venerdì 17 dicembre 2010

Presa multipla di corrente o presa multipla per .. ....?

Massì, signori dell’Enit, non fateci caso e se potete perdonateci; siamo noi i cattivoni, noi di questo blog che pensiamo sempre male nei vostri confronti.
O forse che … «Diventiamo un’agenzia di profilo economico – ha spiegato a Roma il presidente Matteo Marzotto nel senso che legheremo tutta la nostra attività allo sviluppo della consulenza marketing alle imprese italiane per il presidio dei mercati esteri. I servizi tradizionalmente offerti dall’Agenzia si trasformano e si rinnovano per allinearsi alle esigenze del mercato, puntando sulla qualità. Ma dovremo coprirne i costi, per compensare l’esiguità della nostra dotazione».
In poche parole, da adesso s’ha da pagare!
Infatti il presidente dell’ente del turismo dichiara che per il 2011 è destinato un finanziamento pubblico di circa 24 milioni di euro: pochi davvero per fare le cose ben fatte (come loro dicono di saper fare).
La dichiarazione è del recente 16 dicembre 2010; toh, fresca fresca, proprio di ieri che continua così: Tra i servizi a pagamento che l’Enit offre con il nuovo Regolamento per i soci del Club Italia c’è l’accesso al Virtual Travel Market, la nuova fiera virtuale che si tiene sul web in marzo e in ottobre, dove il B2B “viene messo in rete” da una piattaforma che organizza incontri e contrattazioni come nelle fiere fisiche.
Per partecipare al Virtual Travel Market l’operatore italiano interessato acquista al momento dell’iscrizione (a pagamento) un “pannello di controllo” sul quale si carica il suo data-base, in cui appariranno tutte le contrattazioni effettuate online, le informazioni sui buyer e strumenti operativi come la chat, l’invio di sms in tempo reale e la partecipazione a community orientate al prodotto.
Si pagherà anche per partecipare ai 12 seminari tematici che Enit organizzerà nel 2011, prevalentemente orientati alle tipologie di offerta made in Italy. Ma sono quotate in giornate/uomo – da 260 a 360 euro l’una, secondo le aree – le ricerche di mercato, che l’Enit su richiesta svolge anche personalizzate sul singolo operatore.
Altre voci quotano l’assistenza legale in caso di controversie con operatori stranieri, la fototeca (da 10 a 50 euro l’immagine in alta definizione), e l’utilizzo per eventi della sede centrale Enit, da 700 a 1.500 euro al giorno.
Nuova nel programma anche una giornata annuale del Club Italia e l’istituzione degli Italian Tourism Award, destinati a coloro che si distingueranno per la loro attività di promozione.

Mentre il 26 ottobre scorso ecco che c’apparve … saranno 45 i milioni (in più) per la promozione dell’Italia all’estero, suddivisi in tre anni (10 milioni nel 2011, 15 milioni nel 2012 e 20 milioni nel 2013), aumentando le risorse dell’Enit per questo scopo specifico: è stato approvato oggi con parere favorevole del Governo e voto unanime in Commissione Attività produttive, l’emendamento alla legge Finanziaria 2011 eccetera eccetera.
Che quindi vanno ad aggiungersi ai precedenti 24 milioni.
Forse che il Marzotto non ne sappia niente perché affaccendato a tutt’altro?
Mah, aspettiamo e vedremo.
E Federalberghi, Confindustria, Confesercenti con tutte le altre associazioni turistiche … zitti!
Per ora si, un grande silenzio e restiamo solo noi di “Tutto sbagliato tutto da rifare” a passare per cattivoni, ma come facciamo a non pensar male di quelli là, sperando ci perdonino, naturalmente.
E se poi non lo fanno ... pazienza.

10 commenti:

Sabaudo ha detto...

Siete cattivoni e malpensanti.
Altrimenti avreste letto le prese di posizione, nei giorni scorsi, di alcune Organizzazioni di categoria interessate a dire la loro sull'Enit.
Anche se ad una attenta lettura era evidente che il motivo di certi interessamenti, più che sull'attività dell'Ente, era originato dal solito leit-motiv che gira intorno alle cicliche fasi di "ripensamento" in vista dell'ennesima "ristrutturazione" (rilancio, rinnovamento,...fate Voi per aggettivare come più Vi aggrada...). Perchè in questi casi le sonnacchiose "coorti" serrano i ranghi e preparno l'assalto al fortino.
Insomma, la solita manfrina per quella che (potenza delle parole di questo nostro grande vocabolario!) viene pudicamente indicat come "governance", ma che in schietto parafrasare senza peli sulla lingua si chiama "accaparramento di posizioni", tipica attività svolta dai soliti noti quando si prevedono avvicendamenti nei Consigli di Amministrazione.
Ma state tranquilli (è sempre andata così) che passata la tempesta, come si dice, torna sempre l'arcobaleno e gli orsi rientreranno nelle tane per il loro letargo.
Enit, da sempre, docet.

