martedì 9 giugno 2009

Chiedo scusa se parlo di Maria (Michela Vittoria Brambilla)

Mi auguro che il buon Giorgio Gaber, dal Paradiso, non me ne voglia se ho usato una sua canzone per parlare delle str…anezze della Michela Vittoria Brambilla, e delle sue dichiarazioni che…ma guarda un po’, non si sono avverate nella programmazione.
E' già un pò che aspettavo l'occasione per inserire una foto di uno dei miei preferiti in gioventù e forse non c'entra niente, ma a me va bene così.
Riva del Garda, ahimè a quel tempo ci credevo e c’ero, ma vi giuro che è bastato poco perché cambiassi repentinamente idea, mezz’ora e poi via.
Comunque ero lì ad ascoltare la MVB, che così esordiva:
L'obiettivo da perseguire è di “crescere in 5 anni di 2 o 3 punti di Pil”, ma, ha aggiunto anche “il governo da solo non può farcela”: “per recuperare la competitività perduta c'e' bisogno di un patto tra noi, tra Stato, Regioni e imprese”.
Inoltre, un’altro dei problemi dell’Italia è che “la tassazione media sulle imprese turistiche e' del 31%, mentre la media europea e' a poco più del 24%.
Infine, l'Iva e' al 10%, quando Francia e Spagna sono su valori più esigui”. “Tutto questo - concludeva quindi l’allora sottosegretario al Turismo Brambilla - quando il turismo e' a portata di clic: negli Usa ormai il 51% del mercato è in internet mentre in Italia solo il 5% degli alberghi e' on line.
E' troppo poco, la nostra immagine e' appannata, dobbiamo reagire subito e di più”.
Ma vediamo per ordine.
L’anno scorso l’obiettivo era di crescere di 2 o 3 punti di Pil in 5 anni, mentre adesso è 10 punti in 4 anni, e nel framezzo richiedeva più di una legislatura (forse 2) per ottenere dei primi risultati positivi.
Perbacco, che uguaglianza di intenti!
Per quanto riguarda il patto tra Stato, Regioni e le imprese rimando all’ultima dichiarazione del 4 giugno 2009, dove non si ferma l’indignazione delle Regioni per l’istituzione del ministero del turismo, tanto che ora la Conferenza delle Regioni chiede al Governo "un incontro urgente al fine di ristabilire corretti rapporti istituzionali" tra Stato e Regioni in materia di turismo, mentre è meglio non parlare dell’opinione dell’industria che è nota alla stragrande maggioranza di chi di questo ci vive o si occupa.
Detassazione….nulla è cambiato; 10% era e 10% è rimasto mentre anche il 31% per le imprese turistiche resta invariato.
Beh, che dire; meglio non dire.
Che poi la nostra immagine sia internazionalmente appannata, come dichiarato dalla MVB; è come pulirsi gli occhiali con l’olio d’oliva.
Ah dimenticavo l’ultima (ma solo di quel giorno) str…anezza udita:
“Vareremo entro un mese un nuovo sistema di classificazione delle strutture ricettive” e vale a dire entro il 20 luglio 2008, mentre è stata approvata l’11 febbraio 2009.
Esternazioni confuse, improfessionali, prese in giro o questione di bradipi?
Dulcis in fundo; gli alberghi italiani, per quanto riguarda l’on line, sono sempre al 5%.
Ne avesse azzeccata una!
Luciano Ardoino
Fonte: http://tuttosbagliatotuttodarifare.blogspot.com/2009/06/chiedo-scusa-se-parlo-di-maria-vittoria.html

43 commenti:

Stella di mare ha detto...

Hoplà!
Tante belle parole ma i fatti vengono scaricati sulle precedenti gestioni del turismo.
Chissà se quelli che verranno dopo faranno la stessa cosa?

Anonimo ha detto...

Questione di bradipi e tutto il resto

sergio cusumano ha detto...

Che piacere rivedere il Giorgio Gaber ma che dispiacere ricordare quello che la MVB aveva detto a Riva Del Garda.
Anch'io a quel tempo ci credevo ma i risultati mi hanno completamente deluso.
Sperare è un pò come....ma in questo caso spero veramente che il Presidente del Consiglio apra gli occhi.

frap1964 ha detto...

Eh, ma sul nuovo logo non si può proprio dire nulla... :-D

Stella di mare ha detto...

@frap

Bello, mi piace molto.

Rembrandt ha detto...

