giovedì 11 agosto 2011

Ma tanto non lo capiscono il Benchmarking elementare, figurati quello complesso

E vabbè dai, mettiamola così; il benchmarking è un pò come copiare (meglio se comparare) i compiti a scuola dagli alunni migliori (diciamo cinque) della classe.

PREMESSA
Ieri sera sono finalmente arrivati i tanto sospirati (da me) dati sulle partenze turistiche internazionali dei giapponesi.
Ma perché proprio i loro sono così importanti?
La risposta, senza tanti abcdef … o 12345 … è una sola.
Infatti, al di là della crisi mondiale, il Giappone ha ricevuto anche una sonora disgraziata “battosta” per via del terremoto e per quello che è derivato da questo sconquasso.
E’ anche noto che il popolo giapponese sia alquanto sciovinista, molto ma molto più di quanto lo siamo noi (non dico tutti ma una buona parte) e pertanto tutta la nazione (ovviamente senza contare il Governo) ha dato molto del suo per aiutare i connazionali.
Chiaro che questo abbia comportato un abbassamento delle proprie disponibilità finanziarie, compromettendo magari anche un qual cosina per le proprie imminenti vacanze.
Forse per noi è incomprensibile che questo sia vero, ma statene certi che così è (non dico tutti ma una buona parte).
Comunque sia o come non sia, l’outbound turistico dei giapponesi ha subito di colpo un logico ed evidente abbassamento percentuale delle loro presenze nelle nazioni estere.
E fin qui non ci piove ma mi fermo un attimo e faccio un esempio che è pertinente, eccome lo è.

ESEMPIO
Avete mai sentito dire da uno degli 8.000 (ottomila) sindaci italiani che lui stesso è un fallimento (?); e l’avete mai ascoltato da qualcuno dei loro predecessori (?); e quelli ancora prima?
Quindi se sommiamo gli attuali ottomila, agli ottomila precedenti, poi ottomila eccetera eccetera, la cifra che “troviamo” raggiunge la popolazione di una città di media grandezza, anzi qualcosa anche di più.
Ora di come vadano i Comuni italiani (non tutti ma gran buona parte e anche di più), vabbè, lasciamo perdere ch’è tempo perso parlarne ancora.
Però da loro sentirete dire in grande quantità delle frasi tipo “La colpa è di quello che c’era prima, del Governo che non dà i – piccioli -; del tempo e chi più ne ha più ne metta.
Ed ecco qua cosa succede a Mississauga (è la terza volta che lo scrivo ma sembra che a nessuno freghi qualcosa), mentre addirittura un mio fondo che descriveva la città con la particolarità del caso è apparso nella prima pagina di un famoso quotidiano italiano, ma non è servito ad un ciufolo.
Bontà loro.
La Sindachessa, tale Hazel McCallion che ha raggiunto la venerabile età di 90anni, e che per ben 11 volte di fila (dal 1978) ne è diventata e rimane il Mayor.
Qui in Italia non si può; la legge dice che lo si può fare al massimo due volte, ma forse è meglio così, sennò la terza volta con chi potrebbero prendersela se sono andati male?
Da questa data (1978) la città non ha più preso in prestito del denaro dallo Stato, né dalle banche, non ha alcun debito e nelle casse personali dispone di oltre 800 milioni di dollari per i casi di necessità (si, avete letto bene, ottocento milioni di dollari).
In 20anni ha più che raddoppiato la popolazione portandosi a circa 800.000 abitanti ed è sede di molte aziende rinomate che hanno preferito Mississauga ad altre più grandi città del Canada.
La città poi dispone di ottimi servizi per i residenti, è pulitissima; insomma, una città che definire perfetta è troppo poco.
Ebbene sapete quanti sindaci italiani si sono informati presso questo comune canadese per poter capire come la McCallion e la sua giunta possano riuscire in questa impresa qua?
ZERO a parte me, ma io non sono un sindaco, faccio tutt’altro.
Quindi il famoso “BENCHMARKING” che è scritto da tutte le parti e in ogni dove ne senti parlare, a nessuno (o ben pochi) può fregare di meno.
Ma tanto non lo capiscono.

IL BENCHMARKING
E’ un processo continuo di misurazione di prodotti, servizi e prassi aziendali, mediante il confronto con i concorrenti più forti" (Robert Camp, Benchmarking. Come analizzare le prassi delle aziende migliori per diventare i primi, Editore Itaca, 1991).
E tornando a parlare dei turisti giapponesi che sono usciti dai loro confini per le vacanze o anche per lavoro, ci si può incontrare (stranamente ma era prevedibile) con delle nazioni che, nonostante tutto l’accaduto in Giappone e nel mondo, hanno incrementato le presenze dei medesimi rispetto all’anno precedente.
Le altre hanno inesorabilmente perso molte presenze.
Ma credete che qualcuno l’abbia fatto?
Ma certo che no, e comunque eccole qua (ritagliate e assemblate).



Trovate queste bisognerebbe andare a cercare il piano di marketing (dettagliato alla massima potenza) che ciascuna nazione e i vari T. O. hanno elaborato nei loro pacchetti tra quelle elencate con il segno +, e che hanno attuato in e per quel lontano Paese.
Confrontare, imparare, tagliare, aggiungere eccetera eccetera, e naturalmente monetizzare.
Credete che qualcuno l’abbia fatto?
E figuriamoci un pò, ma forse volete che ve lo dica?
Toh, proprio come hanno fatto per Mississauga e la Hanzel McCallion.

P.S.: Naturalmente si può fare per qualsiasi nazione, ma quest’anno l’esempio del Giappone non si poteva perdere.
Inutile dire che questa  è soltanto una sciocchezza, poichè le cose da attuare per un buon benchmarking e non solo, sono ben altre. Ma intanto cominciate da questa poi ...
E … ma tanto non lo capiscono.

6 commenti:

vinc ha detto...

E vabbè dai, mettiamola così...

;-)

Anonimo ha detto...

Dottor Ardoino, quello che ho letto di una semplicità disarmante e mi auguro che abbia delle altre idee così.
Complimenti!

vinc ha detto...

Hei tutti in ferie?

Sono l'unico che ancora lavora?

Anonimo ha detto...

Caro Luciano Ardoino, non si può parlare di trigonometria con persone con non conoscono la matematica.

Mary dP ha detto...

Ultima trovata della Brambilla, ministrella del Turismo : si è appena occupata del trasporto pubblico e della apertura di spiagge per cani e padroni, al fine di evitare il randagismo estivo! Questa sì che è una notizia che porterà tanti turisti in Italia, sempre che siano disposti a percorrere dissestate statali chiamate autostrade e ad alloggiare in alberghi dalle stelle approssimative! Sempre più convinta che un imprenditore non si deve buttare in politica per non fare un "tubo", e di tubi la Brambilla se ne intende, attività di famiglia oblige ... :-(

Anonimo ha detto...

Eccome se lo hanno fatto, eccome!!!!


Quello che sanno fare meglio è che non fanno niente di buono.

:-D