Luciano Ardoino ha detto...

@Sabaudo

Purtroppo o per fortuna ultimamente sono abbastanza "preso" col mio e mi sono "scappate" molte cose, come la presa di posizione di alcune Organizzazioni di categoria.
Mi puoi aiutare in merito o inviare un link da poter leggere su quanto hanno scritto o detto.

vinc ha detto...

Corte dei Conti, indagine su consulenti Brambilla Lei: "Addebiti infondati, il Fatto getta discredito"

vinc ha detto...

Se non ci fosse tutto sbagliato tutto da rifare, chi conoscerebbe Paolo Rubini?

Questa è la frase di mia figlia che ha 12 anni che mi ha appena fatto.

;-)

sergio cusumano ha detto...

@Vinc

Hai ragione, chi?

:-)

frap1964 ha detto...

Devo dire che un po' mi viene da ridere al pensiero delle fiere virtuali, del destagionalizzatore, ecc. ecc. nel mentre una città turistica come Firenze si paralizza completamente per appena 15 cm di neve.
Oggi ho fatto 6 Km a piedi sotto e in mezzo ad una neve copiosa, dalla zona industriale di Firenze, sino a casa mia, perché non c'erano praticamente alternative.
Ci ho messo un'ora e un quarto.
Ovunque un lunghissimo treno di auto ferme (ma ferme ferme), col motore acceso al minimo.
Tutto bianco e un silenzio tutto attorno quasi irreale.
In 12 anni che son qui non mi era mai successa una cosa del genere e notare che la neve era ampiamente annunciata.
Ma stamattina non c'era un singolo fiocco.
Io, malfidente, avevo comunque preferito prendere il bus.
Solo che alle 15.30, quando ho deciso di andarmene dal lavoro, si era già in piena e totale paralisi da un po' in ogni luogo.
Coi bus (e il tram) bloccati nel traffico o al deposito.
Un turista dei paesi nordici, ad esempio, non credo l'avrebbe presa tanto bene... ;-)

Luciano Ardoino ha detto...

@frap

Ottimo esempio.
In pratica si cerca di vendere un prodotto senza mai "curare" il medesimo.
:-(

frap1964 ha detto...

Comunque il sindaco su FB ha scritto poco fa:
Matteo Renzi sta andando a ringraziare i lavoratori della Polizia Municipale alla centrale operativa. Poi a mezzanotte va all’Olmatello per una riunione con la protezione civile, i vertici di Quadrifoglio, Ataf, Polizia Municipale e Direzione mobilità. Ci aggiorniamo più tardi, quando rientro in Palazzo. Invidio intanto chi sta giocando a pallate di neve nelle piazze fiorentine: non avessi responsabilità, lo farei anch’io…

Se si presenta nelle piazze fiorentine oggi o domani, altro che pallate si prende... ;-)

Sabaudo ha detto...

Caro Renzi,
ci rendiamo conto del suo affannoso impegno di Sindaco di Firenze.
Che poi non dev'essere così impegnativo, considerato le sue costanti quasi quotidiane comparsate nei vari talk show radio e televisivi, convegni ed altro, nel suo ruolo di "rottamatore" dei "vecchi" in supporto alle giovani generazioni orfane di adeguati accessi al sistema di occupazione delle poltrone.
Perchè recriminare va bene, contro una lobby del pannolone che non molla la presa (magari evitando di dare fiato all'equazione qualunquista che divide tout-court in buoni e cattivi, vecchi e giovani...), ma è sospetto lo sgomitare rivendicativo da parte di un consistente stuolo di giovani (anagraficamente parlando) che per la maggior parte sono già "sinergici" allo stessa lobby autoreferenziale (amministratori pubblici, funzionari di partito, con qualche figlio di papà politicamente blasonato, ecc...).
Quanto al suo desiderio di giocare a palle di neve, se proprio vuole, nessuno le vieta di valutare l'opzione...

Luciano Ardoino ha detto...

@Sabaudo

Da Wikipedia la descrizioni di ATTORE:

Un attore è chi rappresenta o interpreta una parte o un ruolo in uno spettacolo teatrale, cinematografico, televisivo, radiofonico, di strada.

P.S.: Non c'è la neve e quindi è una scusante a suo favore.

Ciao amico
;-)