martedì 16 giugno 2009

Maledette esagerate tasse

Dal The Global Competitiveness Report 2008-2009 del World Economic Forum.
Il mix prodotto da deformanti ed onerose imposte, l’orientamento restrittivo e norme discriminatorie sugli investimenti diretti dall’estero ci conducono a questa classifica che misura gli effetti della tassazione nazionale sulla competitività mondiale.
Come ad esempio cito la Fincantieri di Genova, storica e gloriosa azienda appartenente all’IRI, che pur essendo ampliamente all’avanguardia nel settore navale e tra l’altro costruttrice delle recenti due navi della Costa Crociere (unico doppio varo al mondo), non riesce a prendere ordinazioni dall’estero per via di quello sopraddetto, e vale a dire che gli eventuali compratori se ne allontanano immediatamente, a causa delle tasse d'esportazione non concorrenziali con altre realtà internazionali.
Il risultato è cassa integrazione, perdita di mercato e quindi diminuzione di entrate all’erario.
Altra coincidenza per delineare l’enorme varietà di casi che subiscono lo stesso trattamento, è quello fornitomi da Plinio il Giovane, un componente del nostro blog nonché ottimo ed apprezzato albergatore di Cattolica, che infatti denuncia che l’Italia, pur essendo la miglior produttrice di pomidoro al mondo (pachino, vesuviani, etc.) è costretta all’importazione di quelli provenienti dalla Spagna, Olanda e via dicendo, per motivi logistici e quindi prezziari.
Da parte di queste considerazioni nasce la classificazione sopra elencata, e non da un fagiolino qualsiasi ma dal World Economic Forum, che ci cataloga al 129° posto su 134 nazioni; dietro di noi solo Mugabe, capo dello Zimbabwe ed altre tre nazioni che stanno uscendo dalla crisi recessiva; Belgio a parte.
Calcolando che nel Ministero delle Attività Produttive lavorano circa trecento persone (credo); com'è possibile che a nessuno sia venuto in mente questo problema, e di conseguenza, nel qual caso l’avessero evinto, com’è che in Italia non si riesce mai a risolvere una qualsiasi cosa in tempi ristretti che non sia pro uno o pro l’altro di entrambe le correnti politiche?
Lei, Ministro Claudio Scajola, ha capito che il solo parlarne non risolve la questione?
Inoltre perché le aziende italiane, di cui la maggioranza proviene dal settore turistico, sono tassate per il 31% quando la media europea è del 24%?
Lei, Ministro Michela Brambilla ha finito di fare campagna politica e tourism training per incominciare ad occuparsi "seriamente" del settore per cui dovrebbe prestare la massima attenzione?
Noi, che senza competitività non andiamo da nessuna parte, si, quindi; o la finite di raccontarci le solite favolette o facciamo cambio...voi a casa e noi al vostro posto!
Cordialità, ma non troppa.

Luciano Ardoino
Fonte: http://tuttosbagliatotuttodarifare.blogspot.com/2009/06/maledette-esagerate-tasse.html

31 commenti:

Anonimo ha detto...

La tabella non è di interpretazione immediata. Potresti fornire qualche riga di interpretazione?

vinc ha detto...

@Anonimo

Benarrivato.
Se pigi su Dal The Global Competitiveness Report 2008-2009 del World Economic Forum dell'intestazione si aprirà tutto il book del WEF.

Rembrandt ha detto...

Ma sono 350 e più pagine.

Luciano Ardoino ha detto...

@Anonimo
Certo, non appena finito un lavoro inserirò il post con la motivazione di questa tabella della competitività sulla tassazione, imposte etc.
A presto...

Nicolò, il pianista ha detto...

@Rembrandt

Non ti preoccupare che tra non molto sarai acontentato.
ciao

Cisono ha detto...

Grande Josep Ejarque ma avrei voluto vedere le faccie del pubblico (gli esperti) per capire se loro ritengono veramente che stiamo facendo quello che è giusto per l'incremento turistico.
Anche il medio oriente stò sfruttando delle risorse monetarie che noi utilizziamo per costruire un portale.

Luciano Ardoino ha detto...

@Anonimo

Fatto!

