sabato 8 giugno 2013

Una Costituzione bella ma tradita e zitella

Ma volete finirla con ‘sta menata della Costituzione più bella del mondo?
Non siamo al concorso di Miss Mondo e la Costituzione non è una bambola da pettinare.
Conoscete poi delle altre costituzioni?
Su, fatemi un paragone con quella olandese o brasiliana.
E gli americani che devono dire, che la loro è la più buona del mondo; i francesi che è la più intelligente oppure l’inglese che la loro è la più nobile?

Sarà bella ma è nubile, mai sposata con al realtà e forse è ancora vergine, mi sa.
Cioè mai applicata davvero, in molte sue parti.

Infatti, mai regolamentati i partiti, i sindacati e mai applicata la partecipazione degli operai alla gestione delle aziende (art. 46) e quante volte violati i suoi principi e articoli.
Non sappiamo che farcene di una costituzione imbalsamata, “bella” e intoccabile, ma vietata all’uso civico.

E poi, non solo bella e zitella ma anche bella e sfregiata.
Vi dicono niente gli articoli 29, 30 e 31 a tutela della famiglia riconosciuta come “la società naturale fondata sul matrimonio”?
E l’articolo 15 che sancisce “l’inviolabilità segretezza” della corrispondenza e delle comunicazioni!
E la Bella e Intoccabile è stata violata senza reagire con la modifica del Titolo V sui poteri alle Regioni (mannaggia anche il turismo) o con l’inserimento del pareggio in bilancio, il fiscal compact, e vale a dire, due ferite all’unità e alla sovranità nazionale.

E se la Bella Signorina avesse diritto a un Bel Fidanzato eletto direttamente dal popolo?
Non si può ritenere ogni suo pretendente uno stupratore.
Non possiamo farla vivere in una campana di vetro e portarla in processione due volte all’anno.




Di Marcello Veneziani






2 commenti:

BRANCA DORIA ha detto...

solo per dirti che ho visto la mano di Mentore.grazie GFC

Luciano Ardoino ha detto...

@BRANCA DORIA


:)