martedì 4 ottobre 2016

Laudato (non) sii Giovanni Toti

Volete che si pensi bene di voi ?
Non lodatevi ! (cit B. Pascal) … 

... ma soprattutto non lodatevi per meriti non vostri (cit. mia ma non credo d'essere il solo).


Però Giovanni Toti (ved immagine a fianco) si loda con il sempre presente #ilventoècambiato in Liguria... mentre per me #lapuzzarimane in Liguria.


Carlos Muñoz è il presidente di Volotea, la compagnia aerea low cost che collega città di medie e piccole dimensioni, e che nel 2016 ha incrementato del 48% i passeggeri in partenza e in arrivo da Genova rispetto al 2015 (ved. qui).
Chiaro è che avendo incrementato in questa maniera è ovvio che aumenti le rotte... di conseguenza anche i dipendenti di 50 unità per sopperire all'aumento delle prenotazioni etc. per mantenerne la qualità.
Oltretutto nel maggio scorso Volotea ha aperto dei nuovi collegamenti con Brindisi, Alghero e Cagliari... e cosa c'entra Giovanni Toti?
Ma non dovrebbe far parte di un piano ben prestabilito dalla compagnia aerea chissà da quando ? Anche perché solitamente si fanno dei budget quinquennali se non di più per 'ste cosette.
Oltretutto l'aeroporto di Genova, Cristoforo Colombo, è di proprietà del Porto al 60%, della Camera di Commercio al 25, mentre il restante 15% è della famiglia Benetton... mica tutto “suo” (Regione), neh... quindi ?

E poi quel suo...
5 nuovi collegamenti da Genova verso Atene, Santorini, Palma di Maiorca, Ibiza e Minorca.
Beh, qualcuno gli spieghi che quelle cinque località servono al turismo outgoing e non certo per far venire più turisti in Liguria (incoming)... che va anche bene per il residente, per carità, ma capirei piuttosto se si fosse dato da fare per riprendere la Turkish Airlines considerato che durante il suo “regno” se la sono fatta scappare.

C'è anche da dire che il turismo outgoing non dipende assolutamente da chi governa una regione o chissà che da dove partono i turisti, ma dall'abilità della proprietà e del saperci fare dei T. O. nazionali ed esteri.
Dai, mica al turista locale gli si spiega istituzionalmente quanto sia bello andare ad Atene, Ibiza, Santorini eccetera eccetera.... anche se da questi che amministrano il turismo regionale puoi aspettarti di tutto, eh!

Suvvia, non facciamo oltre modo ridere i polli che già di per se stessi se la stanno ridendo a crepapelle da oltre un anno, e vale a dire da quando hanno messo Gianni Berrino & Co. A “dirigere” il traffico turistico in Liguria... infatti a tutt'oggi, 4 ottobre 2016, gli arrivi in Liguria sono aumentati del 2,65% (dati di agosto ma aggiornati al 30 settembre... alla faccia dei dati in tempo reale e nonostante siano 5 anni che ci provano all'ex Datasiel, e ora Liguria Digitale), quando nel resto d'Italia le altre Regioni sono aumentate quasi tutte con le due cifre, per causa dei noti motivi collegati al terrorismo che hanno colpito il turismo in Egitto, Turchia, Tunisia, Francia etc. dimezzandone gli arrivi al 50% circa... decine e decine di milioni di persone e mica noccioline... ma qui in Liguria pochi pochini.

E loro si lodano... mentre non mancano quelli gli dicono pure che è bravo e di continuare così (ou belin, ma si può?)... (ved. Qui)... che mi fanno venire immediatamente in mente il buon e saggio Giuseppe Prezzolini e il suo Codice della vita italiana (ved. qui)... a dimostrazione che in circa 100 anni, non è cambiata praticamente una mazza frusta.

2 commenti:

frap1964 ha detto...

Immagino che dalla Grecia e dalle Baleari, nel 2017 e soprattutto d'estate, ci saranno decine... ma che dico decine... centinaia di migliaia di turisti ansiosi e felici di poter finalmente trascorrere le loro vacanze in Liguria.
#ilventoècambiatomaleca(2z)atesonquelledisempre :-D

Luciano Ardoino ha detto...

Di più di più...

... e se guardi nei commenti, beh; ci trovi chi gli dice pure che è bravo e che finalmente si muove qualcosa.
Roba da matti

;)