giovedì 3 dicembre 2009

Le "loro" statistiche del turismo







Sul muso devono averci un callo così.
Continuano a prendere delle sonore facciate nel muro, ma niente, non si arrendono neanche se li prendi a “bastonate”; quelle scritte, naturalmente.
Al mattino uno dice una cosa, cinque minuti dopo qualcun altro sostiene l'opposto; e noi?
Chissà se li pagano?

26 novembre 2009
La crisi non ferma la voglia di vacanza: 3 italiani su 10 partiranno fra Natale e Capodanno rafforzando un trend che vede in cinque anni raddoppiare il numero dei vacanzieri di fine anno.
Secondo il sondaggio Confesercenti-SWG, quest’anno i vacanzieri saranno 16.558.000, ovvero un milione e mezzo in più del 2008.
E spenderanno 11 miliardi e trecento milioni di euro (+20%).”

Come faranno a programmarlo, forse non lo sanno nemmeno loro, ma probabilmente l’importante è dirlo; vabbé.

Solo sette giorni dopo….

2 dicembre 2009
Ancora negative le opinioni per il semestre Novembre 2009-Aprile 2010, secondo i risultati dell’ultima indagine congiunturale sulle aspettative degli operatori turistici italiani promossa da Ciset e Federturismo-Confindustria e realizzata su un campione di imprese turistiche italiane. Gli operatori italiani intervistati prevedono, per l’inverno 2009-2010 una diminuzione degli arrivi stranieri del -1,4% rispetto allo stesso semestre del 2008-09, con le presenze ferme al -1,0%.
Flessione intorno al -0,7% per gli arrivi domestici, a fronte di un calo più consistente delle notti (-1,5%), il che si tradurrebbe in una contrazione della durata media del soggiorno.

?

7 commenti:

vinc ha detto...

Verrebbe da ridere, non ci fosse da piangere.
Urge un intervento da parte del ministro per porre fine a queste statistiche che non hanno più una logica costruttiva.

Anonimo ha detto...

Ok adesso capisco se devo assumere del personale per la stagione invernale.
Parlo ipoteticamente per conto dell'amministrazione comunale, per conto (ipotetico) degli albergatori, parlo per conto (sempre ipotetico) del commercio.
Per quello che riguarda l'amm. com. assumerò degli operatori ecologici per sovvenire all'aumento dei turisti, oppure li destinerò ad altri incarichi (se si può) poichè non ci sono molti clienti quest'anno.
Stesso discorso per il settore alberghiero, mentre per quanto riguarda il commercio, comprerò del materiale in misura maggiore, oppure non comprerò niente.
Ma con questi dati o statistiche, studi o altro di non ben definito, cosa devo fare?

palingenius ha detto...

@anonimo

Quello che diceva Toto' nei 2 colonelli...

Luciano Ardoino ha detto...

@anonimo

...oppure aspettare i dati della Brambilla, quelli si che ti faranno capire.
Oppure no?

Anonimo ha detto...

Oppure NO!!!
B.C.

Francesco Pedroni ha detto...

@Luciano
Ho appena letto la tua risposta ad anonimo su http://tuttosbagliatotuttodarifare.blogspot.com/2009/11/enit-una-unica-strada-anzi-forse-due.html

che sia proprio il Paolo Rubini?
Comunque, ottima risposta e cosa pensi, risponderà?
Non credo.

Luciano Ardoino ha detto...

Nemmeno io.