martedì 18 luglio 2017

Vu' posà tappetinu russu?

Ventisette “red carpet”, per 50 km di passerella in 32 Comuni, verranno srotolati sulle strade liguri, visto il “suc cesso” (dicono loro) nella promozione turistica riscosso da quello tra Portofino e Rapallo (8,4 km).

Così tanto “suc cesso” che nel primo mese dalla sua inaugurazione, i turisti sono stati questi di seguito:

Rapallo (presenze maggio 2017) ... meno 8,46%
Santa Margherita Ligure (presenze maggio 2017) ... meno 3,09%

Rapallo (presenze straniere maggio 2017) ... meno 16,49%
Santa Margherita Ligure (pres. straniere maggio 2017) ... meno 8,13%

Vabbeh dai, andiamo avanti.

La Regione sosterrà il costo dei tappeti, 70 mila euro (vedremo... ), mentre i Comuni quello dell’allestimento e della manutenzione. 
Lo hanno annunciato oggi in conferenza stampa il governatore Giovanni Toti, l’assessore regionale al Turismo Gianni Berrino, Carlo Fidanza, commissario straordinario di In Liguria, agenzia regionale per la promozione turistica e il nuovo assessore al Turismo del Comune di Genova, Paola Bordilli, che così prende la sua primissima decisione in merito al turismo di questa città.
E se questa è la prima... beh; figurati le altre.

Berrino ha confermato che le agenzie turistiche vendono pacchetti con inclusa la visita al red carpet di Portofino-Rapallo.
Mah sarà!... ma ci credo davvero poco.
Anche perché nella condizione (ved. immagini) in cui si trova il baldanzoso frutto di quel lampo di genio, beh; al turista penso freghi davvero poco di vedere un simile sfascio... se non addirittura che lo ritenga pericoloso per la propria incolumità.

Mentre Fidanza ha assicurato il massimo sostegno all’iniziativa tramite i canali social da parte di In Liguria (ecco, appunto ettepareva)... è inoltre allo studio anche una caccia al tesoro virtuale.

Ora c'è da capire se quella caccia al tesoro la vincerà chi riuscirà a trovarne ancora un pezzetto di red carpet oppure chissà quale sarà l'ardita caccia.
Boh!

La Paola Bordilli, il nuovo assessore della città di Genova, ha spiegato di aver fatto appena in tempo per essere inclusa nel bell'andazzo del tappeto rosso... il tappeto rosso che a Genova verrà deposto a Nervi e a Pegli (forse 2 km di qua e altri due di là)... oltretutto a Pegli è ritornato il divieto di balneazione (ved. immagine in fondo al blog).

Come a dire che la Bordilli avrà certamente compreso che chi ben comincia è già a metà dell'opera, preannunciandoci così l'altra metà che elaborerà nei prossimi 5 anni anni di assessorato.... forse altri 4 chilometri di red carpet e tira a campà?

E andiamo avanti va, col nulla assoluto, poi si vedrà.



... poi spunta qualche sindaco che probabilmente ha le idee più chiare, anche se qualcosina di meglio si potrebbe anche fare... ma meglio che quella str... anezza di sopra l'è sempre , va. 




Ma come diamine fanno a ragionare così male, eh?


2 commenti:

sergio cusumano ha detto...

Per me quel tappeto rosso sarà l'inizio della loro fine politica.
Ci giurerei

;-))))

Luciano Ardoino ha detto...

@Sergio

Dici?

;)