lunedì 20 luglio 2009

E se fosse l'ultima balla?

Non avevamo alcun dubbio sulle responsabilità della Brambilla ma resta inconcepibile che in pochi giorni la Ministro del turismo abbia concepito un portale, promosso con la collaborazione dell’on. Francesca Martini, sottosegretario di Stato al Lavoro, Salute e Politiche Sociali, per turisti a quattro zampe mentre dal gennaio scorso giace, in chissà quali meandri del dipartimento, la nuova proposta a favore del turismo sociale e accessibile emessa dalla medesima a seguito di eclatanti proclami sulla carta stampata e non solo.
La Brambilla dichiarava che detto è un campo ancora insufficientemente esplorato all’interno delle cosiddette discipline turistiche, che necessita di essere approfondito perché si possa effettivamente parlare di sistema di welfare e soprattutto di qualità della vita.
Di seguito elencava l’impellenza di un turismo che sia aperto ad una fascia di popolazione allargata, in grado di rispondere a bisogni diversificati: svago, sport, tempo libero, relazionalità, vivere l’ambiente e soprattutto socializzazione.
La signora Michela rimarcava la necessità per aiutare le persone con esigenze specifiche come anziani, diversamente abili o persone con problemi di salute specifici.
Da qui l’idea di liberare dalle barriere architettoniche: 12 località del Bel Paese (6 al mare e 6 in montagna) a vocazione turistica, al fine di approfondire e sviluppare un sistema come quello del turismo accessibile a tutti e prestare la dovuta attenzione a fasce particolari come anziani e portatori, a vario titolo, di handicap.
Probabilmente due metri e due misure perché delle 12 località non si sa più niente, mentre per gli animali domestici tutto è stato delineato in gran fretta e con l’aiuto della Martini che forse dovrebbe prestare più attenzione ad altre considerazioni in merito al proprio dipartimento, ma soprattutto non possono ante cedere questi all’essere umano.
Sappiamo che la Ministra ha 23 gatti, 14 cani, 8 capre, 2 asini e forse una cinghialina e presumibilmente l’amore per gli animali, verso di cui nutriamo quasi la stessa sua considerazione, ha portato ad accelerare smisuratamente la messa in onda di questo programma per poterlo già attuare prima della stagione estiva.
Ma i disabili non vanno in vacanza?
Vorrei scrivere “vergogna” ma credo sia troppo poco.

Luciano Ardoino

8 commenti:

Anonimo ha detto...

L'ultima "balle che dice" o inteso come dopo quella palla è finita la sua carriera?

Stella di mare ha detto...

@Anonimo

Ma chi ti ha capito?
E' un quiz?

vinc ha detto...

A dire il vero ci capisco poco in questo quiz.
Che sia una nuova moda?

Rembrandt ha detto...

Quiz a parte credo che la Brambilla stia sempre più esagerando nel prenserci in giro.
Forse qualche anonimo ci chiederà di non essere "cattivi" e non esagerare con le critiche, nonchè dare dei consigli.
Ma andate a ramengo!
Cosa volete fare, mettervi a inviarle consigli e lei fa un portale per i cani in 4 e 4 otto mentre per i disabili solo belle promesse?

vinc ha detto...

@Rembrandt
Stai attento che ti possono arrivare dei commenti come l'altra volta e poi ti tocca a scrivere un'intera pagina.

Stella di mare ha detto...

@Rembrandt

Che per te dev'essere una fatica immane....

Rembrandt ha detto...

@Tutti

Ma la finite un pò.

Ricordate che oltre a essere il più vecchio o il meno giovane, se voglio scrivo per un giorni intero.
:-)

vinc ha detto...

Per giorni interi o un giorno intero.
Deciditi.