domenica 15 marzo 2015

Dedicato a quelli legati al "carretto" del turismo

Ma chi 'sta gente li osanna, li applaude e ne è addirittura contento, è ignorante o al suo bel tornaconto?

Eh già, parrebbe che non esista altra opzione per quelli che dicono bene di alcune istituzioni che... comunque, tanto per accennarne un'altra tra le varie migliaia...

... dell'importanza di avere i dati precisi del turismo e in tempo reale senza dover aspettare dei mesi e con dei numeri che manco i cani ci credono più, su queste pagine s'è scritto talmente tanto da arrivare alla nausea, e così pure dell'inconsistenza dei preposti che ricevono lauti stipendi senza innovare laddove potrebbero.

Non si riesce nemmeno a comprendere il che cosa ci facciano lì seduti in quelle poltrone oppure l'andarsene in giro a parlare parlare parlare in gran parte d'Italia senza che poi cambi mai nulla.

Ma un commento di Frap1964 mi rammenta che sarebbe il caso di ricordare a lor signore e signori...

tra l'altro farei pure notare cosa prevede il titolo V della ns. Costituzione, all' art. 117 [comma r]

La potestà legislativa è esercitata dallo Stato e dalle Regioni nel rispetto della Costituzione, nonché dei vincoli derivanti dall'ordinamento comunitario e dagli obblighi internazionali.

Lo Stato ha 
legislazione esclusiva nelle seguenti materie:

...

r) pesi, misure e determinazione del tempo; 
coordinamento informativo statistico e informatico dei dati dell'amministrazione statale, regionale e locale; opere dell'ingegno;

Quindi lo Stato ha pieni poteri nell'imporre alle Regioni, alle Province ed ai Comuni la raccolta dei dati turistici secondo metodi e formati standardizzati, onde superare il casino totale esistente (ognuno fa un po' come gli pare).
Così come, una volta raccolti i dati, anche localmente volendo, ha certamente il potere di trasferirli/duplicarli, se crede, in un database centrale (es. in ENIT) per fare tutte le analisi statistiche del caso, anche real time, e metterli a disposizione in formato open.

Quindi è una mera questione di volontà... sempre che ci possano arrivare.

E allora spiegassero Dario Franceschini, Onofrio Cutaia, Francesco Tapinassi, Cristiano Radaelli e tutta la compagnia cantante PERCHE' non fanno quello che potrebbero fare tranquillamente.

Perché tutto il comparto turistico deve continuare a pagare il loro stipendio e la loro inerzia?

Ma soprattutto PERCHE' non sostituirli con gente migliore?


P. S.: Eppure il come si fa ad avere dei dati precisi e perfetti in tempo reale, pare che ne abbiano presa visione (ved. alla voce downloads, e immagine sotto, di quel dato programma che oltretutto risolverebbe l'annosa questione)... sempre che siano in grado di capire Walt Disney... almeno.


Ma che cippa lo scarica a fare se poi non lo fa attuare?

E quanto se ne capisce di turismo quella gente che pure li osanna, applaude e ne sono addirittura contenti (pigiano a ripetizione il "mi piace" e il "retweet" a qualsiasi cosa loro scrivano o dicano sui socials), mentre questi per il turismo non fanno un'emerita mazza frusta?






5 commenti:

frap1964 ha detto...

E tutt' d'en tratto, il coro: ♬ ♪ ♩ "...del turismo ce ne freghiaaaamooooo" !!! ♩ ♪ ♬

Luciano Ardoino ha detto...

♬ ♪ ♩ "...fosse il solo settore, ma in quello ci mettiamo un'attenzione migliore" !!! ♩ ♪ ♬

sergio cusumano ha detto...

Li applaudono per raccogliere qualche briciola di notorietà nella speranza d'essere nominati.

Se non quella d'essere assunti per meriti di lingua.
Non avendo altri meriti a quella gente piace il Lecco e anche Piacenza.

sergio cusumano ha detto...

Tapinassi che cosa ha scaricato a fare il tuo programma???

Ti ha almeno contattato prima o dopo per capire come si fa???

E' anche chiaro che tu non hai scritto tutto in quelle slides.

Ma non è tuo tuo amico???

Luciano Ardoino ha detto...

@Sergio

Mio amico? ha ha ha
Ma per piacere!
Mi sono limitato all'amicizia su FB, cosa che ho prontamente eliminato non appena mi sono reso conto di chi avevo di fronte.
E con lui tutta l'altra banda dei presunti saccenti... per me.

:)