martedì 21 agosto 2012

Ha ha ha che ridere!


Ricapitoliamo un po’, tanto per farci quattro risate, né (?), e beati voi nel qual caso ci riusciste.
Anche perché a quanto sembra non si sono limitati ad una sola strun stranezza, no, c’è dell’altro che poi vi racconto.

E anche perché il problema non è quanto sia lecito o no pubblicizzare l’Italia turistica ai concittadini alla metà d’agosto (poi in quella maniera), e di conseguenza spenderci una barcata di soldi in un momento in cui le “elargizioni” monetarie dovrebbero essere misurate col contagocce (l’avessero fatto almeno un po’ prima), e poi visto che a noi ci stanno scassando gli “zebedei” per sopperire  alle sporcaccionate spendaccione di chi qui c’ha regnato e che continua imperterrito a farlo, ma naturalmente dando la responsabilità e le colpe a chi nel momento è assente ...

Föra da i ball dal primo all’ultimo, e speriamo che il popolo italiano alle prossime elezioni, per una volta tanto si ritrovi unito per il bene comune, non per quello personale e dei vari taciti accordi o favori ad personam … ma il solo sperarlo l’è proprio dura.

Di italiani che "amano" la propria Patria ce n'è veramente pochi ... lasciatemelo dire.
E se non me lo consentite ... chisenefrega; così è e così per me rimane.

Altrimenti non si spiegherebbe il perché c'è gente che ci comanda da oltre trent'anni e dopo tutto quello che si legge e vede, lì ci sono ancora.
Ma morta là e passiamo ad altro.

Euri sborsati in pubblicità fuori tempo massimo di cui poi non verremmo mai a conoscenza, e soprattutto quando il gioco l’è bello che fatto.

Infatti sono oltre due mesi che si sa (noi si … loro, boh?) che la seconda metà di questo mese e la prima di settembre s’avrà un incremento delle presenze turistiche nazionali nel Bel Paese.
E per saperlo non c’era bisogno neanche della palla di vetro; bastava informarsi sulle prenotazioni e quel due più due avrebbe fatto il classico quattro.

Comunque sia la somma per “questi genii della matematica altrui” la “reclame” dei quattro video del programma "l’Italia che gli italiani non conoscononon si fermerà alla solo metà d’agosto, no di certo; la continuerà anche a settembre e gli spot saranno successivamente divulgati attraverso i vari social network, perché dicono (sempre loro) che hanno rilevato che il turista sceglie la propria destinazione di viaggio 15 - 30 giorni prima di partire.
In poche parole verranno trasmessi a settembre se non forse di più, e secondo i loro calcoli (15 – 30 giorni prima) la massa di gente (italiani) dovrebbe partire anche in ottobre.

Solo che si sono probabilmente scordati che a settembre cominciano le scuole e allora non se ne capisce l’utilità … sia l’utilità degli spot, sia del cosa ci stiano a fare il quel ministero là.
Bontà loro e di chi lì ce l’ha messi, non certo per nostra bontà.

Se poi qualcuno mi vuole spiegare il come ci si fa a vedere le Maldive nel video n°2 … ma non c’era di meglio in Italia e che più s’avvicinasse a quelle isole là?

E ridete ancora?




3 commenti:

Anonimo ha detto...

Quella foto sulle Maldive con i pini marittimi sullo sfondo è da record del mondo.


;-)

Luciano Ardoino ha detto...

E la pietraia tipica delle nostre parti?


;-)

vinc ha detto...

E dopo il web a settembre che cosa s'inventeranno?


;-)