sabato 18 dicembre 2010

Sistema Brambilla - Corte dei Conti = 1x2

Preparatevi pure a una nuova stagione di veleni con i fiocchi e i controfiocchi; l’ufficio di collocamento della Brambilla è (giustamente) sotto accertamento da parte della Corte dei Conti.
Dicono che in seguito a un’inchiesta pubblicata qualche giorno fa dal Fatto Quotidiano, ma altri (noi) l’hanno fatto ben prima, a proposito di alcune consulenze o impieghi nel dicastero (circa una decina), ci sarà un’inchiesta per danno erariale, in modo da verificare se siano stati commessi abusi o sprecati soldi pubblici.
Ma non è solo in quelli che la Corte dei Conti dovrebbe investigare nel ministero del turismo; personalmente ce ne sono degli altri che risultano sempre più incomprensibili.
Gli stessi Giudici contabili sottolineano che è necessario esaminare i contratti, e che saranno chiesti i doverosi chiarimenti al ministero per stabilire se le consulenze erano necessarie o meno e se gli “esperti” chiamati abbiano davvero i requisiti opportuni.
Insomma, un atto dovuto a cui sarei ben lieto di dare una mano; naturalmente alla Corte dei Conti.
Chiaro che di seguito la “Sciura” Brambilla dichiari che i contenuti di tali articoli siano assolutamente privi di fondamento e volti unicamente a strumentalizzare “politicamente” fatti e circostanze di tutt’altra portata, nonché di fornire, ove venga richiesta, tutta la documentazione necessaria per dimostrare l’assoluta trasparenza e la piena legittimità e correttezza del ministero del turismo.
Ora, io non so se questi signori siano stati adoperati per fare dell’altro lavoro con i nostri soldini, ma di sicuro sarà ben difficile alla Brambilla poter dimostrare che avessero avuto o hanno (troppo poco il tempo per imparare) i requisiti opportuni per lavorare in un settore che non hanno mai “praticato” o per cui sono stati “ammaestrati”.
Ma se Sparta piange, di sicuro Atene non ride, o viceversa.
Infatti queste “cosine” accadono in ogni dove, sono sempre successe e un domani saranno sempre così.
Poche balle.
Avete forse mai visto una trasmissione politica dove il tema è “le facili assunzioni” o dove si parli di incarichi o di consulenze nei vari “posti” governativi?
No!
Infatti non conviene a nessuno, e se per caso qualche famoso presentatore c’ha o c’avesse pensato; state tranquilli che negli studi; o non ci si presenta nessuno, o tutti si guarderebbero ben bene di sparlare dell'altro.
Sennò sapete quanti libri s’aprirebbero?
E la Corte dei Conti avrebbe “lavoro” per cent’anni e fors’anche di più.
Alcuni anni fa il senatore Andreotti sdoganò questa “pratica” definendola addirittura utile…a chi però, non è dato sapere.
La raccomandazione non è né di destra né di sinistra e la recente dichiarazione di Clemente Mastella, che ha portato a “giustificazione” il numero inferiore di raccomandazioni proposte in confronto a quelle fatte dal figlio del deputato Antonio Di Pietro; la spiegano già lunga.
Una questione di numeri, quindi, non di metodo.
Il Censis rileva che ben un italiano su quattro si rivolge a un politico per la soluzione di un qualsiasi problema, scavalcando così gli altri.
Inoltre la Cassazione ha sancito che “I politici che rivestono incarichi nelle amministrazioni locali, commettono tentata concussione quando cercano di condizionare le assunzioni clientelari anche se non hanno il potere di mettere in atto le "minacce" con le quali esercitano pressioni sui datori di lavoro ai quali raccomandano i loro protetti.”(annullamento assoluzione di Vincenzo Nespoli, ex presidente consiglio comunale di Afragola).
Per alcuni, quasi tutti politici e beneficiari di “spintarelle”, la raccomandazione è un utile metodo di semplice segnalazione; per altri una pratica consolidata che viola leggi e regole, mina l’uguaglianza tra i cittadini, blocca la crescita della nostra società, e per quanto mi riguarda, blocca e rallenta quella del turismo.
Ma chi non è raccomandato, in un paese dove i posti di lavoro sono sempre meno e sempre più controllati dalla politica, deve andarsene per vivere onestamente?
Già fatto oltre 40anni fa!
Comunque tornando alla Brambilla, staremo a vedere, anche se personalmente non credo che si riesca a cavare il fatidico ragno dal buco, e così finirà che “forse” la “Sciura” avrà anche l’occasione per farsi del vanto.
Ma fino a quando la si potrà sopportare?

