giovedì 6 agosto 2009

Boomerang ?

Non avevamo alcun dubbio che le dichiarazioni della Michela Brambilla differissero in qualcosa dalla realtà, ed infatti ecco arrivare puntuali i dati occupazionali dell’Inps; dati che non si possono “gestire a proprio piacimento”.
Ma veniamo ai fatti.
E’ di qualche giorno fa la notizia che, in controtendenza con le previsioni e i dati più pessimistici, il ministro per il turismo, Michela Brambilla, annunciava che nei primi cinque mesi di quest’anno il turismo in Italia è cresciuto del 7,8% rispetto al 2008 e la stagione in corso si preannuncia con un incremento di alcuni milioni di presenze turistiche nella nostra cara penisola.
Più turisti più dipendenti verrebbe da dire seguendo queste belle parole ma soprattutto credendoci.
Invece no, perché come sopraddetto, il rapporto dell’Inps dà purtroppo il turismo a rischio recessione più degli altri settori, in quanto maggiormente esposto alle turbolenze finanziarie, a cui io aggiungo per l’inesperienza ed incapacità del Ministro, tanto che nel solo mese di gennaio 2009 l'Inps ha registrato un calo del 21% di occupati rispetto al gennaio 2008.
Bel colpo.
E pensare che la tendenza di questi dati, elaborati dalla Federalberghi e della Fipe, in partnership con l'Ente Bilaterale Nazionale del Turismo-Ebnt, indicavano che nel giro di solo due anni si era passati dai 772.000 dipendenti del 2006 agli oltre 925.000 del 2008, che rappresentavano un incremento pari al 20%,.
Situazione produttiva che però si verificava prima dell’ingresso della signora Brambilla alla guida del turismo nazionale.
C’è bisogno ancora d’altro?

2 commenti:

frap1964 ha detto...

Meno male che a divertire la scolaresca del governo ci pensa Michela Vittoria Brambilla. Tanto lavoro per conquistare la poltrona ministeriale per poi ammettere di fronte alle first ladies del G8 che "fare il ministro del Turismo è duro, ma non difficile". E già, potrebbe farlo chiunque. Lei ne è la prova vivente.

[ Bocciata - fonte: L'espresso - Zero in governo - Marco Damilano ]

Luciano Ardoino ha detto...

Ottimo l'articolo di Damilano mentre l'arroganza della Brambilla non ha limiti perchè ogni giorno dice l'opposto del giorno precedente. Espulsa definitivamente!