lunedì 15 agosto 2011

Il tuffo di testa, pardon Bocca (Bernabò), nel mare delle statistiche

I DATI DI BERNABO’ BOCCA (primi cinque mesi)
“L’andamento del turismo alberghiero italiano da gennaio a maggio di quest’anno (rispetto allo stesso periodo del 2010) fa segnare una stagnazione determinata da un pessimo andamento del mese di maggio”. È quanto afferma il Presidentedi Federalberghi, Bernabò Bocca, alla lettura dei dati relativi al monitoraggio mensile effettuato dalla Federazione (l’inchiesta è stata svolta dal 6 al 10 giugno, intervistando con metodologia internet 1.269 imprese ricettive, distribuite a campione sull’intero territorio nazionale) … purtroppo maggio registra una più che significativa battuta d’arresto (-5,1%) in grado di azzerare completamente i primi spiragli positivi visti finora”.

I DATI DELLA MICHELA BRAMBILLA (primi cinque mesi)
Brambilla: “I dati dei primi cinque mesi del 2011 (probabilmente presi dalla Banca d’Italia visto che sono praticamente gli stessi) registrano un incremento del 3,8 per cento degli arrivi alla frontiera e del 4,1 della spesa dei turisti internazionali. E nei primi tre mesi gli arrivi negli esercizi ricettivi sono cresciuti del 9,3 per cento …cresce però anche il turismo interno (+7,8 per cento)”.

I DATI DELLA BANCA D’ITALIA (primi cinque mesi)
“Nel periodo GENNAIO-MAGGIO 2011 i viaggiatori stranieri che hanno alloggiato in albergo e villaggio turistico hanno speso il 7,3 per cento in più rispetto al corrispondente periodo del 2010; si sono verificati incrementi di spesa più contenuti per chi ha soggiornato in casa in affitto (4,7 per cento) e per i non pernottanti (4,1 per cento); la spesa di chi è stato ospite di parenti e amici è invece diminuita del 6,8 per cento.

OPINIONE
Che dire?
Meglio non dire!


3 commenti:

frap1964 ha detto...

Ah... sai che dal 1 luglio 2011 a Firenze si paga la tassa di soggiorno?
Indovina quanto per notte (max 10 notti) ?


Sono previste inoltre le seguenti esenzioni:

- i minori fino al compimento del decimo anno di età;
- i soggetti che assistono i degenti ricoverati presso strutture sanitarie del territorio, in ragione di un accompagnatore per paziente;
- i genitori, o accompagnatori, che assistono i minori di diciotto anni degenti ricoverati presso strutture sanitarie del territorio, per un massimo di due persone per paziente;
L'applicazione dell'esenzione di cui al precedente comma, lettere b. e c., è subordinata al rilascio al gestore della struttura ricettiva, da parte dell'interessato, di un'attestazione, resa in base alle disposizioni di cui agli articoli 46 e 47 del D.P.R. n. 445 del 2000 e successive modificazioni, contenente le generalità degli accompagnatori/genitori e dei pazienti, nonché il periodo di riferimento delle prestazioni sanitarie o del ricovero. L'accompagnatore/genitore dovrà altresì dichiarare che il soggiorno presso la struttura ricettiva è finalizzato all'assistenza sanitaria nei confronti del paziente.



Non ti dico cosa ne penso, perché potrei trascendere.

Luciano Ardoino ha detto...

E' appunto dal 1° luglio e se non ricordo male hanno già dato dei parametri di income.
Però quest'ultimi li hanno presi dalle presenze del 2010. Credo però che la tua città stia migliorando nettamente le presenze sia estere che italiane.

frap1964 ha detto...

Già... ma la maggior parte ignorava, a inizio luglio, l'esistenza del balzello.
Incidenza sul conto finale calcolata intorno all'8% ?
Non mi pare proprio pochissimo...

Voglio vedere l'andazzo tra qualche mese.