mercoledì 29 aprile 2009

La nebbia agl'irti colli piovigginando sale ... ma anche quaggiù non ci si vede un granchè.

La cosa andava immediatamente approntata all’atto dell’incarico a sottosegretario al turismo ma ahimè anche se a suo tempo inascoltato, finalmente è stato costituito il Comitato Ministeriale dei 21 (troppi),per la Razionalizzazione della Formazione Turistica e la Promozione della Cultura dell’Ospitalità.
Il prodotto però lascia la considerazione che un anno è andato perso a causa della non familiarità della Brambilla alla soluzione delle questioni aziendali turistiche della nazione, mentre questo probabilmente vuol dire che il o i primi/o comitati/o a suo tempo costituiti, sono andati, come si suol dire, per la tangenziale o per lo meno declassati, lasciando posto a più cattedratici, pluri impegnati ma sicuramente 21 personaggi maggiormente celebrati di cui non si capisce il come possano svolgere (bene)(?) contemporaneamente tante attività lavorative, anche se attinenti, in questo caso gratuitamente.
Anche in questo caso non troveremo nessuna statistica, da parte degli innumerevoli ricercatori o fornitori di indagini, in merito alle problematiche che detto ritardo ha procurato agli operatori del settore,; ma forse è probabile che non se ne rendano neanche conto considerato che, le 10.001 società del turismo giacenti sul nostro territorio, non ne hanno mai fatta menzione o lamentela, dimostrando ancora una volta in più la loro possibile inutilità d’esistenza o la probabile inconcludenza dei direttivi.
Molte di queste persone comprese nella lista del Comitato Ministeriale appaiono da innumerevoli anni nel novero di coloro che spesso hanno detto, scritto od addestrato, anche a livello istituzionale e quindi decisivo, ma nulla è cambiato; anzi se ci rapportiamo ai dati turistici come alle varie classificazioni internazionali, è peggiorato.
Beh che dire; era facilmente programmabile l’istituzione di un nuovo comitato per la risoluzione delle problematiche turistiche nel dipartimento scolastico, in considerazione dei miserrimi risultati finora ottenuti, ma mi auguravo di vedere anche nomi aziendali come Daniel John Winteler, Elena David, di cui invece, vengo anonimamente informato di una probabile e sola loro rappresentanza (vedere sezione commenti al post)!
Come a dire che i migliori, a mio parere, stanno dietro alle quinte ed è quantomeno sciocco non programmare sin dagli inizi una coercizione tra scuola ed industria, non sulla carta ma coabitativa.
Personalmente non ho la minima fiducia in questo Consiglio (troppi doppioni e manca il più) e presumo che altri ne verranno per sopperire ai primi, mentre il tempo, accompagnato dalla sicura innovazione dei governi concorrenti al nostro, con loro velocemente corre.

1 Armando Peres
2 Alberto Abruzzese
3 Francesco Adamo
4 Magda Antonioli Corigliano
5 Patrizia Battimani
6 Pia Benci
7 Nicola Boccella
8 Angelo Giuseppe Candido
9 Elio Carfagna
10 Manuela De Carlo
11 Aurelio Di Matteo
12 Gaetano Di Pietro
13 Antonella Galdi
14 Fosca Gennari
15 Roberto Lavarini
16 Mara Manente
17 Mariagrazia Margarito
18 Vittorio Paravia
19 Ugo Piccarelli
20 Massimiliano Vavassori
21 Ferruccio Zanchi

Saranno poltrone pungenti, comunque buon lavoro!


Luciano Ardoino
Fonte: http://tuttosbagliatotuttodarifare.blogspot.com/

49 commenti:

vinc ha detto...

Condivido caro Luciano.
Ottimo ed abbondante nella sintesi che spiega benissimo i ritardi che stiamo sommando ad altri.
Non abbiamo tutto questo tempo per permetterci vari tentativi ma noto che non hanno alcuna soluzione.
Caro Luciano, tempo fa accennavi al fatto che la Brambilla dovrà per forza tentare tante carte perchè non dispone di validi aiutanti nel settore ed anche quella volta avevi ragione.
Però è sconsolante!

