lunedì 13 settembre 2010

Il portale (Turisti a 4zampe) che non ti porta ... al mare

Sono cose da pazzi e vi spiego il perché.
Mettiamo il caso che un’azienda produttrice di scatole di pelati, decida di punto in bianco di pubblicizzare il proprio prodotto su scala nazionale e non solo; naturalmente per aumentare l’interesse dei consumatori e vendere di più.
Passaggi televisivi, interviste, web e tutto quello che concerne un buon piano di marketing.
Quindi aumento del prodotto per far fronte alle nuove richieste, nuovi macchinari, aggiunta di nuovo personale e tante altre cose tutte belle nuove e fiammanti (al massimo di seconda mano); si proprio tutto, ma tranne i “mezzi” per la distribuzione.
Tanti erano e tanti rimangono.
Ma come si fa, e soprattutto cosa ne pensereste di una “storia” così?
Minimo minimo, la parola più bella sarebbe di certo “Ma sono scemi ?
E gira che ti rigira, a me sembra la stessa identica cosa che è successa per il portale dei Turisti a 4zampe.
Infatti la Brambilla, circa due anni e passa fa, è partita in quarta con questo progetto, interessantissimo per carità.
Detto in breve, si tratta di un portale dove sono inserite tutte le strutture alberghiere e ristorative che accolgono gli animali e quindi dove puoi portarli in qualsiasi giorno dell’anno, ma soprattutto durante le vacanze estive.
Vuoi mettere, avere la possibilità d’averli vicino, quando invece prima li dovevi lasciare in qualche pensione per animali, oppure come quegli “scemi” che addirittura li legavano/legano a qualche paletto autostradale?
Adesso invece puoi scorazzare sulla spiaggia e magari anche fare un bel tuffo nelle acque limpide del mare in compagnia dell'amico più caro e sincero.
Eh no, invece non puoi, e questo nella stragrande maggioranza dei casi perché la Brambilla si è “dimenticata” i camion per il trasporto delle scatole di pelati.
Ricordate l’esempio di prima?
Infatti si è “scordata” di informare o avvisare i sindaci dei Comuni e le Capitanerie di Porto che bisognerebbe, una tantum, fornire agli amati quadrupedi qualche pezzetto di spiaggia.
Risultato che quando se n’è accorta, un anno e passa dopo, era già troppo tardi.
E un'amica scrive così:
Allora mi chiedo: se posso portarmi Snoopy in vacanza, come passa la giornata se non può venire in spiaggia?
Lo lascio da solo nella camera dell’hotel?
O devo rinunciare io ad andare in spiaggia?
O ci andiamo insieme rischiando una salatissima multa? (… mai visti controlli … però il rischio c’è!)
Insomma, la cosa è un tantino contraddittoria
, per non dire di peggio … e a tutti quelli che “lavorano ognuno per dieci”, così sostiene la "Sciura" dei suoi collaboratori al Ministero del Turismo (che non esiste), possibile che a nessuno di loro sia venuta in mente che prima di costruire la casa ci vuole il terreno?
Mentre addirittura loro se ne fanno vanto.
Dulcis in fundo è incomprensibile anche il fatto che il portale Turisti a 4zampe, realizzato in accordo con Federturismo, Confturismo e Assoturismo e dove sono elencate circa 4.410 strutture, sia susseguente a quello di Federalberghi (Pets Hotel) dove quelle presenti sono addirittura 7.785 e dispone delle stesse caratteristiche del “brambilliano” più famoso.
Perché farne due con le stesse particolarità?
E’ anche vero che nel sito Turisti a 4Zampe, all’atto della “buttata” nel web, al fondo appariva la scritta “powered by viamatica.it” che guarda guarda, è la stessa che cura il sito personale del Ministro del turismo e che, vedi vedi, adesso non appare più.
Sparito!
Perché nascondersi, quant'è costato, ma soprattutto che "gara" c'è stata ?
Titolare della Viamatica srl è il piacentino Luca Moschini, candidato con il PDL alle politiche del 2008 in Veneto (non eletto), vicepresidente dei giovani di Confcommercio nei cinque anni in cui lei (la Brambilla) ne fu il numero uno, appartenente a quei 13 uomini d’oro della medesima, “stretto” collaboratore e Consigliere del Ministro del Turismo.
Proprio un paese che procede deciso sulla strada dell'innovazione, del merito ma soprattutto delle cose alla luce del sole.

P.S.: Da ricordare che Blogger registra il vostro IP e la Polizia Postale ha titolo a richiederlo ed ottenerlo dall’amministratore del blog … perché una va bene, ma due è già troppo … e chi deve capire, ha capito ... si spera!

6 commenti:

vinc ha detto...

Si si, ricordo benissimo quando dicevi che senza una programmazione mirata verso i Sindaci si sarebbe perso del tempo.
Per l'occasione scrissi che pochi Sindaci si sarebbero resi conto del problema.
Infatti è stato così.
E il numero delle persone che non hanno vagliato il semplicissimo problema, aumenta, aumenta e aumenta.
Il classico esempio di posti occupati per merito.....................della meritocrazia.

Anonimo ha detto...

@Vinc

Si va bene ma a cosa serve il ''io l'avevo detto?''.

Ma daiiiiii !!!

;-)

B. C.

vinc ha detto...

@B.C.

Serve per ricordare l'occasione e non per darmi delle arie.
Anche perchè ci fu uno che mi disse l'opposto e che i Sindaci avevano già provveduto (quelli di dx).
:-D

sergio cusumano ha detto...

@Luciano

Ahia, non avevo fatto caso al post scriptum in fondo, che cosa vuol dire?

Saleccia ha detto...

Egregio dottor Ardoino, le posto questo link http://www.macchianera.net/2010/09/14/come-riconoscere-un-vero-pazzo-sul-web/#more-16644 dove a volte mi sembra di riconoscerla, soprattutto per la sua mania di (auto)persecuzione.
E per usare una citazione del post la saluto cordialmente
Luca Moschini

Luciano Ardoino ha detto...

Il commento precedente verrà copiato nell'ultimo post della giornata affinchè possa essere visualizzato e non andare perso come purtroppo è già accaduto per altri.

Grazie