giovedì 23 aprile 2009

Avanti c'è posto!

Avanti c'è posto!

Presto sarà nominata Ministro del turismo per meriti sconosciuti ancora a molti , visto l’andazzo che ha prodotto dal suo avvento come sottosegretario e l'inconsistenza delle soluzioni finora adottate, ma prolifica nell’additare le responsabilità agli altri del passato come nelle dichiarazioni del presente e cioè: verrà istituito un pool di esperti per il rilancio del turismo nazionale, 21 per l’esattezza e a gratis (.).
Ora, se consideriamo quello che riescono a fare pur con lauti stipendi o incarichi è facilmente immaginabile cosa riusciranno a produrre senza il supporto monetario e di quali novità ci delizieranno in campo turistico nella progettazione scolastica, la stessa che che i medesimi hanno sempre sostenuto fosse produttiva ma che invero adesso vengono coinvolti a manifestarne l'improduttività passata.
Forse perché è in atto una più equa (per loro) distribuzione dei medesimi Guru del turismo negli innumerevoli dipartimenti, circoscrizioni, distretti e molto altro per ovviare alla crisi del settore; ma niente può cambiare con gli "stessi professionisti" anche loro fautori del risultato attuale.
Oppure ci sarà il tanto (da me) sospirato rimpasto attraverso l’intromissione di qualche valido componente dell’industria turistica, magari prendendo spunto da altre nazioni , ahimè più progredite nel settore, laddove l’esamina non avviene con metodo partitocratico o di sorrisini consenzienti bensì attraverso un serio e professionale confronto, soprattutto eliminando definitivamente i presunti arlecchini e le supposte (intesa come azione farmacologia) arlecchinate del passato, ma anche quelle del troppo recente.
Probabilmente ne sortirà il solito rimaneggiamento con l’intromissione di docenti che di reali, fattive e lavorative conoscenze del settore hanno forse la settimana bianca trascorsa in qualche stazione sciistica dello stivale o il viaggetto alle Maldive, a cui saranno affiancati i soliti inamovibili che tanto bene hanno fatto all’incremento turistico, ma al bene delle altre nazioni concorrenti; infine due o tre in supporto ai capi dell'industria, di quelli che annuiscono sempre all’indirizzo del superiore dietro alle quinte, ma che si trasformano in agguerriti sostenitori se il piano o le progettualità non seguono quelli stabiliti dai loro padroni.
E gli accademici?
Soprattutto loro, tranquilli, perché c’è sempre bisogno di qualcuno che te la racconti che sommati ai molti di quelli già attuali, all’unisono incolperanno altri o altro sulle causali del disastro turistico italiano, senza però mai additarsi a responsabili inconcludenti e forniranno "nuovamente" le soluzioni alle problematiche che loro stessi hanno creato o non hanno mai risolto.
La storia la sappiamo ed anche stavolta non saranno scelti i migliori perché quelli che sanno non se la lasciano raccontare, con loro non puoi ma soprattutto non vogliono sedersi a quei tavoli verdi del bluff, loro demandano...tanto.
Mentre il contorto ingranaggio che già accomuna…. assessori comunali al turismo, assessori provinciali al turismo, assessori regionali al turismo, pool delle 20 regioni sul turismo, Enit, quello nuovo dei 21 tecnici, pool fiduciario della Sottosegretario, commissione parlamentare sul turismo, commissione senatoriale del turismo; e poi Federalberghi, Confindustria settore turistico, Enti turistici, Confturismo, Associazioni turistiche, Ascom settore turismo, Confindustria turismo, Sindacati CGIL, CISL, UIL ed altri sez. turismo, Asso turismo, Università del turismo, e molto altro ancora….. si premierà di 21 nuovi soldatini, però graduati, implementando l’armata degli 800.000 e il risultato sarà nulla più che un numero 800.021.
… e il vero turismo continueranno a farlo le altre nazioni mentre gli operatori locali, se vogliono sopravvivere, dovranno sopperire … a lei e all’armata, l’Invincible Armada di cui speriamo abbia la stessa durata.
Luciano Ardoino
Fonte: http://tuttosbagliatotuttodarifare.blogspot.com/

12 commenti:

Stella di mare ha detto...

Siamo sul sacro!
Proviamo a fare qualche nome, chissà che non ne azzecchiamo almeno una quindicina?
Vi va?

vinc ha detto...

Dovrebbero essere tutte persone che logicamente e si presume stanzino nel turismo. Su questo non ci piove!
Dopodichè immagino siano già a contatto con le istituzioni e di conseguenza agiscano già in contatto diretto con le stesse.
Quindi cosa cìè di nuovo. Un proclama per meravigliare la nazione?
Ma và?

Cisono ha detto...

Di sicuro Bernabò Bocca. E' da tutte le parti e i risultati si sono visti e si vedono; sempre peggio però, troppo fumo senza arrosto.

Francesco Pedroni ha detto...

Sicuramente inseriranno qualcuno/a dell'industria turistica...no, non voglio fare nomi!

Nicolò, il violinista ha detto...

Winteler?
David?

Rembrandt ha detto...

Mi sa che aspettano il post prima di commentare o sono andati tutti a fare la settimana bianca?
Va bé che c'è un lungo ponte ma...

sergio cusumano ha detto...

No caro Rembrandt, io ci sono ma abbiamo dovuto chiudere il budget pasquale che mi ha preso molto tempo.
Quindi altri 21!
Mi auguro che non abbiano la stessa sorte del sito Italia.it dove non si conoscono ancora gli fautori del rinnovamento, per lo meno non tutti.
Credo invece in un rimpasto con docenti universitari e personaggi dell'azienda. Vorrei però sapere cosa diranno di nuovo che non si è già ascoltato. Dovranno dare suggerimenti per le scuole? Per come trattare i clienti?
E prima cosa facevano?
Quanti interrogativi che purtroppo rimarranno tali e senza risposte.

Stella di mare ha detto...

Mi collego ai nominativi di Nicolò,
Winteler e David.
Personalmente mi farebbe piacere vedere questi due che danno lezione ai supposti (medicina),

vinc ha detto...

Beh, ce ne sarebbero altri ma credo che voglia avvalersi in gran parte di docenti universitari.
Se consideriamo poi che le classifiche delle università italiane sono alquanto deficitarie in campo mondiale; ecco che è facile e comprensibile immaginare quello che ne uscirà fuori.
Ne azzeccasse una!

Cisono ha detto...

Dici bene Vincenzo.
Cosa ci possiamo aspettare da coloro che per decenni non hanno migliorato il proprio standard.
Come possono farlo per quello altrui.

frap1964 ha detto...

Il ventunesimo uomo, che dovrebbe presiedere l'Armata Brancaleone a costo zero, mi pare di aver letto che sarà Armando Peres, già consulente di MVB a 40.000 euro lordi/anno per l'Osservatorio Nazionale sul Turismo.

Per verifica...

Luciano Ardoino ha detto...

frap1964

Grazie amico!