domenica 11 agosto 2013

Tra "breve" il Decreto sul #Turismo ... eccome no!

5 agosto 2013
Il Presidente del Consiglio Enrico Letta e il ministro della Cultura e del Turismo Massimo Bray: “Ecco il Decreto sulla Cultura (?) … a breve quello sul Turismo”.

10 agosto 2013
"Se facciamo un confronto con gli altri Parlamenti europei, questa volta l'Italia dà il buon esempio".
"L'emiciclo di Strasburgo - ricorda, infatti, la presidente della Camera - si è fermato il 4 luglio per riaprire i battenti il 9 settembre. I due rami del Parlamento francese sono chiusi da metà luglio e i lavori riprenderanno il 10 settembre. La Camera dei Comuni del Regno Unito - sottolinea ancora - ha tenuto l'ultima seduta il 17 luglio e la prossima è convocata il 30 settembre". E che dire della rigorosissima Germania? "L'ultima seduta del Bundestag - annota Boldrini - è stata il 28 giugno scorso e la riapertura non è stata ancora fissata".
Laura Boldrini, dalla sua pagina Facebook, ricorda anche che "ieri, nel salutare i deputati per la pausa estiva, ho ricordato che l'aula e le commissioni possono essere convocate, se necessario, in ogni momento" e aggiunge in proposito che "è prevedibile, infatti, che Montecitorio debba riunirsi già dopo il 20 agosto per la presentazione di un decreto". "In ogni caso - rammenta la presidente della Camera - la prossima seduta è fissata il 6 settembre".

Bene!
E finalmente per il #turismo “lavoreranno” (per modo di dire, neh!) anche d’estate (credo manco d’inverno nel senso logico e necessario della parola “LAVORO”) nel Parlamento, e non solo chi lavora negli alberghi, ristoranti e via dicendo … sempre che ce ne sia.
E vuoi vedere che stavolta quel Decreto (a breve) accennato all’inizio del post per “merito” di Letta e di Bray sarà di fatto bello che pronto?
Sì, basta crederci!

Infatti, il Parlamento sarà “aperto” per discutere di femminicidio, di recupero della fiducia, di nuovi risparmi e maggiore trasparenza … tutte cose importanti, per carità … ma il #turismo?
… quando all’improvviso la presidente Boldrini: “ … gli interventi non si esauriscono di certo qui, poiché stiamo procedendo a una razionalizzazione dei servizi … “.

Taci, che ci siamo …
… e invece no!
I “servizi” che la presidente intendeva sono rivolti alla proposta d’intervento sul trattamento economico dei parlamentari.
C’avrei giurato, ma vediamo il perché sarà impossibile che “a breve” facciano quel benedetto Decreto per quel settore che dopotutto non è che vada tanto bene, neh!

… in agosto

… a settembre:

In particolare la X Commissione (Attività produttive), ha lavorato l'8 agosto come ultimo giorno e, se va bene, ricomincia il 16 o il 17 settembre.

Più “a breve” di così ... e questa volta l'Italia dà proprio il buon esempio, neh!








3 commenti:

Anonimo ha detto...

"In Italia il Ministero del Turismo non conta nulla, mentre dovrebbe contare quanto quello dell'economia. Abbiamo cose uniche e le cose uniche non hanno prezzo ma hanno grande mercato. Ma noi non sappiamo valorizzarle" (Flavio Briatore)

frap1964 ha detto...

...e dopo “valore cultura” mi piacerebbe un provvedimento su “valore turismo”.

E smetterla con gli slogan, no?

Anonimo ha detto...

i consiglio di visitare questo portale di viaggio Catania Roma http://www.cataniaroma.com.
Se volete che il vostro sito sia popolare copiate e incollate questo codice sulla vostra pagina web:
Catania Roma