mercoledì 2 dicembre 2009

Il turismo e quella mamma sempre incinta





La Spezia
Via i vecchietti dal Golfo dei Poeti.
Tellaro, il paese che diede ospitalità a Mario Soldati e Lawrence, agli anziani invece non vuole offrirla perché i vecchietti, dicono loro, frenano il turismo.
Ad infuocare gli animi, è il progetto di aprire una comunità alloggio per anziani proprio nella piccola piazzetta, ma la proposta è osteggiata da un comitato che ritiene la presenza dei vecchietti un freno allo sviluppo turistico.
Le numerose associazioni assistenziali e sindacati di pensionati hanno scritto oggi una lettera aperta agli abitanti di Tellaro in cui sottolineano che è semplicemente la vita che ci porta, se si è fortunati, ad invecchiare, non c’è nulla di scandaloso, antiestetico e, tanto meno, di antituristico. Nella lettera, le associazioni precisano che gli anziani della comunità saranno autosufficienti, ma se anche non lo fossero, il passaggio di autoambulanze e carri funebri non sarà una visione così sconvolgente da turbare la villeggiatura di qualche nababbo o presunto tale.
Da tutte le parti si muore e le ambulanze sono passate in tutte le strade del mondo, ma per alcuni la piazza non può diventare un dormitorio e ribadiscono: "non è il ricovero in sé che non va, è il luogo: piazzetta Figoli non merita di diventare un dormitorio, la colpa è della schizofrenia delle istituzioni, che qui dovrebbero proporre iniziative per i turisti e per i giovani, e non strutture che non sono funzionali allo sviluppo turistico".
Il Comune di Lerici, cui la frazione appartiene, ha dato parere favorevole al progetto ed il sindaco Emanuele Fresco ha giudicato vergognosa l’ostilità.

Il nostro pensiero?
Quello del titolo del post, naturalmente in difesa degli anziani... sempre.

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Conosco bene quel posto e anche i suoi abitanti.
Non mi stupisco.
B.C.

palingenius ha detto...

Questa e' la societa' moderna: i vecchi non servono non sono assolutamente rispettati e meno li si vede e meglio e'. Nel Nord Europa sono molto avanti in questo senso...

Luciano Ardoino ha detto...

Il guaio è che non molto tempo fa lo eravamo anche noi rispettosi degli anziani o vecchi.
Il bello che va ed il brutto che viene è una stupida metafora ma pur sempre la verità e la causa principale è sempre quella: il denaro guadagnato a dismisura e non solo per permetterti il gusto ed il piacere anche nelle piccole cose.
Vabbè, sto esagerando!

Plinio il Giovane ha detto...

Il turismo ligure in generale, penso che debba erigere un monumento agli anziani.Se non mi sbaglio permettono di prolungare la stagione turistica anche nei periodi invernali, potessimo averli noi gli anziani.
Se si pensa che quà in Romagna ci si litigano i gruppi di anziani a prezzi stracciati nei periodi di bassa stagione , maggio ,giugno e settembre. Averne di queste possibilità, mandateceli a noi, magari
Plinio

Luciano Ardoino ha detto...

@Plinio

Anche se a prezzi stracciatissimi, mantengono la destagionalizzazione, quindi personale che lavora tutto l'anno, indotto e via dicendo; cose che ben sai.
La mia preoccupazione è appunto questa, che qualcuno offra pacchetti ancora più vantaggiosi. Non è facile, perchè si lavora con pochissimo margine, ma una buona direzione può sicuramente trovarne la possibilità.
E poi c'è il clima, che Dio volendo, offre alla Liguria la sua massima prerogativa.
Per il resto...il nulla, e questo esempio di La Spezia ne è la conferma.
Ah, senza contare poi la stupidità ed il rispetto che hanno gli umani per le altre persone, ma questa è un altra storia.
Non esiste quasi più lo scambio di opinioni ed idee, ma solo bisticci.

Anonimo ha detto...

@Luciano
Infatti è così!!!
Se contesti qualcuno, questi non ti parla più.
B.C.