDUSTRIE DEL TURISMO IN ITALIA

Una e' quella che lavora ogni giorno per accogliere i Turisti e soddisfare le loro esigenze.

L'altra e' quella che partecipa ai convegni, parla di Turisti, per soddisfare le proprie esigenze.

Francesco Pedroni ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Francesco Pedroni ha detto...

@Anonimo

Hai dato l'esatta dimensione di come NON si dovrebbe fare nel marketing turistico. Bravo!! Dovrebbe appunto avvenire l'opposto.

Vedi la Spagna che da qualche anno cura magnificamente la qualità portando gli operatori a cercarla e non viceversa.
E i risultati della qualità sono gli stessi che preannunciava Luciano 10 anni fa per quella nazione che avesse cominciato prima delle altre.
Unico marketing da fare, e ancora una volta: GRANDE LUCIANO.

Luciano Ardoino ha detto...

@Francesco

ha ha ha

metti pure che sono almeno 15 anni, va. ;)

Ma alla fine lo sai cos'è il genio ?
Beh, praticamente è come una cagata fatta al momento giusto e nel posto giusto.

:)

vinc ha detto...

Amici miei.

:-DDDD

Anonimo ha detto...

Una margherita fa la margherita
Un tulipano fa il tulipano
Una rosa fa La rosa
Io ero un coglione quando cercavo di fare qualcun'altro ; quando ho scoperto che fare quello che sono porta genuinità e sincerità, ed ho trovato il valore aggiunto.

E quelli non possono fare il turismo.

Grande Luciano