lunedì 28 novembre 2011

L'Enit (Agenzia nazionale del Turismo) si classifica quarto tra gli Enti italiani per trasparenza eccetera eccetera, però c'è un però ...


Sarà anche vero ma personalmente “me pare tutta ‘na str … anezza”!
Ma andiamo per gradi e vediamo il perché.

Pochi giorni or sono l' Enit si è aggiudicato il quarto posto, collocandosi nella fascia alta di valutazione su cinquantadue Enti nazionali analizzati, nel Monitoraggio della Civit.
Il riconoscimento è avvenuto il 18 ottobre scorso presso la Scuola superiore della Pubblica Amministrazione nel corso dell’incontro tra la C.i.V.I.T (Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l’Integrità delle pubbliche amministrazione ) e gli OIV (Organismi Indipendenti di Valutazione) degli enti pubblici nazionali, soggetti creati in attuazione della “Legge Brunetta” (Dlgs 150/2009), per assicurare elevati standard qualitativi ed economici del servizio pubblico mediante la redazione di “Piani triennali della performance”.

Al primo posto di questa “speciale” classifica appare l’ICE, l’Istituto nazionale per il Commercio Estero, che sul proprio sito dichiara che:
"Questo importante risultato è stato conseguito grazie all’elevata professionalità di tutta la struttura ICE, con l’assistenza consulenziale altamente specializzata dell’OIV e il supporto della Struttura Tecnica Permanente.
Il Piano triennale (2011 –2013) della Performance dell’ICE adottato a gennaio 2011 individua la strategia da attuare per sostenere le imprese che esportano sui mercati internazionali con procedure e piani operativi improntati alla massima efficienza, efficacia ed economicità.
L’ analisi effettuata dalla CIVIT posiziona l’ICE al primo posto rispetto a tutte le altre amministrazioni pubbliche e gli riconosce l’elevata qualità della strategia adottata, dal punto di vista della completezza, comprensibilità e in particolare della adeguatezza alle esigenze di internazionalizzazione espresse dalle PMI italiane".

E fino a qui niente di male … solo che, facendo un giretto sul sito C.i.V.I.T., ecco che nel merito appare questa precisazione:
In relazione alle notizie di stampa con le quali si afferma che la CiVIT avrebbe inserito “al primo posto assoluto tra i Ministeri e gli Enti Pubblici, l’Istituto per il Commercio con l’Estero”, per quanto riguarda la pianificazione e la gestione della performance, la CiVIT precisa quanto segue:

a)  la detta valutazione è relativa agli aspetti procedimentali previsti nel Piano della performance adottato dalle amministrazioni nel gennaio del 2011;
b) il monitoraggio condotto dalla CiVIT ha riguardato gli strumenti di misurazione della performance e quindi la conformità alle indicazioni e alle metodologie fornite al riguardo dalla CiVIT;
c) nessuna valutazione ha svolto la CiVIT sulla performance, cioè sui risultati conseguiti dalle amministrazioni;
d) una vera graduatoria della performance, effettivamente realizzata nel corso del 2011, potrà essere redatta soltanto nei primi mesi del 2012 e si articolerà nel raggruppamento delle singole amministrazioni su almeno 3 livelli di merito in relazione ai risultati ottenuti.

In poche parole … se sulla prima classificata la CIVIT non ha svolto nessuna valutazione sulla performance, cioè sui risultati conseguiti dalle amministrazioni … figuriamoci sulla quarta classificata, e vale a dire, l’Enit.

A seguito del “premio”, si sono naturalmente “sprecate” le auto lodi e gli auto compiacimenti e complimenti sui media, tra di cui fa certamente capolino quella del GM dello stesso Ente, Paolo Rubini, che così dice: “… nel contempo, in un'ottica di razionalizzazione dei costi, abbiamo provveduto ad incrementare le entrate garantendo una serie di servizi nuovi agli stakeholders e questi sono fatti, non parole, come attestano i positivi attestati ricevuti".
.
E allora andiamo a vedere ‘sta “razionalizzazione dei costi” e già che ci siamo, anche i “fatti, non parole”.

Sul Piano della Performance 2011 – 2013 dell’Enit (art. 10, comma 1, Decreto Legislativo 27 Ottobre 2009, n 150) ci dovrebbe essere scritto (probabilmente a pagina 79) che: “ … sottoposto al processo di verifica e revisione a cadenza semestrale al fine di individuare le eventuali carenze e criticità riscontrate nell’attuazione del ciclo di gestione della performance”.

Ora dato che il “premio” del quarto posto su 52, è dovuto anche alla “Trasparenza” eccetera eccetera dei vari enti ...allora perché questa cadenza semestrale non si trova sul web o da qualche altra parte?
Che ci sia sfuggita la cosa o che magari all’Enit si sono dimenticati del fatto?

E poi … ‘sta razionalizzazione dei costi” si evince dal risparmio dell’8,75% qui a margine (probabilmente a pagina 83)?

Dulcis in fundo, mi farebbe veramente un gran piacere conoscere il nome di quell’ente italiano che si è classificato 52esimo, nonché quelli un poco prima, grazie!