A me no!
Forse sarà che tutto quello che fa la MVB non mi piace.

Luciano Ardoino ha detto...

Non sono addentrato nello specifico ma qualche portale o logo credo di averli creati e visti, ma spesso mi sono dovuto fidare degli esperti.
in merito non ricordo nessun logo famoso che venga, anche se solo in parte, ricoperto da scie, striscie, nastri, bande o nastri.
Il riflesso mi da l'impressione di una foto mal riuscita e la ragnatela che si intravede, cos'è?
Se poi pensiamo per un attimo di inserire una gigantografia del logo in una strada notturna che seppur illuminato da forti alogene...non si vede niente.
No, fa proprio schifo, ma io non me ne intendo.

Luciano Ardoino ha detto...

Ho dei problemi con i counters che marcano quello che gli aggrada in merito alle visite ed altro. Spesso marcano i contatti tutti insieme o contemporaneamente li saltano.
In un primo tempo ho pensato di inserirne due di diverse fonti ma il problema adesso è radoppiato.
Qualcuno ha dei consigli da darmi perchè vorrei cambiare.
Grazie

frap1964 ha detto...

Basta leggere SocialDesignZine, cui è collegata l'AIAP (Associazione Italiana Progettazione per la comunicazione visiva), per rendersi conto del livello...

O guardare i vari logo turistici degli altri paesi.

Anche un dilettante almeno capisce che un logo si fa generalmente su fondo bianco.

Stella di mare ha detto...

Ecco, una cosa che mi piaceva me l'avete subito bocciata.
Sapete cosa vi dico?
Che adesso non piace neppure a me.

Nicolò, il pianista ha detto...

@Luciano
Google analytics

Francesco Pedroni ha detto...

Se può interessare, la mia opinione è che non ho mai visto nulla di così stupido.

Cisono ha detto...

Il nuovo logo o chiamatelo come volete è bruttissimo, anzi peggio!!!

Rembrandt ha detto...

Non ne stanno indovinando una.
Penso che stiano giocando con il trenino della Rivarossi.

frap1964 ha detto...

Vuoi vedere che stasera alle 21 su RAI3 a Ballarò ripropone questo... logobbrobrio?

Francesco Pedroni ha detto...

Godetevi questa:

Per il quinto mese consecutivo il monitoraggio continuo settoriale, realizzato dalla Federalberghi-Confturismo (l’indagine è stata svolta dal 1° al 7 giugno, intervistando con metodologia internet 974 imprese ricettive, equamente distribuite sull’intero territorio nazionale e rappresentative per classificazione di stelle) evidenzia un segno meno, che a maggio fa registrare un -7% nei pernottamenti alberghieri.



A questi dati va aggiunto sempre a maggio il -2% di lavoratori occupati (di cui -2% a tempo indeterminato e -4% a tempo determinato).



Queste cifre fanno seguito ai risultati dei mesi precedenti che hanno inanellato nell’ordine:



- GENNAIO: -7% di presenze (ed il -4,5% di lavoratori occupati)

- FEBBRAIO: -10% di presenze (ed il -6% di lavoratori occupati)

- MARZO: -14,6% di presenze (ed il -8,6% di lavoratori occupati)

- APRILE: -3% di presenze (ed il -6,5% di lavoratori occupati).



“Pur essendo riusciti ad ottenere dal Governo, proprio in questi giorni, -sostiene Bernabò Bocca, Presidente di Federalberghi-Confturismo- la istituzione del Ministero del Turismo e recentemente un fondo di credito bancario dedicato al comparto da 1,6 miliardi di Euro, purtroppo i risultati che registriamo continuano a penalizzare fortemente il comparto e di conseguenza il settore.



“Strategico, a questo punto, -aggiunge Bocca- è il varo di una manovra fiscale volta a ridurre l’Iva nel turismo, per la quale abbiamo da tempo inviato al Governo una nostra proposta.



“Da uno studio infatti realizzato dalla Confturismo-Confcommercio con il CISET-Università di Venezia, -prosegue Bocca- si evidenzia che a fronte di un calo dal 10% al 5% dell’Iva sul turismo, le casse dello Stato dovrebbero sopportare un costo di poco superiore ai 500 milioni di Euro, ma questa manovra sarebbe in grado di far aumentare di oltre il 4% il giro d’affari annuo del settore e di quasi 110 mila unità i lavoratori.



