domenica 28 novembre 2010

Tutti gli eventi dell'Enit ... (uno)

Comunque sia, la crisi c’è; eccome se c’è.
Non si spiegherebbe altrimenti il recente default di alcuni Paesi europei e di quelli mondiali; mentre alle porte, mah … speriamo bene.
Qui da noi vige a priori il tutto va ben “Madama la Marchesa”, che forse, a pensarci bene, è l’unica cosa giusta da fare.
Lula e Brasile docet e il pessimismo non serve a un “belin”, anzi, fa più danni di un terremoto al massimo della scala Mercalli.
Solo che in questi casi bisogna veramente darsi da fare e non lanciare solo proclami.
E chi tira la corda dell’ottimismo sfrenato nazionale, neanche a dirlo, sono ancora una volta quelli del turismo; quelli che sono i più “bravi di tutti” (lo dicono loro) e che tanto fanno “solo” per il nostro bene e poi ce lo danno.
Si, ci danno del danno e ce lo mettono li; mentre di migliorare lo standard del loro lavoro (?) … che fanno così tanto bene e sono così “immensamente” professionali, che se per caso vai a finire sul sito dell’Enit per conoscere i prossimi EVENTI dell’agenzia nazionale del turismo (ma anche quelli passati) … non trovi una benemerita mazza.
E poi dicono che lo faccio apposta a “spararle” sull’Enit e che con loro ce l’ho ingiustamente.
Ma non era l’ente che il Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione Renato Brunetta con il Ministro del Turismo Michela Vittoria Brambilla firmarono a Palazzo Vidoni un Protocollo d’intesa (valido fino al 31 dicembre del 2010 e prorogabile per sei mesi previo accordo tra le parti) ha scelto come ESEMPIO per favorire una efficace e tempestiva attuazione della “Riforma Brunetta”.
Che altro non era che le strutture sottoposte alla vigilanza del Ministero del Turismo avrebbero dovuto adottare dei progetti mirati per migliorare le proprie performance organizzative per assicurare agli utenti una migliore qualità dei servizi erogati.
E naturalmente per sancire una stretta collaborazione per il cambiamento della cultura della performance, della trasparenza e del miglioramento dei servizi nel settore del turismo.
Resta da capire il perché ce l’hanno scritta la parola EVENTI.
Anzi, in verità, uno c’è ed è la Manifestazione che comincerà il prossimo 30 novembre per poi finire il 2 dicembre; ma poi?
Eppoi "Manifestazione" decchè?
Se vuoi saperlo devi cliccarci sopra ed ecco che t'appare L'EIBTM.
E poi niente; nulla per quanto riguarda il mese susseguente (dicembre), né tantomeno qualcosa nei mesi appena passati, novembre compreso.
L’EIBTM, per chi non lo sa è la fiera leader per gli “incentive”, eventi, viaggi d'affari e “meeting industry”, che si tiene nella fantastica città di Barcellona.
Città che oltretutto conosco molto bene e che se per caso mi pervenisse richiesta, potrei senz’altro consigliare qualche buon ristorantino molto elegante e dove si mangia e beve altrettanto bene (spendendo il giusto).
Chissà mai che, nella “tre giorni” della manifestazione, i “grandi lavoratori” dell’ente italiano non trovino “almeno” il tempo per un buon pranzo o una buona cena?
A meno che il tutto non sia già organizzato come solitamente avviene in questi contesti (se sei uno di quelli che conta qualcosa) tra grandi premi, cotillons e … mah?
Comunque per rendere l’idea del che cosa sia la vera professionalità o il cosa voglia dire migliorare le proprie performance organizzative per assicurare una migliore qualità dei servizi erogati; andate un po’ a vedere qua (il primo che m’è capitato di quelli che seguo sempre, il sito dell’ONU) e lo capirete in pochi secondi.
Ora, considerando che le pagine di questo blog sono abbastanza o alquanto “seguite” dalle signore e dai signori dell’Enit, c’è d’augurarsi che presto e finalmente vengano inseriti tutti gli EVENTI come di dovere … staremo a vedere.
E poi per quelli che dicono che ce l’abbiamo con l’Enit senza mai dare delle “critiche costruttive”; tié, beccatevi questa.
P.S.:
Vuoi vedere che ribadiranno (se lo diranno) che non c’era scritto niente perché il sito era o è in “LAVORI IN CORSO” o in “COSTRUZIONE”?
Ancora?

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Una cosa alla volta.
Hanno appena rifatto il logo perciò per il resto ci vuole del tempo.

Hi hi hi

vinc ha detto...

@Anonimo

Aspettiamo.....campa cavallo

He he he

sergio cusumano ha detto...

@Luciano


E se per l'ente del Marzotto non fossero E-venti ma solo E-uno?

Dai che se s'impegnano possono anche fare E-due.

;-)