domenica 3 maggio 2009

Punto, punto e virgola, due punti; ma si fai vedere che abbondiamo, abbondantis id adbondantum

Mercegaglia (Roma, 2 maggio 2009) "... e un'Europa forte è ugualmente un'Europa che mette l'impresa al centro della sua azione e che riscopre il valore del suo tessuto produttivo, unico al mondo".
Impresa al centro della sua azione ... chissà cosa avrà voluto dire ai cari esaminatori di queste liste così, diciamo tra-ballanti sotto le stelle, ricerca-attrici o procaccia-attori di consensi elettorali.
Forse è sbagliato credere che sia giunto il momento di dare una maggiore consistenza o valore alle infinite propagande politiche infruttifere degli anni passati e sicuramente la quasi totalità di questi gentili fautori sosterrà che sono state fatte in base al merito; al merito decché?
Eppure che in Italia non vi sia nessun partecipante dell'industria turistica che valga tale elencazione nelle liste europee suona veramente strano come strano è che non ne sentano la necessità dell'eventuale inserimento, essendo questo settore molto utile all'economia. O forse non ci hanno pensato perchè affacendati in altre considerazioni ben più, per loro, produttive.
Mah, strano paese il nostro e strana la stampa più propensa ad elencare altre cose; veline, separazioni, gossip: ma è forse quello che vogliamo, meritiamo e leggiamo più volentieri!
Comunque ecco di seguito la lista dei candidati del PDL dove tra i professionisti o tecnici del turismo non vi è nessuno, si proprio nulla mentre non mancano i 27 (ventisette) candidati con conflitto d'interessi e ben 5 (cinque) candidati con problemi con la giustizia.

Circoscrizione Italia Nord Occidentale (Piemonte - Valle d'Aosta - Lombardia - Liguria)
1) Silvio Berlusconi 2) Ignazio La Russa 3) Mario Walter Mauro 4) Cristiana Muscardini 5) Gabriele Albertini 6) Valentina Aprea 7) Fabrizio Bertot 8) Vito Bonsignore 9) Elena Centemero 10) Maristella Cipriani 11) Lara Comi 12) Roberta Della Vecchia 13) Isabella De Martini detta Susy 14) Carlo Fidanza 15) Giuseppe Menardi 16) Nicola Orsi 17) Laura Ravetto 18) Licia Ronzulli 19) Iva Zanicchi

Circoscrizione Italia Nord Orientale (Trentino - Alto Adige - Veneto - Friuli V.G. - Emilia R.)
1) Silvio Berlusconi 2) Alberto Balboni 3) Sergio Antonio Berlato 4) Micaela Biancofiore 5) Laura Calo’ 6) Antonio Cancian 7) Giovanni Collino 8) Maria Gabriella De Maria 9) Fabrizio Foriso 10) Elisabetta Gardini 11) Maurizio Paniz 12) Fiorella Rigon 13) Amalia Sartori della Lia

Circoscrizione Italia Centrale (Lazio - Marche - Toscana - Umbria)
1) Silvio Berlusconi 2) Roberta Angelilli3) Stefano Zappalà 4) Alfredo Antoniozzi 5) Lucio Barani
6) Paolo Bartolozzi 7) Alessandro Calcagno 8) Carlo De Romanis 9) Federico Eichberg
10) Barbara Mannucci 11) Alfredo Pallone 12) Mariarosaria Rossi 13) Potito Salatto
14) Marco Scurria

1) Silvio Berlusconi 2) Salvatore Tatarella 3) Raffaele Baldassarre 4) Giuseppe Gargani 5) Franco Malvano 6) Giacomo Mancini 7) Mario Clemente Mastella 8) Barbara Matera 9) Erminia Mazzoni 10) Aldo Patriciello 11) Giuseppe Peda’ 12) Paola Pelino 13) Giovanna Petrenga 14) Umberto Pirilli 15) Crescenzio Rivellini detto Enzo 16) Luciana Scalzi 17) Sergio Paolo Francesco Silvestris 18) Maria Elena Stasi

Circoscrizione Italia Insulare (Sicilia - Sardegna)
1) Silvio Berlusconi 2) Maddalena Calia 3) Michele Cimino 4) Salvatore Iacolino 5) Giovanni La Via detto Lavia 6) Francesca Masci 7) Sebastiano Sanzarello 8) Antonino Strano detto Nino

N.B.: Per professionisti del turismo non sono compresi coloro che hanno effettuato uno o più mandati come assessori o parlamentari al turismo, chi frequenta gite in bicicletta o chi viaggia con la fantasia in lidi lontani.
Luciano Ardoino
Fonte: http://tuttosbagliatotuttodarifare.blogspot.com/

15 commenti:

Stella di mare ha detto...