“Per una soluzione -conclude Bocca- in linea con i desiderata avanzati di recente proprio dal Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, che auspica un raddoppio del PIL generato dal settore entro i prossimi quattro anni”.

Francesco Pedroni ha detto...

@frap'64

Mi auguro che non ci sia perchè sarei costretto a cambiare canale e solitamente questa trasmissione mi piace.
Come auguro, nel caso, che sia presente qualche esperto della materia per far capire la stupidaggine fatta.

Luciano Ardoino ha detto...

es@Nicolò
Grazie per il consiglio del contatore

Luciano Ardoino ha detto...

@Francesco
Beh, io spero che ci sia perchè sarebbe l'occasione per tre o quattro nuovi post.
Dice tante ca...volate che danno tante nuove idee.

Stella di mare ha detto...

@Francesco

C'é !

frap1964 ha detto...

Puntualmente... ha appena ribadito che l'altra sera era ad Arcore a lavorare sul logo. Che intende utilizzare in una campagna promozionale che inizierebbe a fine giugno.
A-I-U-T-O!

P.S. Pare che a Cesenatico l'abbiano pure fatta membro onorario della locale associazione degli albergatori.

frap1964 ha detto...

Questa versione è decisamente meglio... :-D

Stella di mare ha detto...

@frap
Quella si che è una trovata pubblicitaria.
Infatti mi ricordo del tragic e non più quella di prima.
Come si chiamava?
:---)

Luciano Ardoino ha detto...

@frap'64

Non riesco a trovare la notizia di membro onorario a Cesenatico. Forse Plinio può essere più preciso.

Plinio il Giovane ha detto...

Buona sera, sono impegnato con il buro, faccio fatica a seguire, sulla Brambilla non so nulla, mi sembra che la madre sia di Cesenatico, ma non vorrei dire una cavolata.
Comunque la situazione è poco chiara speriamo che Berlusconi in persona prenda in mano la situazione, mi puzza il fatto che le venga data tutta questa capacità, io non so qusndo è stato fatto l'incontro a Riva del Garda, ma a Riccione a Novembre mi è bastato ascoltarla 2 minuti e ho capito subito, infatti potete vedere un mio post a riguardo proprio in quei giorni, sensazioni certamente non influenzate, in quanto quella mattina sono andato all'assemblea da solo, e ancora non seguivo blog tantomeno conoscevo voi, il primo che ho avuto occasione di leggere è stato Frap quindi le sensazioni si sono ampiamente dimostrate vere.

http://amarecattolica.blogspot.com/2008/12/fare-sistema.html

Plinio

Luciano Ardoino ha detto...

@Plinio
Ti "rubo" queste frasi dal tuo blog che possono aiutare anche gli altri e che rispecchiano completamente quello che penso:


Oggi mi sono preoccupato un po’ per l’esposizione dei partecipanti: interessanti gli interventi tecnici di Gottifredi e Babbi, che ho visto molto motivato, gli interventi dei politici precisi ma solo ad elencare le varie leggi di aiuto fatte negli anni precedenti ; bene adesso basta.
I soldi non ci sono , non li avete,Ok , l’importante è che facciate lavorare in pace con meno burocrazia noi imprenditori. Non sto a raccontare le problematiche che mi sono state create per ristrutturare sennò mando via la voglia a qualcuno che sia intenzionato a farlo.

Non la metto sulla politica e neanche voglio leccare nessuno, ma la persona che mi ha deluso di più è stata la Signora Brambilla, impacciata , insicura idee poche e poco chiare, mi dispiace l’ho votata ma gli stati generali mi sanno tanto di Politburo, fare gli stati generali a vista quando altri stati hanno piani pluriennali già stipulati; la mia paura che anche gli imprenditori quando entrano in politica soffrano della sindrome di Rutelli,” apparire, poche idee ma confuse”.

Leggete e meditate, amici.

Cia2p ha detto...