Plinio il Giovane ha detto...

col discorso competitività ciò che vado a scrivere c'entra e forse non c'entra.
Innanzitutto 2 cose: 1) sino alcuni fa per avere una licenza alberghiera almeno qui in Romagna bisognava dare un esame per conseguire il RIT, era un esame abbastanza complicato che richiedeva uno studio, di gestione leggi sanità ecc.Ora non è più obbligatorio, ciò potrebbe essere cosa buona e giusta , sburocratizazzione snellimento ecc. Oggi ho sentito un fatto da accapponare la pelle un nuovo gestore, che probabilmente non ha mai fatto il lavoro, ha ricevuto un gruppo, in situazione a dire precaria è poco, camere non pronte, mancanza di accessori ( bicchieri, copriletto e tanto altro ) pur se non bastasse dietro a delle lamentele ha malamente risposto per quel poco che pagate.
Gli errori tutti li facciamo, oggi anche a me è capitato di aver dovuto accomodare per 3 giorni delle persone per un disguido mio, me ne sono scusato e rimedierò in tutti i modi.
Ma non è possibile non controllare come si presentano gli hotels specialmente quando vi sono nuovi gestori come sono organizzati e le capacità.
2) fino ad alcuni anni fa era obbligatorio il libretto sanitario specialmente per chi lavorava in cucina, fare controlli, profilassi, ora che in cucina trovano sempre più spazio operatori extracomunitari questi controlli sono stati tolti, è sufficente per chi manipola un breve corso di alcune ore.
Ma poniamo il caso che l'operatore sia un portatore sano di salmonella, TBC, o tifo, come la mettiamo?
Non ci capisco più niente
Plinio

vinc ha detto...

Quello che dice Plinio è vero, E' inconcepibile e se poi lo unisci all'autocertificazione alberghiera quinquennale, se poi...
E parlano di qualità!

frap1964 ha detto...

Questa donna mi stupisce... :-D

P.S. @Plinio
Salutamela se la incontri... !

Stella di mare ha detto...

frap1964

....se la incontri è sottolineata ma non ha il link....
Dimenticato?
grazie!
;-)

frap1964 ha detto...

@Stella
Eh, ma tutto tutto ti si deve dire... ;-))

19 giugno, CATTOLICA (RN)
Il ministro Brambilla sarà a Cattolica (Rimini).

Stella di mare ha detto...

@Pliiiiiiniiioooooo

Ti prego, non mancare e facci sapere. Quale migliore occasione?

E ciao!
;-)

vinc ha detto...

Mi unisco alla preghiera della Marina.

Anyway ha detto...

Non credo che la MVB abbia molte altre cose da dire se non le stesse che continua a regalarci da quando è sottosegretario al turismo.
Senza speranza

Anonimo ha detto...

Scusate la battuta ma se la MVB si occupasse solo di animali, non sarebbe meglio?
O forse pensa che gli animali siamo noi del turismo?

Luciano Ardoino ha detto...

@Anonimo
Grazie del tuo indispensabile contributo.

luciano

Giovanni Falcone ha detto...

Caro Luciano ciao a te e tutti gli amici che ti seguono e mi hanno letto sul mio blog. Volevo dirvi che oggi sono 15 giorni del mio sciopero della fame, l'unica novità è stata la visita di ieri del personale ASL di Matera, telefonate varie e sono in attesa di una conferma che poi, speriamo, vi comunicherò. Un saluto a tutti sperando di leggerVi ancora sul mio blog, Giovanni Falcone

vinc ha detto...

@Giovanni Falcone
Certo signor Giovanni, seguiamo le sue vicessitudini regolarmente e quotidianamente.
Siamo tutti totalmente con lei e con la speranza che da parte del Governo ci siano presto dei contatti.
Un grande augurio da parte mia e di tutti.

Luciano Ardoino ha detto...

@Giovanni

Ciao Giovanni, stai tranquillo che nessuno ti dimentica.
Ciao, si sentiamo e...forza.
luciano

Stella di mare ha detto...

Ciao Giovanni, siamo con te

Luciano Ardoino ha detto...

@Plinio

Anche in Liguria è la stessa cosa e nessun esame per il RIT.
La considerazione è che parlano tutti di dare più qualità ma quello che si evidenzia è che fanno il possibile per toglierla; e non vengano a dire che è dovuto alla semplificazione del sistema come purtroppo ho sentito da qualche "imbelle".