29 commenti:

annasirolo ha detto...

mi auguro sinceramente che si controlli finalmente tutto, anche se condivido: sarà difficile che si riesca a "cavare il ragno dal buco"!

vinc ha detto...

@annasirolo

Non condivisione di che cosa?

@Luciano

L'Angelo Canale che faceva il capo Gabinetto del ministero, non è (era) il vice procuratore della Corte dei Conti?

frap1964 ha detto...

Per i compensi elargiti ad alcune delle persone citate nell'articolo de Il Fatto, si può vedere QUI.
Poche cose, va detto, sono temute dai ns. politici come le denunce e le indagini per danno erariale.
Lì non si scappa, tocca pagare.
Poi non si capisce come mai sul sito del DSCT, in ossequio alla trasparenza brunettiana, non compaiano con chiarezza ed evidenza nomi, curriculum e compensi.
Tocca cercarli altrove.
E sono regolarmente elenchi parziali.

NZ ha detto...

il nome Ardoino non dovrebbe figurare......tranquilli.
Caro Luciano sai come si dice:
goccia su goccia, buca anche la roccia......
Un piccolo premio alla tua tenacia.
Ora godi in silenzio! anzi no scrivi

annasirolo ha detto...

@vinc: scusa, la fretta é cattiva consigliera, ma dicevo che condivido! che sarà difficile cavare il ragno dal buco, cioé avere una lettura chiara e trasparente della situazione e, finalmente, togliere certi incarichi a chi non li merita...

annasirolo ha detto...

@frap: anche i compensi dei dirigenti Enit sul sito sono parziali ... e molti CV sono semivuoti... cvd

Anonimo ha detto...

@frap

E Angelo Canale?

Luciano Ardoino ha detto...

Appunto!

Non c'è neanche il "percepito" da Matteo Marzotto...o forse sono io che non lo trovo?

;-)

Luciano Ardoino ha detto...

@Vincenzo

Angelo Canale è stato sostituito dalla Caterina Cittadino (Gianni Letta) e non so quanto possa eventualmente aiutare la Brambilla.
Eppoi la CdC non scherza mica.

Luciano Ardoino ha detto...

Infatti l'unica richiesta "esaudita" del Marzotto di cui sono a conoscenza è quella dell'abbonamento a Dagospia (90 ero).
Credete che dobbiamo farceli dare anche noi visto che eccetera eccetera... e che sovente parliamo di loro (molto più di Dagospia)?

;-)

Plinio il Giovane ha detto...

Cari amici, bisognerebbe introdurre nella politica come nella box il principio di "manifesta inferiorità" con il principio di "manifesta incapacità".
Da noi a Cattolica è successo. Il Sindaco , la Giunta, il comune è stato commissariato. Direte cose che succedono in meridione per altri motivi. No è successo nella prospera Emilia Romagna. Dopo Bologna , li per fatti diversi, anche Cattolica il Sindaco è stato sfiduciato da parte dei suoi PD e civica annessa per manifesta incapacità a governare. Capisco che un Ministro non capisca un tubo della sua competenza , è un politico ( MVB ), ma che si appoggi ad altrettanti incapaci profumatamente pagati, no, non va bene. Auguri a tutti.

vinc ha detto...

Oppure come nel Baseball.
Non sapevo di Cattolica e vado subito a leggere.
Buon Natale a te e a tutti quì... e anche là.

:-D

Luciano Ardoino ha detto...

Se non sbaglio nell’ultima Finanziaria, approvata a dicembre, contiene una norma che, di fatto, rende il lavoro dei magistrati contabili più difficile: si può indagare sul «danno erariale» solo in presenza di «casi specifici», ben determinati.
Qualcuno conosce qualche indagine di Pasquale Iannantonio (il procuratore della CdC del Lazio) e com'è andata a finire?

Anonimo ha detto...

Il bando del concorso del 5 luglio 2010 è qui (http://www.governo.it/Presidenza/SM_rilancio_immagine_italia/bando_co_co_co.pdf)

e chi ha vinto è qui (http://www.governo.it/Presidenza/SM_rilancio_immagine_italia/graduatorie_vincitori_cococo.html)

Francesco Pedroni ha detto...

@Luciano

Ma quanto sei contento?

Scajola e adesso la Brambilla.
Non erano proprio i due che ti stavano sugli zebedei?

Luciano Ardoino ha detto...

Ciao Francesco,

Eh si, uno è andato e se è come prevedo, l'altra seguirà a ruota.
Le sarà impossibile dimostrare il come.
Anche se c'è da dire che la Sciura le risorse le ha, e potrebbe anche darsi che riesca a tirare fuori qualcosa dal cilindro.
Coniglio o qualche altra bestia?
Beh, non godo di certo del male degli altri anche se sono proprio questi due che a suo tempo mi presero per il fondo schiena, ma come diceva mia nonna: il diavolo fa le pentole ma non i coperchi.
Mamma mia, quante volte lo diceva!!!