Stella di mare ha detto...

@Vinc

Se segui bene tutto quello che il Maestro ci ha detto adesso tocca alle false percentuali turistiche.
Arriveranno numerazioni che sfiorano l'assurdo +20% +30% per poi dimostrarsi con il segno meno?

vinc ha detto...

Programmazione ottimistica, cara amica. Nel marketing esiste!!!

sergio cusumano ha detto...

Cosa potranno dire questi signori che già non hanno detto o scritto?

Rembrandt ha detto...

@Sergio
Forse non erano considerati.

sergio cusumano ha detto...

Con tutte quelle cariche lavorative e associazionali?
Non ci credo ma invece credo che non sia nelle loro possibilità cambiare la struttura nazionale del turismo. Ci vogliono i fatti e non quelli dei luoghi comuni.

Stella di mare ha detto...

@Luciano
Cosa intendi per "e presumo che altri ne verranno per sopperire ai primi"?

Cisono ha detto...

@Stella di mare

Che nel percorso si accorgeranno che alcuni non servonoa niente perchè doppioni.
Si apriranno delle diatribe interne per dimostrare che l'altro non ne capisce niente e via dicendo.
Scusa se ti ho risposto io ma credo prorpio che è quello che era nelle intenzioni di Luciano.

Luciano Ardoino ha detto...

Praticamente.

Cisono ha detto...

Winteler e la David avrebbero accolto l'invito a farvi parte?

vinc ha detto...

No, non credo.
Perchè non lo chiedi a loro?

Cisono ha detto...

Guarda che la mia era solo un'innocente provocazione.

Stella di mare ha detto...

Ma questo non lo commenta nessuno.

“una scarsa rispondenza tra la preparazione offerta dai corsi di laurea specifici (Scienze del turismo, Sociologia del turismo etc.) e le caratteristiche di formazione professionale richieste dal mondo del lavoro. Mentre gli sbocchi a livello occupazionale sono più proporzionati nel caso degli studenti di scuola secondaria, usciti cioé da istituti tecnici e da scuole alberghiere. In questa ottica, si ipotizza anche l’istituzione di un importante centro di eccellenza per la formazione turistica con sede anche al Sud Italia”. (ANSA).

Rembrandt ha detto...

Ti riferisci al fatto che la Brambilla prima se la prende con chi insegna i master del turismo e poi ne assume a gratis oltre una decina per il comitato dei 21?
Non sei ancora abituate alle comparazioni personali di quelli del turismo nostrano?
Cara Stella di mare, il sole è quasi al tramonto.

Stella di mare ha detto...

E già e domani mattina sarà l'alba.
Ma a quanto vedo non c'è differenza fra le due cose, per lo meno in casa Brambilla.

vinc ha detto...

@Cisono

Avevo frainteso, scusami.

Stella di mare ha detto...

Legget un po quì...

"""tutto questo per portare ai massimi livelli la qualità della formazione e per rendere i programmi più aderenti alle necessità reali del Paese. In questa ottica, si ipotizza anche l'istituzione di un importante centro di eccellenza per la formazione turistica con sede anche al Sud Italia.
Lo scenario illustrato in conferenza stampa, dall'on. Brambilla - accompagnata dai membri del neo Comitato, coordinato dal Prof. Peres - sottolinea le caratteristiche della stagione che stiamo vivendo, "attraversata da grandi cambiamenti", soggetta a trasformazioni repentine, poco prevedibili e dai confini globali, tanto da rendere necessaria la rivisitazione dei rapporti tra il mondo della scuola e della formazione e il mercato del lavoro e delle imprese."""

...ma come cavolo fanno ad incolpare i repentini ed imprevedibili confini globali...ma questi sono pazzeschi nel trovare assurde motivazioni. Mamma mia, che pena.

Luciano Ardoino ha detto...

