sabato 4 ottobre 2014

TDLAB: il Gruppo dell'interoperabilità alla fine dei conti

Il documento sull'interoperabilità del TDLAB è quello che ha subito le maggiori modifiche.

Però niente di che.

In diverse schede le colonne da 2 sono diventate 3 (correggo dopo il commento di Frap1964 ... da 3 a due), per meglio separare le questioni.
Per la maggior parte si tratta comunque di riformattazioni del testo della bozza.
Non c'è comunque (come non c'era nemmeno nella bozza) alcuno studio o comparazione sugli standard di interoperabilità esistenti.
Chiunque può verificare.

Tante parole in generale, ma di concretezza ...

Quindi 12 partecipanti in viaggio di piacere a Roma (?) … che mi porta a pensare se è mai possibile che nessuno dei quali non abbia dato qualche valido consiglio o il pur minimo suggerimento ?












9 commenti:

Jennaro ha detto...

@Luciano, in fin dei conti

invitati al Tdlab non foste per contraddire e confutare ma per credere e dare per scontato...

^_^

Luciano Ardoino ha detto...

@Jennaro

A roma non ho contraddetto o confutato nulla, ma ho presentato un minuzioso programma (credo sia l'unico che poi hanno riportato nei loro secondi documenti) ma che hanno tagliato in pochissime righe.

:(



frap1964 ha detto...

In verità, giusto per la precisione, le colonne nelle schede sono passate da 3 a 2, ma la sostanza del discorso non cambia.

Dei tre, questo dell'interoperabilità e dei big data, sarebbe dovuto essere il documento più "tecnico" e strutturato ed è invece quello più generico e zeppo di generici bla bla bla e proposte di bassissimo profilo.

Sugli standatd si limita a prendere atto che esiste TourismLink (ptogetto europeo) ed EO15 che è stato sviluppato dal CEFRIEL (Poli Milano) per Expo2015, per arrivare a proporre la creazione di RFC (Request For Comment), roba del tutto ovvia nel mondo di Internet.
Non che ci si debba sorprendere, visto il lavoro svolto "gratis et amore Dei" (ma col vantaggio di arricchire il CV).

Sui BigData a pag. 22

Istituzione di un nucleo di “data analytics” dedicato specificatamente al turismo in Italia, che coordini la creazione e accesso ad alcuni servizi informativi di base derivati dai nuovi dati/big data, in coordinamento con, e a complemento di, servizi esistenti (esempio, ISTAT, Banca D’Italia, Ministero Interni).

E cominciare a centralizzare su ENIT l'acquisizione dei dati nel ricettivo, no eh?

In tutta franchezza, l'unico apporto aggiuntivo minimamente serio, concreto, pragmatico, innovativo, semplice e propositivo che finora si è letto, è quello arrivato da te e da questo blog con la CRdQ ed il resto presentato al TTT.

Possibile che da tutto il gruppo dei 40 + 19 + 12 non sia arrivato nulla ma nulla di concreto?
Possibile che abbiano cassato una per una tutto il resto delle proposte?

Tu che c'eri... ma nessuno ha detto nulla nel tuo gruppo?

Luciano Ardoino ha detto...

@Frap

Ops, correggo.

:)

Di innovazioni che non conoscevo le ho solo sentite da Gianluca Bagnara che era nel mio gruppo. Ma non le ho viste riportate nel secondo documento.


frap1964 ha detto...

Gianluca Bagnara di CerviaTurismo?
In concreto cosa ha proposto?

Luciano Ardoino ha detto...

Sì, lui.

L'ho chiamato a rispondere qui, anche perché sa meglio lui ...

:)

Gibric ha detto...

Tirato per la giacca dal signor Ardoino, che ho avuto il piacere di conoscere a Roma rispondo che sono intervenuto per ribadire importanza dello strumento digitale e delle opportunità che esso offre se integrato maggiormente. Non ci sono problemi a pubblicare le integrazioni direi che forse non sono così originali come sembrano al signor Ardoino, sono solo una modalità di lavoro che attraverso lil digitale si puo' realizzare.
Ho anche suggerito riferendomi all intervento di Ardoino all'opportunita di finanziamento che un impianto integrato di raccolta e monitoraggio dei dati e di quota tassa soggiorno o scopo possa diventare lo strumento con il quale finanziare una serie di progetti legati al turismo ( ENIT e livelli locali). Ho anche presentato l'esperienza Visit Romagna che come rete di imprese stiamo costruendo e che grazie al digitale e ' stata possibile. Se siete interessati vi posso inviare documentazione completa.

Gianluca Bagnara ha detto...

Non ho firmato sorry. ;-)

Luciano Ardoino ha detto...

@Gianluca

:)

E per forza "tirato per la giacca", senza occhiali non vedi.

:)