mercoledì 24 ottobre 2012

L'ultimo anno che in Liguria il turismo non va come dovrebbe e potrebbe è il 2012, poi ...


Beh, di primo acchito le presenze turistiche del turismo ligure sembrerebbero il valzer del gambero zoppo: un passo avanti e due indietro, ma così non è, e mo vi spiego per bene (spero) il perché.

Occhio però, perché rimodellare il turismo di questa Regione (Liguria) non è per niente facile.
Qui non si parla, ahinoi, del turismo della Toscana, dell’Emilia Romagna, del Veneto o via dicendo, e intendo quei luoghi dove già esisteva ed esiste uno storico di cose ben fatte, e dove il continuarne l’andazzo non è una cosa poi così ardua ed impossibile a farsi.

Qui si parla della Liguria, e vale a dire una Regione dove il settore è stato gestito da gente che questo spicchio magari lo insegna (si, ma a parole) o ne descrive, a tutto andare, il come si fa (si, ma in teoria), ma che di basi per la futura produttività ne ha dato come la tabellina dello zero moltiplicato per qualsiasi numero che vi venga in mente.
E che fa sempre ZERO … ad oltranza, periodico e naturalmente anche perenne.

Quindi scavare il … si può dire il “marcio” (?), che qui ci stanzia dal tempo che fu, è di certo stato (e ancora lo è) di una problematicità senza pari e manco i dispari.
Una cosa è la teoria … altro, poche balle, è la pratica!
Comunque sia, il cercare di far del buon turismo qui in Liguria è come avere un campo coltivato a gramigna o alle peggiori erbacce che esistono nel Creato, e cercare poi di seminarci dei prodotti da poter mangiare in sufficiente quantità.
Sai che raccolto di ….., vabbè avete capito!
Per adesso sembra che il nuovo assessore al turismo (Angelo Berlangieri), con gran fatica per via degli insetticidi che non fanno grandissima presa e a cui i “parassiti” oramai ci si sono abituati, ci stia riuscendo, ma …
… ma il turismo è in calo in Liguria nel 2012, e dicono meno del previsto.

L'estate 2012 si chiude con una perdita per le imprese ricettive liguri, ma inferiore ai timori di inizio stagione. 
I dati ufficiali sul movimento turistico complessivo nei mesi estivi in Liguria hanno registrato un calo delle presenze (giugno -9,61% e luglio -1,57%).

Anche il dato di occupazione camere del mese di agosto (-4%) evidenzia la flessione significativa denunciata dagli operatori del settore, in particolare per quanto riguarda gli italiani.

Più positivo il dato relativo agli stranieri, per cui la Liguria continua a rappresentare una meta privilegiata; purtroppo però questa tendenza non riesce a compensare la diminuzione di italiani.

Tra le aree prodotto, sono state le città a risentire in misura maggiore della crisi di questi ultimi mesi.
La ridotta capacità di spesa dei turisti si riflette in un calo complessivo del fatturato: per il comparto dell'hôtellerie in agosto è stato pari al -3,8%. 
Gli hotel 4 e 5 stelle hanno ridotto i prezzi applicati del -5,1%, riallineandosi alle tariffe del 2010.

Segno negativo anche per quanto riguarda le prenotazioni: per il trimestre ottobre-dicembre sono più contenute di quelle rilevate lo scorso anno: appena il 16,1% delle camere disponibili nelle strutture ricettive in ottobre e il 7,7% in novembre, mentre è ancora presto per le vacanze programmate di fine anno.
Le prenotazioni più elevate si rilevano nel comparto alberghiero per gli hotel 4 e 5 stelle (28,6% ottobre e 15,6% novembre) e per l'extralberghiero nelle case e appartamenti per vacanza in ottobre (30,3% in ottobre) e nei B&B per novembre (35,8%).
In definitiva e a conti fatti (intendo quelli miei che probabilmente non servono ad una benemerita cippa), questo dovrebbe essere l’ultimo anno col segno meno, poi si vedrà, sempre che ci diano una botta.
Anche perché dopo l’abbrivio frenetico, sembra che stiano un po’ dormendo da quelli parti là … là in Regione, né!




16 commenti:

vinc ha detto...

Hai proprio fiducia in Berlangieri per scrivere queste cose.

Rischi?

;-)

Luciano Ardoino ha detto...

@Vincenzo

Certamente Si ... per ora.

Esiste sempre l'opzione che la gente voglia prenderti per i fondelli.

:)

sergio cusumano ha detto...

@Luciano

Alquanto sgangherati quei dati, te ne sei accorto?

vinc ha detto...

@Sergio

e vuoi che non lo sappia?

Ma dai!

:-(

B. C. ha detto...

Genova - Nel 2012, com’era immaginabile, il turismo è calato anche in Liguria, seppure meno del previsto: è quello che emerge dall’analisi condotta dall’Osservatorio turistico Regionale, che ha diffuso i dati della stagione.