@Rembrandt

ti informo che hai ricevuto una risposta nel post precedente e non avendo visto l'eventuale tua, ritengo ti sia sfuggita.
A presto

Stella di mare ha detto...

@Rembrandt

Vai al post precedente: c'è posta per te!!!!!

Marina

Plinio il Giovane ha detto...

cari amici, per me si va troppo a cercare personalità e guru inesistenti.Ieri è passato il federalismo fiscale, io penso che il turismo centrale debba dare solo indirizzi generali semplici che coordinano il resto deve essere fatto a livello locale , regionale è troppo ampio , anche provinciale ( dicesi provinciale per cosa di basso profilo ) è troppo ampio.La proposta di abolire le province è stata accantonata ma deve essere ripresa.
Il turismo deve essere fatto per distretti anche non omogenei, anzi è meglio se non omogenei in quanto si può dare al turista diverse possbilità per scegliere. Un turismo liquido fatto da persone motivate sul territorio con una regia superiore economica, scolastica e di promozione generale.
Quei 21 non li conosco non so se oguno rappresenti una regione, ma si uniranno per fare una gara di briscola col morto ( sono dispari) il morto è il turismo

Plinio

Stella di mare ha detto...

@Plinio
Grande!
Giusto!
Esatto!

Marina

Luciano Ardoino ha detto...

@Plinio

Certo caro amico, il federalismo, se inteso come dovrebbe, è così; localmente con una regia centrale, diciamo all'americana.
Pensi però che in previsione di questo fedralismo qualcuno abbia già pensato a programmarlo in questi parametri per una logica e migliore risoluzione?
Immagino la tua risposta a cui mi associo completamente.
Eppure non sarebbe difficile!

sergio cusumano ha detto...

Non è difficile ma troveranno il modo renderlo così perchè poi ci sono da calcolare altre cose....chissà!

Anonimo ha detto...

Wintheler e la David sono rappresentati da Picarelli e Paravia, che obiettivamente con il turismo c'entrano come i cavoli a merenda... Poi c'è la Fosca Gennari, che di professione fa la venditrice di corsi di formazione.

sergio cusumano ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
sergio cusumano ha detto...

@Anonimo

Grazie, questa informazione è molto utile.

Nicolò, il violinista ha detto...

Beh, è una vera consolazione che la Brambilla prima sostenga che le lauree del turismo non servano a niente e poi ne inserisca qualcuna/o che si occupa di corsi di formazione. Credo che non sia neanche la sola.

Luciano Ardoino ha detto...

@Tutti

Cari amici, va anche detto che esistono innumerevoli associazioni senza scopo di lucro che hanno fatto, fanno e faranno del gran bene, intendo ONLUS, affini e quelle che anche in campo turistico hanno contribuito al miglioramento locale, territoriale ma anche nazionale.
Scusate l'intromissione ma andava detto.
Grazie

Rembrandt ha detto...

Certamente, il tuo e quindi anche i nostri commenti erano rivolti a chi di dovere.
Molte di queste stanno lavorando con grande umanità ed è forse per questo che nel mucchio...

sergio cusumano ha detto...

@Rembrandt

Ciao e complimenti, lingua italiana a parte.
Ma complimenti anche a Vavassori che ha saputo mettersi in gioco anche se ti ha dato ingiustamente del maleducato. Crescerà ma è sulla strada buona.

Stella di mare ha detto...

@Rembrandt
Non sono ancora molto pratica di turismo ma per quanto riguarda la psicologia qualcosina... e credo che Vavassori non ti risponderà mai più.

Plinio il Giovane ha detto...

Roma - Ampliata la squadra di governo. Il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, ha detto di voler "promuovere" ministro Michela Vittoria Brambilla, attuale sottosegretario al Turismo. Non solo. Nel corso della riunione, inoltre, il presidente del Consiglio ha detto che alcuni sottosegretari saranno anch’essi promossi, ma al rango di viceministri
dal Giornale
Plinio

Plinio il Giovane ha detto...