Plinio il Giovane ha detto...

avevo postato un commento sul nuovo blog di Frap quando sono andato a confermare è scomparso, mi ricordo i punti principali: la competenza massima di Frap a livello legislativo, di cronistoria, di particolari sul portale e ora sulle malefatte o per meglio dire il nulla di fatto del MVB e inoltre a questo punto cominciare anche come ha detto Wippet di proporre e fare. E' difficile siamo sparsi ma penso che qualcosa di buono si possa ottenere.
Ho ascoltato Ejarque semplice e competente, non lo conosco , ho ascoltato la sua conferenza banalità accompagnate da resoconti di altre nazioni. Forse queste banalità sono talmente banali da essere prese come dei miracoli.
Di una cosa sono certo la scuola spagnola è molto avanti nella competenza turistica, sto seguendo blogs spagnoli e vedo la passione e la ricerca di novità e alternative che qui da noi non vedo.
Il nostro è unturismo baronale, in Spagna scpigliato
Plinio

Plinio il Giovane ha detto...

ha fatto ormai più Km di Bartali la MVB verrà per il ballottaggio del sindaco il PD ha portato Franceschini( il tappabuchi a scadenza ), comunque non andrò a vederla sono sincero è bruttina e mi ha deluso avrei preferito un Maroni ( non sono gay ) altra pasta , mi piace la gente del fare.
Plinio

Luciano Ardoino ha detto...

@Plinio
---a questo punto cominciare anche come ha detto Wippet di proporre e fare. E' difficile siamo sparsi ma penso che qualcosa di buono si possa ottenere---
Sono daccordo e lo scopo di questo blog, come ben sai, è questo.
Aiutare e consigliare, anche se a volte cadiamo nei pettegolezzi, ma fa parte del gioco e del mio programma.
Così pure essere additati a fautori di "feroci ed esagerate" critiche, come qualcuno sostiene, stanno dando i loro frutti.
Io per primo cercherò di migliorarmi ma a volte cado nell'ira a causa di questi signori.
Condivido caro Plinio, totalmente.
Ciao :-)

Plinio il Giovane ha detto...

L'Emilia Romagna lancia campagna promozionale per l'estate

"Venite in ferie in Emilia-Romagna, dove 'la vacanza che vuoi, qui puoi''. Questo il claim della campagna promozionale della Regione, messa in scena anche quest'anno da Paolo Cavoli, nella parte dell'assessore alle Varie ed Eventuali Palmiro Cangini, personaggio comico che ha conquistato una forte popolarità. La campagna utilizzerà tutti i media, dai giornali alla radio, a internet. La regione della Riviera ha lanciato la campagna con un investimento di 450mila euro per rilanciare il settore, con l'obiettivo di risollevare una stagione ancora
La solita promozione d orologeria, Toni ci ha fatto conoscere dai tedeschi perchè non ci conoscevano già ma non sono aumentati almeno Cevoli ci farà ridere intanto buttiamo via i soldi che potrebbero servire per infrastrutture non per spot elettorali
Plinio

sergio cusumano ha detto...

Quando ho sentito lo spot su radio Montecarlo ho subito pensato a te ed all'Emilia.
Lasciami però la considerazione che è l'unica regione (non ne conosco altre) che sfrutta la simpatia di un comico per rilanciare il turismo.
Non mi è dispiaciuta.

Luciano Ardoino ha detto...

@Plinio
Infrastrutture, la stessa parola che stiamo sentendo da ... diciamo trentanni?
Negli anni '60 l'Italia aveva il maggior quantitativo in base alla popolazione, di autostrade, strade, ferrovie, etc. a livello mondiale, ed il turismo si vedeva.
Poi c'è stato il nulla... ed il turismo non si vede; per lo meno non nella quantità che meritiamo.
"Infrastrutture" è la parola che più è stata detta a livello turistico e tutti ce ne laviamo la bocca per dire che senza, non si fa niente. Ma allora che ca...volo aspettano a rilanciare questa indispensabile "novità".
Una sciocca domanda: quanti Km di strade avremmo potuto rinnovare o costruire senza quelli del ponte di Messina? Scusatemi se cado nella politica ma credo che la priorità sia stata un altra.
Le infrastrutture.

Francesco Pedroni ha detto...

Mi piace questa discussione!
Caro Luciano, quanti problemi avete in liguria per via delle code festive?
Quanta gente rimane per ore in coda (levante/ponente) per rimanere in spiaggia solo poco tempo?
E' risaputo che le vostre due autostrade siano, oltre che le più costose, anche le più "stupide", per riportarmi al tuo susseguente post.
Che danno è all'economia rimanere per 3/4/5/6 ore in coda in autostrada?
Forse si vuole salvaguardare l'interesse dei gestori degli autogrill?

Stella di mare ha detto...

Credo che sia appunto una delle cose che Luciano andrà a scrivere nel prossimo post.
Ho letto la relazione dell'osservatorio ligure ma non sono riuscita a trovare niente di strano.
Mamma mia, quanto ho da imparare.

Rembrandt ha detto...

@Stella di mare
Non ti preoccupare perchè anch'io non ho capito niente.
Forse sarà per via della classificazione delle case.