Salve!
ho scoperto questo blog nn molto tempo fa e nn l'ho trovato a CASO... in vista di un esame universitario (guarda CASO, il professore dell'esame era proprio uno della "Commissione dei 21" e nn uno qualunque...), volevo sapere di più sul neonato Ministero del Turismo e tra i suggerimenti di Google mi appari tu, Tutto sbagliato tutto da rifare. inizio a leggere e non lascio commenti, ma il mio cervello elabora. l'esame non è poi andato come volevo (che il prof. faccia tracking dell'attività online degli alunni?!?!), ma qualcosa per stimolare la mia mente già overstimulated è rimasto...quando si dice il CASO!!!!
non condivido la durezza dei post, forse per carattere o per giovane ingenuità. apprezzo la chiarezza espositiva e la fermezza dei contenuti.
mi trovo sul filo del rasoio, in quanto vivo a pieno il mondo accademico, che mi sta dando tanto (e a quale costo...), e contemporaneamente osservo con fare molto critico ciò che avviene al suo interno e fuori, soprattutto per quanto concerne il turismo.
questo ministero del turismo è stato messo su senza basi!!!!! nessuna base! d'altra parte l'aver delegato totalmente la materia turistica alle Regioni ha portato allo smembramento di un'identità turistica italiana, ancora viva grazie a...agli sranieri!
la formazione che mi viene suggerita è di essere critica e fortemenete orientata alle logiche collaborative per lo sviluppo turistico, ma assisto ai campanilismi di molti (con qualche fantastico esempio di vero impegno!!!) e all'attaccamento alle poltrone di quegli stessi che mi dicono che noi siamo "la futura classe dirigente del turismo". Non voglio pensare solo a me, sfruttando le opportunità che spero mi si apriranno, invece voglio imparare da chi, come voi che scrivete qui, hanno da insegnarmi, e voglio poter dire la mia, per venir corretta e per costruire qualcosa di buono (non per forza in senso monetario).
mi piacerebbe trovare su questo blog anche qualcosa di costruttivo, visto che, come viene detto proprio qui, a distruggere ci pensano già quelli al potere!

Cisono ha detto...

@Cia2p

Benvenuta

frap1964 ha detto...

Era "molto ansiosa" di mostrare il suo capolavoro... :-D

Luciano Ardoino ha detto...

@Cia2p
buongiorno e ben arrivata.
Beh, che dire; lo scopo di questo blog nasce appunto da quello che ho scritto nel post e nella speranza di coinvolgere questi “personaggi” ad un più attento esame nei confronti di questo settore e di non farlo apparire solo cattedratico (in questo caso mi rivolgo non solo ai docenti).
Più volte mi sono confrontato con loro, anche in occasione del mio rientro in Italia poiché volevo laurearmi, così a tempo perso, ma dopo alcuni colloqui avuti con “questi” per organizzare un mio piano di studio, mi sono reso conto dell’inutilità della mia aspettativa; non voglio usare aggettivi per qualificarli ma, scusa la presunzione, molto al disotto delle mie conoscenze e di molti altri con cui mi pregio aver lavorato, anche in posizioni a me subalterne.
Inutile elencarti le possibilità nazionali in questo settore, perderemo entrambi del tempo, ma che dovremo risultare la nazione con più presenze di turisti; beh, questo è risaputo.
Credo che se gli insegnamenti fossero stati validi non ci troveremo in questa situazione, non dimenticare che hanno molta influenza nei confronti delle istituzioni, come gran parte della responsabilità è da attribuire alle associazioni, alle stesse istituzioni e via dicendo; che ben poca dimestichezza hanno dimostrato in questo ambito. Ma solo belle parole!
La conferma mi arriva dai molteplici contatti nonché le telefonate in poco tempo ricevute, che fanno onore a chi le ricerca e le attua attraverso commenti o quant’altro, ma non certamente a coloro che si credono al disopra delle parti, che pensano che solo loro conoscono la verità; ma i risultati li smentiscono categoricamente.
Mi spiace per l’esito del tuo esame e spero che tu possa ridarlo con maggior vigore ma in merito permettimi di dire….vorrei farglielo io l’esame a questi signori; se ne vedrebbero delle belle.
Per troppo hanno riposato sugli allori ingiustificatamente e credo che possano veramente fare un buon lavoro ma, nello stesso tempo, penso che qualcuno gli debba toccare il tempo perché anche loro hanno grandi margini di miglioramento.
Se poi hanno l’arroganza di sapere già tutto; beh, allora non c’è proprio più niente da fare.
Personalmente non passa giorno che non ringrazio qualcuno per avermi fatto capire qualcosa che non conoscevo; ma questa è un'altra storia!
Grazie e …a presto!

vinc ha detto...

@Cia2p

welcome...
ciao

sergio cusumano ha detto...