Secondo i dati della Camera di Commercio, le previsioni per il ponte del primo maggio parlano di quasi 100mila milanesi che si preparano a partire per il primo ponte primaverile, con prenotazione in agenzia. Per quest'anno per le partenze si spenderanno circa 80 milioni di euro; la spesa si aggira in media sugli 800 euro a persona per un viaggio di quattro o cinque giorni. Le mete più gettonate, sperando nel sole, vedranno una scelta su due per il mare (45%), più di una su tre per le città d'arte (34,5%) ed una su quattordici per una vacanza benessere alle terme. Infine, il 7% circa di viaggiatori si dividerà equamente tra montagna (3,4%) e campagna (3,4%)
Ma chi cavolo tira fuori 'ste statistiche è possibile dare i numeri in questo modo. 800 € di media a testa? ma fammi il piacere!!!

Plinio

Cisono ha detto...

Beh, era immaginabile perchè da tempo elencata.
Non c'è però sinnergia con quello che avevamo sentito tempo addietro in merito al numero dei ministri o vice.
Ma siamo in Italia....

sergio cusumano ha detto...

@Plinio

Smoke in your eyes!

Che letteralmente tradotto vuol dire: beccatevi anche questa che è parte del marketing per invogliare la gente a fare come questi...."presunti spendaccioni".
E' partita la campagna che Luciano ipotizzava da tempo, grandi numeri e grandi spese, nella speranza di invogliare gli stolti ad emularli.
Tutto questo è pubblicità ma se non ci sono gli 'sgei'.
Comunque, per noi è comprensibile ma per quelli che non lavorano nel settore?

Ciao

Stella di mare ha detto...

@Sergio

Non credo che tutti quelli che lavorano nel settore possano capire che questa è pubblicità, comunque sempre meglio che il pessimismo.

Francesco Pedroni ha detto...

@Stella di mare
Anche questo è vero, meglio l'ottimismo sennò non se ne esce più fuori ma l'ottimismo intelligente sarebbe meglio o forse gli italiani vengono considerati scemi?

Stella di mare ha detto...

Leggete questa intervista alla Brambilla estratta sul sito http://www.circolodellaliberta.it/scheda_dicono.php?id=242

E questa formazione potrebbero farla gli insegnanti in esubero?


"""La risposta prevede un ragionamento più ampio. Noi, come governo, abbiamo verificato che da una parte c'e una carenza di formazione e dall'altra c'è, invece, una massa di personale professionalmente preparato e in grado di dare un supporto molto valido in questo senso."""

Ma cosa vuol dire?

Cisono ha detto...

Brambillate.

Guarda che alcune idee della MVB non credo che siano poi così male, il problema nasce dal fatto che ci arriva enormemente in ritardo.
Eppoi bisogna calcolare la partitocrazia, cavolo!!!
Sospendano un attimo gli interessi personali, politici o altro e poi insersicano delle persone meritevoli...tutto cambia in breve tempo, credimi.
Gente preparata, veramente esperta che sappia dare il LA alla giusta melodia.
E basta con queste associazioni del buon ristoro e delle piacevoli chiacchiere e del tempo perso, basta.

frap1964 ha detto...

@Plinio
Mentre gli "esperti di MVB" si preparano a chiacchierare, leggo che dalle tue parti si danno da fare sulle cose concrete.
Meno male. :)

*LillaVi* ha detto...

hello ;)

Stella di mare ha detto...

@LillaVi

Hi, welcome in Italy.

sergio cusumano ha detto...

Stiamo diventando internazionali a quanto vedo.

Plinio il Giovane ha detto...

mi ricordo quando andavo a svedesi negli anni '70 " swenska flika inerora bora titta " o qualcosa del genere
Plinio

Plinio il Giovane ha detto...