L’estate 2012 si chiude con una perdita per le imprese ricettive liguri, ma inferiore ai timori di inizio stagione. Il dato medio per i mesi di luglio e agosto per la Liguria è più alto della media dell’Italia e anche la variazione negativa rispetto al 2011 è più contenuta: occupate in media nella regione il 66,7% delle camere disponibili in luglio (in calo dell’1,2%, contro il -1,4% dell’Italia), il 77,5% ad agosto (-2,5%, Italia -3,7%) e il 33,8% nel dato provvisorio di settembre (-5,3%, Italia -5,4%). All’inizio della stagione, gli operatori nel complesso prevedevano di “vendere” in media il 5,5% in meno rispetto al 2011 delle camere disponibili nel corso della stagione estiva.

I dati ufficiali sul movimento turistico complessivo nei mesi estivi in Liguria hanno registrato un calo delle presenze (giugno -9,61% e luglio -1,57%). Anche il dato di occupazione camere del mese di agosto evidenzia la flessione significativa denunciata dagli operatori del settore, in particolare per quanto riguarda gli italiani. Più positivo il dato relativo agli stranieri, per cui la Liguria continua a rappresentare una meta privilegiata, anche se questo non riesce a compensare la diminuzione degli italiani.

Tra le aree, sono state le città a risentire in misura maggiore della crisi di questi ultimi mesi.

La ridotta capacità di spesa dei turisti si riflette in un calo complessivo del fatturato: per il comparto degli alberghi, in agosto è stato pari al -3,8%. Gli hotel a 4 e 5 stelle hanno ridotto i prezzi applicati del -5,1%, riallineandosi alle tariffe del 2010.

Per quanto riguarda le prenotazioni, per il trimestre ottobre-dicembre sono più contenute di quelle rilevate lo scorso anno: appena il 16,1% delle camere disponibili nelle strutture ricettive in ottobre e il 7,7% in novembre, mentre è ancora presto per avere dati sulle vacanze in programma per la fine dell’anno.

B. C. ha detto...

@Luciano

Da non perdere. La tua -amata-

http://www.primocanale.it/video/sibilla-turismo-in-calo-ma-genova-regge--48397.html

andrea cevasco ha detto...

TRASPARENZA POLITICA IN REGIONE LIGURIA
Vado subito al dunque. Oggetto: la recente nomina di Afra Serini a capo di gabinetto del presidente del consiglio regionale, Rosario Monteleone.
Dovete sapere che, la Serini è la moglie del magistrato che sta indagando su alcuni consiglieri per contatti con l'ndrangheta. Alberto Lari è il pm che sostiene l'accusa nei confronti di Aldo Praticò e Alessio Saso, ai quali il 27 giugno 2011 viene recapitato l'avviso di conclusione indagini, al contrario dell'altro nome eccellente, Rosario Monteleone, citato da uno dei presunti boss finiti in manette. Fatto salvo la buona fede di chi l'ha nominata, fatto salvo l'onorabilità e la professionalità della nominata, PERSONALMENTE RITENGO CHE LA NOMINA DI AFRA SERINI, SIA INOPPORTUNA POLITICAMENTE PARLANDO. E chiedo a voi se la pensate allo stesso modo: e se eventualmente chi la pensasse come me, se fosse disposto come ho fatto IO, a scrivere una mail, copiando e incollando il testo scritto in maiuscolo, al presidente della regione Liguria Claudio Burlando indirizzo mail presidente.giunta@regione.liguria.it
Allego link dell'articolo da dove è stata appresa la notizia
http://www.ilgiornale.it/news/genova/e-dalle-veline-consiglio-regionale-spar-nomina-scomodagiallo-849569.html
Andrea Cevasco.

Luciano Ardoino ha detto...

@B.C.

Visto e stravisto.
Comunque grazie, me l'hai ricordato e presto ci farò un post d'augurio alla signora.

Si può dire signora o incappo in qualche considerazione ...

:)

Luciano Ardoino ha detto...

TRAVATA LA PEZZA D'APPOGGIO

QUI'

sergio cusumano ha detto...

Scandaloso

:(

Anonimo ha detto...

Non era un blog sulle critiche al turismo?

CptC ha detto...

@Luciano

Quelle cose qui non esistono e tu lo sai.

Cosa aspetti a fregartene di quelle schifezze che non fanno per te e prendere il primo aereo?

Dai!

Luciano Ardoino ha detto...

@Captain

Mi sa che tra non molto ... non ce la faccio quasi più!

Però per ora resisto ancora!

Grazie e ciao!

:)

Jennaro ha detto...

Luciano, consentimi un saluto ad Andrea Cevasco, ovvio, come Gennaro Langella ... e naturalmente a tutti voi ...
:-)

Luciano Ardoino ha detto...

@Jennaro

Non mi dire che conosci il mitico Andrea Cevasco

:)

Anonimo ha detto...

La politica fa pena