14 commenti:

Gianni ha detto...

Ha ha ha


Anche nel giorno del nuovo CDA dell'Enit?

:-D

frap1964 ha detto...

Farei anche notare che, nel 2011, non è prevista alcuna "giornata della Trasparenza" per ENIT.
Inoltre dal sito di CIVIT risulta che ENIT, a differenza di svariate altre amministrazioni, compresi diversi ministeri ed enti, non avrebbe inviato e/o fatto pervenire alla commissione il documento con la Definizione degli standard di qualità dei servizi.
Per cui non si capisce su quali basi oggettive CIVIT abbia potuto emettere "un giudizio ottimo sia per quanto riguarda la rispondenza alla normativa, sia in riferimento alla qualità delle strategie e delle soluzioni operative adottate."
Peraltro tenendo conto che il 2011 ancora non è terminato.
Mah... mistero.
Comunque i risultati del monitoraggio 2011 sono QUI (e non mi pare ci siano delle classifiche).
Peccato poi che

In questa prima fase di analisi, infatti, come la CiVIT aveva avuto modo di comunicare sul
proprio sito istituzionale, sono stati valutati solamente i programmi pervenuti alla Commissione unitamente alle griglie, elaborate in modo completo dagli OIV, entro la data dell’11.7.2011.


E come si evince dalle pag. 32 e 33 del rapporto, ENIT non era tra i 36 Enti nazionali ad aver adempiuto entro quella data (lo ha fatto solo successivamente).
La seconda fase del monitoraggio dovrebbe essere iniziata con i primi giorni di novembre.

La Commissione completerà entro il 30 novembre 2011 il monitoraggio su tutti i Programmi pervenuti entro il 22 settembre 2011, effettuando una valutazione degli stessi anche nel caso in cui gli OIV non abbiano trasmesso le griglie entro il termine prestabilito.

Anonimo ha detto...

Voi due dovreste lavorare per il governo italiano, e allora si che ci sarebbe qualche parvenza speranzosa di meritocrazia.

Siete ineguagliabili.

Gesù, Giuseppe e Maria

Luciano Ardoino ha detto...

Ma va la anonimo.

Francesco Pedroni ha detto...

@Luciano

Hai notizie del nuovo Presidente dell'enit?

frap1964 ha detto...

Se poi la "trasparenza" sugli incarichi e gare si estendesse dall'ENIT anche alle sue società partecipate (Promuovitalia, CBN, ecc.) ed alle sedi estere, non credo che nessuno se ne avrebbe a male.

Luciano Ardoino ha detto...

@frap

Nè tantomeno noi, anzi!

;-)

Anonimo ha detto...

toppato

http://www.civit.it/?p=4596

In relazione alle notizie di stampa con le quali si afferma che la CiVIT avrebbe inserito “al primo posto assoluto tra i Ministeri e gli Enti Pubblici, l’Istituto per il Commercio con l’Estero”, per quanto riguarda la pianificazione e la gestione della performance, la CiVIT precisa quanto segue:
a) la detta valutazione è relativa agli aspetti procedimentali previsti nel Piano della performance adottato dalle amministrazioni nel gennaio del 2011;
b) il monitoraggio condotto dalla CiVIT ha riguardato gli strumenti di misurazione della performance e quindi la conformità alle indicazioni e alle metodologie fornite al riguardo dalla CiVIT;
c) nessuna valutazione ha svolto la CiVIT sulla performance, cioè sui risultati conseguiti dalle amministrazioni;
d) una vera graduatoria della performance, effettivamente realizzata nel corso del 2011, potrà essere redatta soltanto nei primi mesi del 2012 e si articolerà nel raggruppamento delle singole amministrazioni su almeno 3 livelli di merito in relazione ai risultati ottenuti.

Anonimo ha detto...

http://www.italiaoggi.it/giornali/dettaglio_giornali.asp?preview=false&accessMode=FA&id=1745463&codiciTestate=1&sez=hgiornali

Luciano Ardoino ha detto...

@anonimo


No no, hai clamorosamente TOPPATO tu,
Infatti se tu leggessi bene prima di scrivere, mio caro anonimo, "leggeresti" che quello che hai scritto è già incluso nel post dalla data della sua creazione. Se invece hai dei dubbi, basta leggere quella data pagina sui "cache" di google ... che in definitiva è la prima pagina messa nel web.

Buuuuuuuuuuuu, che figura

Anonimo ha detto...

nervoso? hai sempre la coda di paglia? ;) forse che il toppato è rivolto all'articolo successivo?
serenamente ciao

p.s. ma di che segno sei?

Luciano Ardoino ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Luciano Ardoino ha detto...

Ma se il tuo riferimento è su questo pezzo?

E che c'entra il segno zodiacale?
Tu credi a ste cose?

E poi perchè coda di paglia?
Forse che mi conosci così bene?

Ma va la, serenamente naturalmente, piano piano e poco poco.

:)

vinc ha detto...

@anonimo

Perchè sei così?