@Frap. si sono già diversi anni che questo gruppo di albergatrici si sono unite e hanno fatto un club di prodotto. Sono albergi a 3 e 4 stelle gestiti non solo da donne ma a volte le mogli seguono il lato femminile della clientela, anche per quello che concerne i bisogni delle mamme e dei bambini piccoli.
Per entrare a far parte di un club di prodotto bisogna raggiungere un certo numero di camera circa 600. Stiamo lavorando con alcuni amici a progetti per incrementare nuove tendenze e interessi, per sviluppare idee e aspetti e magari specializzarsi su alcuni in particolare per aprire a nuove nicchie di mercato.
Plinio
Plinio

Anonimo ha detto...

Wintheler e la David sono rappresentati da Picarelli e Paravia, che obiettivamente con il turismo c'entrano come i cavoli a merenda... Poi c'è la Fosca Gennari, che di professione fa la venditrice di corsi di formazione.

30/04/09 10.11
questo è il commento di anonimo.

Anonimo diffamare le persone è reato.
Fosca Gennari non vende corsi.E' direttore di FAST ente no profit di alpitour leader italiano delle vacanze.
Si occupa di formazione all'interno dell'azienda e su richiesta con università o altre aziende operanti nel settore turistico ed in quest'ultimo caso sempre corsi che passano al vaglio di un bando e finanziati dal fondo sociale europeo quindi nessuna spesa o vendita a carico di chicchesia. Sarà mia cura inoltrare questo post alla diretta interessata.
Salvatore da torino

Luciano Ardoino ha detto...

Egregio Salvatore da Torino,
anche se non indirizzatami. la prego voler accettare il mio commento alla sua essendo l'amministratore del blog.
Capisco l'eventuale suo sconforto ma mi preme informarla di quanto scritto sul sito del Governo alla pagina: http://www.governo.it/GovernoInforma/Dossier/brambilla_comitato/cvcomitato.pdf
dove la Signora Fosca Gennari viene definita al termine della descrizione con " promuovendo azioni di sistema tra pubblico e privato volte a favorire l’inserimento attivo dei giovani nel mondo del lavoro."
Le invio anche il testo completo per maggior chiariemento:
Fosca Gennari Laureata in Psicologia presso l’Università degli Studi “La Sapienza”, psicologa del lavoro, opera dal 1998 in qualità di direttore generale di FAST Formazione Avanzata per lo Sviluppo del Turismo, Ente di Formazione e Sviluppo di diretta emanazione del Gruppo Alpitour. Project manager esperta nella progettazione e realizzazione di progetti integrati di sviluppo nel settore del turismo, esperta di formazione, organizzazione aziendale e comunicazione, opera nella filiera educazione-istruzione-formazione-lavoro, promuovendo azioni di sistema tra pubblico e privato volte a favorire l’inserimento attivo dei giovani nel mondo del lavoro.
Come può ben vedere è facile comprendere la parola promuovere con quella di venditrice poichè chi promuove solitamente vende.
Cordialmente
Luciano Ardoino

Savoiardo ha detto...

Mi spiace leggere questo argomento dopo quasi un anno (ma ho scoperto da poco questo blog che trovo di rara qualità.
Due considerazioni sul famoso "Comitato" che affianca la Ministra.
Anzitutto a suo tempo un conoscente addentro alle cose mi riferì del notevole "sgomitamento" di un certo numero di "consigliori" (si, non è un errore di battitura...), per essere inseriti nel novero degli eletti. Cosa non si fà per aggiungere voci al proprio curriculum!
Leggo poi della Fast-no-profit di Alpitour ed i suoi scopi formativi...e mi chiedo come ci si possa ritenere noprofit (perchè onlus?!?)se c'è chi paga (ed addirittura il FSE!) come per le tante Agenzie Formative (perchè queste sono a scopo di lucro?)...

Luciano Ardoino ha detto...

Ricordo molto bene d'aver ricevuto delle telefonate da parte di alcuni componenti dei 21.
Per amor del cielo, gentili e probabilmente ricercatrici di comprensione. Altresì fui informato che non appena avessero messo a punto un programma valevole, ne sarei stato prontamente informato. A tutt'oggi non mi è pervenuto nulla, forse a conferma che nulla hanno programmato o fatto.
E' sempre un piacere leggerla.