mercoledì 30 settembre 2009

Non picchiatevi in "testa"





Non si capisce se si tratta della solita “brillante” riflessione momentanea o di una nuova moda allo sfinimento intellettivo; si, quello degli altri.
Nel comune di Roma ripristinano proposte passate o “trapassate”, come felici smaglianti “nuove” idee, e tra queste, ecco riapparire quella di una tassa di soggiorno per i turisti, questa volta d’elite, ovvero rivolta a coloro che scelgono gli alberghi di lusso a 4 o 5 stelle; 5 euro al giorno per persona.
Una “tassa” non solo alla luce di quel traguardo fissato dalla giunta Alemanno di portare il numero dei turisti in città da 13 a 20 milioni l'anno, ma anche per un aumento fisiologico delle spese che l'amministrazione deve affrontare in termini di servizi, pulizia, eccetera eccetera.
In parole povere, prima ti faccio pagare e poi metto tutto a posto (forse) ed è praticamente come se un albergatore, proprietario di un tre stelle, ti facesse pagare il prezzo di un 5, per poi usare i tuoi soldi per aumentare la classificazione dell’hotel.
Si tratterrà di un contributo che si paga già ad esempio a Parigi, da 0,50 a 1,50 euro a notte; in Austria invece la tariffa è differenziata e va da un minimo di 0,40 centesimi a un massimo di 1,10 euro, mentre la Germania applica tariffe di soggiorno ma a discrezione delle singole zone.
Ma dove i servizi sono degli ottimi servizi, e per la conferma, provate a chiedere ai romani che fine hanno fatto gli 8 milioni di euro che il Comune di Roma incassa ogni anno dai ticket sui bus turistici, di cui lo stesso municipio non ha mai speso nulla per migliorare il settore.
Che facciano la stessa fine o vadano a finire chissà; in qualche consulenza “esterna” di vitale importanza?
Come ad esempio quelle del “cucito” (veramente indispensabile) o sulla schedatura di vocabolari tedeschi (?); e che dire di quelle sullo studio della patata ligure se cresce in Toscana o dell’aglio toscano se cresce in Liguria.
L’ammontare complessivo delle consulenze di Roma ammonta annualmente a 30 milioni di euro mentre quelle nazionali raggiungono l’infelice cifra di 1 miliardo e mezzo della stessa moneta.
Il provvedimento non è da bocciare, ma da rinviare a data da destinarsi e vale a dire quando, al di là dei clamori mediatici, Roma sarà davvero in grado di offrire servizi che offrono altre capitali europee.
Strade pulite, niente buche, varie linee di metrò e chi più ne ha più ne metta.
La verità è che Roma non ha ancora una capacità attrattiva fuori dalle logiche di concorrenza, e piuttosto, si intervenga su una migliore valorizzazione del patrimonio culturale.
Infatti all' estero si paga anche per vedere una sequoia, ma solo se è ben tenuta, però.

7 commenti:

sergio cusumano ha detto...

@Luciano

Grazie, certo che quella del cucito mi era sfuggita.

Luciano Ardoino ha detto...

@Sergio

Ne ho trovate (web) alcune veramente incredibili.
Ma la Corte dei Conti?
E di questa non hanno paura?

palingenius ha detto...

Io invece li supporterei: al posto di 5 che mettano 7,5 - 10 Euro, e' giusto che paghino i turisti la loro inettudine!

Luciano Ardoino ha detto...

@palingenius
quando ti ho letto mi è scappato un sorrisoA cosa è dovuta questa tua alacredine.
P.S.: ho appena ricevuto le vere statistiche dalla Francia sulle loro presenze turistiche che non sono ancora sul web.
Ti posso annunciare che la Brambilla ha mascherato molto "sapientemente" la verità.

palingenius ha detto...

Ma cosa vuoi Luciano, avessero detto di mettere un tassa di 50 cents e per tutti ma 5 Euro e solo negli alberghi di lusso! E al posto dei centurioni metteranno i gabellieri...
Con tutti i soldi che guadagna Roma con il turismo hanno bisogno di questi mezzucci per coprire buchi di bilancio causati da una pessima amministrazione?
Non e' stata la Brambilla a "nascondere" i dati... lei semplicemente li legge e ripete la storiellina che le preparano; tu la reputi in grado di compiere un'azione cosi' sottile?
Comunque facceli sapere almeno per fare un paragone e capire l'andamento internazionale del mercato.

Luciano Ardoino ha detto...

OK
Si, credo che la MVB sia molto furba perchè se non lo fosse non sarebbe in quella posizione.
Le statistiche finchè non appaiono sul sito dell'insee non posso, ma stò per inviare una considerazione che...

vinc ha detto...

@Luciano

è dalle 21 che aspetto e speravo che prima di finire un certo lavoro potessi vederle.