;-)

Francesco Pedroni ha detto...

@Luciano

Vuoi forse dire che chi ti fa del male prima o poi ne subisce delle conseguenze per diritto divino?

:-D
Perchè se è così sappi che IO TI VOGLIO UN GRAN BENE.

:-D

frap1964 ha detto...

Altri compensi QUI

Luciano Ardoino ha detto...

@Francesco

Ma dai, lascia stare il Sacro.
;-)

Luciano Ardoino ha detto...

@frap

E giù "palanche"!

:-(

P.S.: Non sono riuscito a trovare un CV dei "campioni" per il rilancio dell'immagine Italia.

frap1964 ha detto...

QUI (art. 3) si legge la composizione della struttura:
1 coordinatore (E. Magnani)
4 dirigenti (tra cui G. Medail)
10 persone (non dirigenti)
max 8 incarichi co.co.co

Gli oneri sono valutati in un max. di 2,2 milioni di euro/anno.
Il che vuol dire che questa struttura, dal 2009 a fine legislatura, sarà costata fino ad 8 milioni di euro. Per svolgere i seguenti compiti:

- curare le attività di comunicazione dell'immagine dell'Italia nel settore turistico, all'estero ed eventualmente in Italia per zone soggette ad eventi calamitosi o in stato di crisi per altri fattori;

- avviare iniziative di comunicazione atte ad estendere la portata attrattiva degli eventi a tutto il "sistema Paese".

A parte il rapporto 1 a 2 tra dirigenti e personale dipendente (in un' impresa sarebbe semplicemente ri-di-co-lo), tutto l'ambaradan è sostanzialmente una brillante ed inutile duplicazione dei compiti istituzionali di ENIT.

Il visto in testa al decreto della Corte dei Conti lascia poche speranze, imho, circa i possibili esiti dell'indagine odierna.

frap1964 ha detto...

E comunque i requisiti richiesti in bando (linkato sopra) erano talmente generici che...
Alcuni dei criteri per l'attribuzione del punteggio sono anche abbastanza incomprensibili e paiono quasi essere stati inseriti o "pensati" ad arte.
Es:
con il possesso della laurea magistrale (??) si prendevano sino a 20 punti, mentre con una laurea in scienza delle comunicazioni, sino a 10. Un master ne valeva solo 5. Casualmente per le esperienze maturate in attività di comunicazione (vedi ad es. TV della Libertà) si prendevano sino a 30 punti.

Luciano Ardoino ha detto...

@frap

"Il visto in testa al decreto della Corte dei Conti lascia poche speranze, imho, circa i possibili esiti dell'indagine odierna."

Che vuol dì?

frap1964 ha detto...

Poi incrociando i compensi previsti in bando, l'elenco dei vincitori del bando e l'elenco compensi, si nota che per i primi 5 corrispondono nomi ed importi, per i secondi 5 ci sono 4000 euro di differenza a fronte di soli 15 gg in più di lavoro (1-15 ago).
E sono 10 nominativi contro un massimo di otto previsti per decreto e in bando.

Questo perché, in effetti, il decreto, oltre agli 8 co.co.co prevedeva anche eventuali ulteriori 9 incarichi individuali.

Insomma un totale che sale fino a 32 persone per fare alla fin fine attività di comunicazione e promozione.
Ma è normale?

frap1964 ha detto...

Che vuol dì?

Vuol dire che la CdC aveva dato il suo OK alla costituzione formale della struttura.
Quindi dubito possano ora stabilire se era effettivamente necessaria o meno.
Diverso invece se dovessero stabilire che alcune delle persone con incarico, svolgevano in realtà altra attività.
Ma non credo sia proprio così agevole dimostrarlo (un registro presenze l'avranno pur tenuto, io credo).

Luciano Ardoino ha detto...

Non ci avevo fatto caso (sic).

E tutto questo can can ... che avevano anche la loro approvazione ... ma dai.

Seguiranno quindi gli auto elogi della Sciura e bla bla bla...bla bla bla.

Come si fanno gli emoticon con la lacrimuccia?

:-(

sergio cusumano ha detto...

E allora?

Luciano Ardoino ha detto...

@frap

Se sicuro che il link che hai inserito sia quello giusto?
Mi riferisco alla composizione della struttura e i termini del concorso.

Luciano Ardoino ha detto...

Ho capito è il link dell'anonimo.

:-)