Bene, di bene in meglio.
Tra la muffa ed il marcio...lo dice mio nonno e mi sà che ha ragione.

Francesco Pedroni ha detto...

Ma neanche uno?

Mancano ancora IDV, UDC e Lega, senza contare quelli piccoli che non credo possano andarci in Europa.
Bisognerebbe informarci se le altre nazioni hanno candidati che si intendono di turismo.
Chi fa questa ricerca?

Rembrandt ha detto...

Ma ti rendi conto cosa vuol dire una ricerca come quella che hai proposto?
A meno che non si abbiano delle conoscenze in altri paesi o eventualemnte qualche ricerca su internet come quella di Luciano.

Francesco Pedroni ha detto...

Hai ragione ma si potrebbe tentare e poi fare un confronto con i nostri.
E' sicuramente una cosa stupida ma farebbe capire se è un luogo comune oppure gli altri stati stanno più attenti a queste cose.

Nicolò, il pianista ha detto...

Sarà come dite voi ma resta il fatto che nelle due correnti politiche più rappresentative c'è una persona sola che si occupa di turismo.
Non so voi ma credo che la cosa sia abbastanza grave.

Stella di mare ha detto...

Continua la storia!

vinc ha detto...

C'è molta gente che scrive o ha scritto su questo blog che non è indispensabile la conoscenza del settore per produrre giusti decreti o buone scelte adatte al miglioramento e che quindi accoglierà queste liste annuendone la consistenza.
I risultati però danno che queste scelte sono totalmente improduttive ed il peggio è che si continui su di questa strada.

Stella di mare ha detto...

@Vincenzo
Neanche il picchiarci più volte di naso consente, a questi pseudo-conoscitori del sistema turismo, di capire che la strada è quella sbagliata.

vinc ha detto...

@Stella di mare
E' chiaro l'interesse partitocratico di conseguenza!!!

Rembrandt ha detto...

Ovvio che oltre alla non conoscenza subentri anche il fannullismo.
Come può venirti bene una cosa che prima di tutto non conosci e dopo che non ne hai voglia.

sergio cusumano ha detto...

Questo mestiere è prodduttivo solo se lo ami, come tutti i mestieri!!!

Luciano Ardoino ha detto...

Non molto tempo fa, diciamo circa 5mesi, sono stato contattato da un consigliere comunale di F.I. della mia città allo scopo di apprendere la logica del turismo, le varie sfacettature e affini.
Premetto che il signore in questione è un libero professionista di tutt'altro mestiere (avvocato). La mia città non offre molte persone che si intendano veramente di questo settore, come tante altre della cara penisola e quindi l'interesse era probabilmente dovuto al fatto che, una volta vinte le elezioni comunali, si sarebbe potuto inserire in posizioni di maggior rilievo (assessore al turismo).
Ricordo perfettamente la mia risposta e vale a dire: "facciamo un cambio, io ti spiego il turismo mentre tu mi spieghi la giurisprudenza".
La sua fu che nel qual caso avrei dovuto studiare molto.
Risposi allora che anche lui per imparare il turismo avrebbe dovuto studiare molto e probabilmente non sarebbero bastati molti anni perchè oltre allo studio questo settore contempla l'amore per il medesimo.
Mi disse allora: "per il turismo cosa vuoi che serva?"
La risposta che seguì non sto quì ad elencarla ma da allora quando ci incontriamo non mi ripete più la stessa richiesta.
Questo episodio spiega molto bene in che modo venga considerato il turismo da coloro che frequentano i corridoi politici e la loro prosopopea ad eleggersi tuttologi...del nulla.
luciano

sergio cusumano ha detto...

E già, anche a me è successa praticamente la stessa cosa e devo dire che non sono stato molto educato nello rispondere, infatti non mi saluta più se non forzatamente in occasioni di ritrovi o meeting.
Hai ragione Luciano, questi pensano veramente di conoscere tutto e d'essere al di sopra delle parti.
La colpa però è anche nostra, intendo l'elettorato.

Stella di mare ha detto...

@Luciano

Sono fatti tutti con la stessa pasta.
Quante volte capita di sentire alla TV dei politici che il giorno prima discutono di economia, il giorno dopo di agricoltura e il susseguente magari di turismo.

vinc ha detto...

@Sergio

Infatti non ho notato nessun quotidiano o altro tipo di informazione dove fosse rimarcata la mancanza dell'azienda nelle liste per il parlamento europeo.