giovedì 13 marzo 2014

La maratona di New York partirà da Rapallo ... ?

Beh, può apparire strano ma ... la storia comincia così ...

... s'era ad agosto dell'anno scorso (2013) e uno leggendo la vita di Guglielmo Marconi scopre che nel '36 il medesimo effettuò il primo contatto wireless del mondo e quindi lui si studia di poter realizzare l'accensione simultanea degli alberi di Natale tra New York e appunto Rapallo (ved. qui) ... quindi la proposta, tramite il nostro assessore al turismo regionale, Angelo Berlangieri, arriva a New York ma ... passano i mesi.

La cosa mi sta tremendamente a cuore (mannaggia a me che non vorrei essere così e magari riuscire a fregarmene un po'), ma non informato sul proseguimento della richiesta (in Italia s'usa così) decido allora di scrivere direttamente all'Ambasciata e al Consolato di quella gran bella parte del mondo (l'adoro davvero) ... d'altronde ho sempre avuto un buon rapporto nei miei precedenti all'estero con quelle istituzioni e quindi perché non tentare ... e perché no?

Alle mie insistenze un po' da tutte le parti, dal Consolato arriva immediatamente la cortese risposta dove mi viene elencato che Tishman Speyer, che e’ l’attuale proprietario di tutti gli immobili e del Rockefeller Plaza, ha confermato che non c’e’ la possibilita’ per alcun soggetto privato o istituzionale di poter in alcun modo essere partecipe o sponsor dell’evento, tra l’altro trasmesso in diretta per circa due ore dal canale nazionale NBC e che comprende uno show in prima serata a cui partecipano numerossissimi personaggi dello spettacolo.

Ari mannaggia, già l'immaginavo ma ... non si sa mai.
Infatti in quella meravigliosa città c'ho lavorato per circa tre anni e ... ma vediamo il seguito della risposta.
Mi comunicano inoltre che l’ufficio ENIT di New York (grazie a Eugenio Magnani che è il GM dell'America del Nord) e’ comunque impegnato a trovare eventuali soluzioni alternative (bene; la cosa probabilmente gli è piaciuta), tra cui la possibilita’ di installazione e accensione dell’illuminazione tricolore sulla facciata del Consolato Generale d’Italia a New York, ubicato sulla prestigiosa Park Avenue, in occasione del 2 Giugno, Festa della Repubblica, per la durata di una settimana.
Altre possibili proposte, al momento al vaglio e in attesa di verifica, potrebbero inoltre riguardare l’accensione del Brooklyn Bridge in collaborazione con il Presidente del Borough di Broooklyn e l’accensione dell’Empire State Building.

E che inoltre, una volta ricevute le eventuali proposte con relative costi, si provvedera’ all’invio delle stesse, unitamente alla possibili attivita’ promozionali collaterali che potrebbero prevedere, come per il Consolato, anche un incontro rivolto a Tour Operators, Agenti di Viaggio e stampa di settore per presentare Rapallo, il Golfo del Tigullio e la Liguria in genere, presso l’ufficio ENIT di New York.

Quindi "palanche" da spendere a gogò.

Eh no, per la miseria, maremma maiala e pure valdostana (per modo di dire, neh!), qui siamo in Liguria e di "palanche" di 'sti tempi non ce n'è.
Non ce n'erano prima e figurati adesso che le cose non vanno per il meglio nel Bel Paese.
E non si dica che siamo spilorci perché non è vero ... parsimoniosi sì, ma spilorci no ... ma dai.

E poi a G. Marconi non avrebbe fatto di certo piacere l'accendere "solo" le luci del Ponte di Brooklyn, l'Empire State Building o la facciata del Consolato con i colori tricolori ... ... si sono cose piacevolissime, per carità, ma vuoi mettere l'albero di Natale di Rockfeller Place e le due ore di diretta con le massime personalità statunitensi ... nonché quanto ritorno d'immagine avrebbero dato alla questione da queste parti?
Eh già, Guglielmo Marconi ha mica ideato una cosa di poco conto e glielo vogliamo dare un'adeguato riconoscimento alla sua invenzione?

E allora di botto parte la contromossa che fa un po così e che tenevo, previdente, in saccoccia e scrivo:
"Pertanto, se m’è consentito, proporrei un’alternativa da porre alle istituzioni di NY a dispetto di quelle da Voi gentilmente elencate, e vale a dire che il push su di un qualsiasi pulsante e in simultanea, avvenga per la partenza della maratona di NY con quella del Golfo del Tigullio, che in questo caso, in Italia, avverrebbe in notturna risultando così la prima al mondo in quel dato orario (vabbeh, non è vero ma se non lo sanno la cosa è d'effetto), magari con l'arrivo a Genova (come chilometri ci siamo) nonché a costo zero (pardon, sono genovese) con gli ovvi auguri video tra il sindaco di NY, Bill De Blasio e la figlia di G. Marconi, Principessa Elettra Maria."
Che poi ci siano delle attività promozionali collaterali che potrebbero prevedere, come per il Consolato, anche un incontro rivolto a Tour Operators, Agenti di Viaggio e stampa di settore per presentare Rapallo, il Golfo del Tigullio e la Liguria in genere, presso l'ufficio ENIT di New York ... ben vengano e così sia.

Così magari ci si guadagna pure (intendo la Regione con la pubblicità e gli sponsors) che male di certo non fa, oppure darci ancor più maggior tanto assai molto etc., risalto.

Chi mi da una mano a realizzare 'sta cosa e a darci il giusto rilievo sul web?

P. S.: Angelo Berlangieri, l'assessore alla Cultura e al Turismo di questa Regione, appena avvisato della nuova proposta (era Cc nelle mail tra il Consolato e me), è già partito in quarta ... manca la quinta, la sesta, la settima e pure l'ottava con la ridotta; quattro ruote motrici sono sempre meglio di due nei percorsi "sconnessi" ...  e più siamo, meglio è.







4 commenti:

sergio cusumano ha detto...

Sei un grande Luciano, nessuno come te


:-)

Però che fai tutto gratis ..........

Luciano Ardoino ha detto...

@Sergio

Beh, veramente l'idea è di Massimo Pernigotti che stiamo portando avanti e rimodellando secondo le loro richieste.

Prima o poi qualcuno che mi paga lo trovo e magari ... gli darò tutte le altre idee che ancora ... ma pare che in Italia non conti una mazza profonda.

:)

Francesco Pedroni ha detto...

Fantastica idea, bravi.
E la maratona è anche più importante

Siete forti


:-DDD

Jennaro ha detto...

@Luciano

Se la mattina bisogna svegliarsi e cominciare a pensare, tanto vale farlo in grande...

:-)