@cia2p
Ben arrivata ma c'è qualcosa che non capisco.
Comunque, a parte le mie mancanze di comprendonio, non reputo molto duro questo blog, come sul fatto della costruttività.
In più occasioni si è data l'opportunità di organizzare diversamente le innovazioni istituzionali con esempi anche pratici, che naturalmente sono caduti nel dimenticatoio o ancor peggio, nel nulla.
Lo stesso Luciano ha spesso scritto ai Ministri preposti, anche telefonicamente con capi-gabinetto, etc. sulle priorità da adottare nel turismo, ma pur avendo uno storico non proprio da buttare; anche in questo caso, il silenzio totale. Ma noi chi siamo per essere ascoltati?
O forse sono loro a non essere costruttivi?
Io a farmi prendere in giro non ci stò più, non so te.
E' mille anni che ci stanno dicendo le stesse identiche cose e il risultato di tutto questo è sotto gli occhi del mondo. Per piacere!
Un grande saluto

Cia2p ha detto...

grazie per aver pubblicato il mio commento e per la risposta.
anche grazie alla scoperta di questo blog...ho iniziato a riflettere un po' di più e da oggi ho inizito a postare qualcosa anch'io!
buona giornata e buon lavoro

Nicolò, il pianista ha detto...

@Cia2p

Sei la benvenuta e auguri per il tuoi post.

vinc ha detto...

Dopo le Commissioni partono gli slogan a gogò...però c'è Bocelli che è un grande ma anche L'Italia è molto di più!!!


...."Andrea Bocelli sara' il testimonial dell'Italia nel mondo". Lo anticipa Michela Vittoria Brambilla in un'intervista a 'Chi', il settimanale diretto da Alfonso Signorini, nel numero in edicola da domani, mercoledi' 10 giugno, che pubblica le immagini del tenore che accoglie il ministro del Turismo nella sua villa di Forte dei Marmi. "Vogliamo restituire competitivita' al marchio Italia nel suo complesso -spiega Brambilla- Lo slogan sara': l'Italia e' molto di piu'".

Rembrandt ha detto...

E' partita la campagna degli slogan.
Ma non hanno altro da fare?

Francesco Pedroni ha detto...

Ho letto le statistiche di Federalberghi dove riportano un -3% in aprile nonostante la Pasqua (12/13) mentre l'anno scorso che pure è andata male, la Pasqua è stata il 23/24 di marzo.
Questo equivale ad un oltre -10%, o sbaglio?

Stella di mare ha detto...

Infatti i dati parlano di un calo in marzo del 14%.

Luciano Ardoino ha detto...

Cari amici, non dimentichiamo che questa statistica riguarda un campione di 974 unità e quindi ben lontana da quelle necessarie per una più autorevole considerazione.
La Francia insegna ma noi non impariamo per la presunta "presunzione" di chi fornisce questi dati.

Rembrandt ha detto...

Se poi andiamo a calcolare la percentuale dei lavoratori persi che oscilla dal 4,5 al 8,6% mensile, allora dovrebbe essere in atto una grande preoccupazione.
Ieri sera la BMV, se non sbaglio, ha detto che saranno considerati tutti i dipendenti che perdono il lavoro o che non vengono impiegati...ma questi rimedi, dove sono scritti?
Saranno considerati in che senso, forse in quello che fanno numero per le statistiche?

Francesco Pedroni ha detto...

@Rembrandt

Queste statistiche, come ha detto Luciano, lasciano il tempo che trovano.
Infatti possono essere superiori come inferiori.
974 interpellazioni cosa vuoi che siano sul territorio nazionale, dai.

Plinio il Giovane ha detto...

a proposito di loghi un mio post passato e una mia interpretazione del declino del turismo almeno dalle mie parti.
Il logo è importante? lo può diventare prima viene il brand se non c'è brand il logo conta poco, forse per una cosa materiale può essere importante il logo, ma per un servizio vario come il turismo è secondario.
E' il solito discorso, prima rilanciamo il prodotto poi pensiamo al logo o al motto già dimenticato italia much more oppure italia molto di più.
Alla ragazza nuova, ho imparato più avendo contatti lavorativi con persone più anziane di me, che con la scuola, la cultura è fondamentale, ma l'esperienza lo è di più.
Infatti la MVB ha pochissima esperienza se la sta facendo a nostre spese

Plinio

http://amarecattolica.blogspot.com/2009/01/non-mi-omologo.html

Luciano Ardoino ha detto...

@Plinio e Cia2p
Poche parole ma il concetto è perfettamente espresso!